, Il 19 luglio, nel cortile di Altavia, Claudio Sanfilippo presenta il suo ultimo libro “Fin dove arriva l’acqua”

Il 19 luglio, nel cortile di Altavia, Claudio Sanfilippo presenta il suo ultimo libro “Fin dove arriva l’acqua”

Giovedì 19 luglio, alle ore 19, nel cortile di Altavia Italia - Alzaia Naviglio Pavese 78/3 - Claudio Sanfilippo presenta il suo ultimo libro: “Fin dove arriva l’acqua”, Bolis editore. Una serata di versi, parole,

, Il 19 luglio, nel cortile di Altavia, Claudio Sanfilippo presenta il suo ultimo libro “Fin dove arriva l’acqua”

sanfi4Giovedì 19 luglio, alle ore 19, nel cortile di Altavia Italia – Alzaia Naviglio Pavese 78/3 – Claudio Sanfilippo presenta il suo ultimo libro: “Fin dove arriva l’acqua”, Bolis editore. Una serata di versi, parole, musiche e canzoni aperta al pubblico e gratuita, parte del programma Altavia Open che prevede eventi, mostre e iniziative speciali aperte ai cittadini.

“Fin dove arriva l’acqua” è una storia ambientata a Milano e le acque quelle dei Navigli. Il protagonista del libro è un operaio meneghino e ranat “a tempo perso” che alla fine del 1978 pensa la sua personale “dichiarazione d’amore” a un territorio che proprio in quegli anni sta iniziando a mutare in profondità.

Claudio Sanfilippo è un noto autore: musicista, cantante, scrittore. Nel 1996 ha vinto il Premio Tenco. Il suo brano “Stile Libero” è stato inserito da Mina nell’album Lochness. Sempre Mina ha interpretato la canzone “La palla è rotonda”, sigla Rai per i mondiali di calcio Brasile 2014. Durante la sua lunga carriera di compositore e cantante, Sanfilippo ha scritto centinaia di canzoni, molte delle quali per personaggi quali Eugenio Finardi, Pierangelo Bertoli, Cristiano De Andrè, i tenori Licitria e Alvarez e ovviamente la sopracitata Mina. Artista da sempre molto eclettico, tra alcuni dei suoi libri più recenti ricordiamo “Fedeli a San Siro” (con Tiziano Marelli e pubblicato nel 2011 da Mondadori) e “Tango Insieme” (Corsivi del Corriere della sera).

Prima dell’evento del 19 luglio, Altavia ha ospitato nei suoi spazi la mostra di Andrea Martiradonna in occasione della Photo Week e la proiezione cinematografica del film autoriale “Pane del Cielo” (di Giovanni Bedeschi).

(16 luglio 2018)

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di darle un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO