Crisi di liquidità: uscirne si può

Il primo campanello d’allarme l’Imprenditore lo percepisce quando cominciano a mancare i mezzi per fronteggiare le spese correnti. Individuarne le ragioni non è difficile: l’azienda ha dovuto affrontare una spesa straordinaria, ha fatto un investimento,

PrintIl primo campanello d’allarme l’Imprenditore lo percepisce quando cominciano a mancare i mezzi per fronteggiare le spese correnti. Individuarne le ragioni non è difficile: l’azienda ha dovuto affrontare una spesa straordinaria, ha fatto un investimento, qualche cliente non è stato puntuale nei pagamenti oppure si è dovuto anticipare qualche impegno di pagamento non previsto, magari per rifornire il magazzino.Queste e altre motivazioni potrebbero essere la causa di una momentanea mancanza di liquidità. Se tuttavia l’azienda non riesce in tempi brevi a recuperare l’equilibrio finanziario, allora si entra fatalmente in crisi di liquidità. Cosa deve fare a questo punto l’Imprenditore? In primo luogo dovrà prendere in esame in modo attento le cifre della sua contabilità interna. Ha gli elementi per poterlo fare? Sono diminuite le vendite? Si è assottigliato il margine di profitto? Dato che i dati contabili di cui dispone l’Imprenditore, anche se aggiornati, non inquadrano la situazione effettiva dell’azienda (molti costi di competenza sono differiti) e quindi bisogna che la situazione contabile sia integrata per ragionare su dati di competenza. Ottenuto quanto sopra, sarà possibile individuare l’ammontare dei costi fissi aziendali, del margine di contribuzione e il punto di pareggio. Dagli elementi analitici così ricavati, nonche dalle caratteristiche di mercato dell’azienda in questione, si potranno trarre le considerazioni da adottare per uscire dalla crisi senza danni, migliorando l’indice di liquidità. Detto questo, ogni azienda è un caso a sé, per struttura, per organizzazione interna, per settore di attività. Oggi soprattutto le piccole e medie imprese si trovano in crisi di liquidità vuoi per il difficile momento economico, vuoi per i nuovi orientamenti dei mercati. È indispensabile a questo punto apportare opportuni accorgimenti per superare le difficoltà della sua gestione. Migliorare l’indice di liquidità è basilare per i risultati di gestione e per poter ricorrere al credito.

Carlo Colombetti
carlo.colombetti@tiscali.it

Elisa Paci, 24 anni, laureata in Comunicazione e Società (Scienze Politiche), blogger e fotografa, ha uno spirito internazionalista, che la porta a viaggare a Milano e nel mondo, in aiuto di chi non ce la fa, siano persone, interi popoli o piccole redazioni digitali. Per lei il reaggae è il massimo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO