Il 17 settembre, “Vita in cascina”, la biciclettata teatrale dalla Cuccagna alla Martesana

Milano, città innovativa, capitale economica e finanziaria d’Italia. Eppure, la storia della metropoli meneghina racconta di una spiccata tradizione agricola, che vede nelle oltre 60 cascine presenti sul territorio urbano il simbolo della sua vita

concaideeMilano, città innovativa, capitale economica e finanziaria d’Italia. Eppure, la storia della metropoli meneghina racconta di una spiccata tradizione agricola, che vede nelle oltre 60 cascine presenti sul territorio urbano il simbolo della sua vita più rurale. Per scoprire l’aspetto agreste della città e rivivere quei luoghi un tempo popolati da lavandaie, mondine, cavalcanti e “ubligà”, sabato 17 settembre, l’associazione Conca delle Idee, nell’ambito dell’iniziativa Cascine Aperte (leggi qui l’articolo), giunta quest’anno alla sua nona edizione, ha organizzato la biciclettata teatrale “Vita in Cascina”. Si parte alle ore 18 dalla Cascina Cuccagna, per arrivare pedalando, in un’ora e mezza circa, alla Cascina Martesana. Le tappe intermedie, tra aree verdi, parchi e cascine, sono in via di definizione, ma certamente Delia Giubeli, una delle fondatrici della Conca delle Idee, insieme a Samantha Blasi e Irene Manera, sapranno guidare i partecipanti in un viaggio nel passato, attraverso storie, racconti e ricordi di come un tempo scorreva la vita nei campi. Sono previste letture, duetti, interpretazioni teatrali, poesie, brani inediti ma anche pezzi tratti dal monologo di Dario Fo “La nascita del villano”. «Tutto rigorosamente recitato in costume, con diversi cambi d’abito, a seconda del personaggio che andremo a interpretare», sottolinea Delia.

Una volta arrivati alla Martesana, ad accogliere ciclisti e teatranti ci sarà la festa per i 400 anni dalla morte di Shakespeare. La biciclettata sarà anche l’occasione per festeggiare i tre anni dalla fondazione della Conca delle Idee, questa giovane realtà della Zona 5, nata nel 2013 da un’idea di 5 ragazzi con l’obiettivo di creare una connessine tra le loro diverse esperienze nell’ambito del teatro, delle lingue e del benessere psicofisico e realizzare quindi attività ed eventi culturali accessibili a tutti. Delia ci spiega che lo scopo dell’associazione è raccogliere e trattenere idee per rielaborarle e diffonderle, proprio come la conca del Naviglio Pavese, da cui prende ispirazione, trattiene e rilascia l’acqua per consentirne la navigabilità. E conclude: «I diversi rami dell’associazione sono l’uno complementare all’altro, tutti parte della stessa unità, ognuno necessario per farla funzionare». Ed ecco come passione per le arti, le biciclette, uno stile di vita sostenibile e per la propria città si sono fuse in un unico momento di condivisione.

Per informazioni: www.concadelleidee.org

Federica De Melis

(Settembre 2016)

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di darle un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO