Sbarca a Milano 100in1giorno, il movimento globale che stimola la creatività urbana

Cosa farebbero gli abitanti di Milano avendo a disposizione gli spazi pubblici della città per organizzare, in un giorno particolare, un’iniziativa aperta a tutti e che coinvolga quante più persone possibili? La risposta potrebbe venire

100in1giornoCosa farebbero gli abitanti di Milano avendo a disposizione gli spazi pubblici della città per organizzare, in un giorno particolare, un’iniziativa aperta a tutti e che coinvolga quante più persone possibili? La risposta potrebbe venire dal Festival 100in1giorno. Si tratta di un’iniziativa, nata nel 2012 a Bogotà, che quest’anno avrà luogo anche a Milano – per la prima volta in Italia – sabato 27 giugno.

La riqualificazione degli spazi pubblici urbani passa attraverso la creatività e la cittadinanza attiva: questo il concept dell’evento. O meglio, degli eventi. Fino al 17 maggio, infatti, saranno raccolte tante idee e proposte – l’obiettivo è arrivare almeno a 100 – che saranno poi organizzate e realizzate dagli stessi cittadini, in piena autonomia, durante la giornata del Festival. Il prossimo 27 giugno si potrà allora dar vita a qualsiasi tipologia di azione collettiva che, animando gli spazi pubblici della città, si pensi possa migliorare la qualità del vivere urbano e sociale: giochi, performances artistiche, scambi linguistici, pratica di sport.

La durata massima dell’attività è 24 ore, a partire dalle 7 del mattino. Una volta approvata, sarà inserita nel calendario di 100in1giorno Milano.

Per informazioni: http://www.100in1giorno.eu/milano/
Per partecipare e presentare la propria eventuale iniziativa: http://www.100in1giorno.eu/milano/partecipa-2/

Laureata in Comunicazione politica e sociale, blogger e fotografa d’assalto, aggredisce la cronaca spregiudicatamente e l’html senza alcuna reverenza (e il sito talvolta ne risente), ma con la redazione è uno zuccherino. La sua passione è il popolo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO