Il 2 ottobre, dopo due settimane di chiusura, riapre il Micrò

Allarme rientrato, almeno parzialmente. A due settimane dal comunicato affisso sul portone del bar del Micrò, in cui veniva annunciata una pausa di riflessione, a causa di ripetuti furti e “un clima generale di insicurezza

, Il 2 ottobre, dopo due settimane di chiusura, riapre il Micrò

micròAllarme rientrato, almeno parzialmente. A due settimane dal comunicato affisso sul portone del bar del Micrò, in cui veniva annunciata una pausa di riflessione, a causa di ripetuti furti e “un clima generale di insicurezza che riguarda il Parco Chiesa Rossa” dal 2 ottobre il Micrò riapre i battenti. «Abbiamo avuto dalle rassicurazioni dalle Forze dell’ordine, che ci hanno garantito una presenza più assidua – spiega Andrea Miotti, presidente de L’Impronta, l’associazione capofila delle cooperative sociali che gestiscono il bar e il portico –  e allo stesso tempo un filo diretto per chiedere di intervenire in caso di necessità. Tutto questo, unito al senso di servizio al territorio che è alla base del nostro impegno e alla vicinanza che in questi giorni abbiamo sentito da parte degli abitanti del quartiere, ci ha convinto a riaprire».

Per i prossimi mesi il bar sarà aperto, ospitando laboratori educativi e socializzanti, tutti i lunedì, martedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9,30 alle 12. Possibili anche aperture prolungate, in caso di iniziative particolari. Rimane fondamentale, perché il Micrò possa continuare a operare al Parco Chiesa Rossa, la risposta e la frequentazione dei cittadini, in modo da assicurare la sostenibilità economica dell’iniziativa, che, giova ricordare, è nata per offrire un’opportunità di lavoro a persone con disabilità. “Cogliamo l’occasione per ringraziare quanti da sempre sostengono questo progetto – si legge infatti nel comunicato di Micrò –  per invitare tutti gli abitanti del territorio a vivere Micrò attraverso una presenza concreta al bar e sotto il portico, premessa indispensabile per avere un luogo accogliente e vissuto“.

Nelle prossime settimane, in collaborazione con il Municipio 5, Micrò organizzerà un momento di confronto con cittadini e associazioni per valutare la possibilità di realizzare tutte le proposte emerse in questo periodo di chiusura.

S. F.

(29 settembre 2017)

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di dargli un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO