26 aprile: festa per la #DarsenaLiberata

Autorità, politici, giornalisti, ma soprattutto tantissimi milanesi hanno affollato il 26 aprile scorso le sponde della Darsena, la nuova piazza XXIV Maggio e il mercato comunale che si affaccia sull’acqua, invadendo ogni spazio disponibile, compresi il Naviglio Pavese e

, 26 aprile: festa per la #DarsenaLiberata

darsenaAutorità, politici, giornalisti, ma soprattutto tantissimi milanesi hanno affollato il 26 aprile scorso le sponde della Darsena, la nuova piazza XXIV Maggio e il mercato comunale che si affaccia sull’acqua, invadendo ogni spazio disponibile, compresi il Naviglio Pavese e il Naviglio Grande, anch’essi in festa per la #Darsenaliberata.

Un bentornato così pieno di entusiasmo e di felicità da parte di tutti, che ha spazzato le critiche che avevano preceduto l’inaugurazione. Le osservazioni sui materiali utilizzati per il completamento delle opere, sul chiosco del pesce all’imbocco di via Gorizia definito “ecomostro” e i distinguo sulla pavimentazione della piazza hanno lasciato il campo alla voglia di festeggiare. Nessuno ci ha pensato più e dai volti della folla presente traspariva un’evidente soddisfazione, per la riappropriazione – dopo quasi 10 anni – di uno dei luoghi più amati della città.

Darsena_taglio_nastro

La giornata di festa è iniziata alle 11, con i brevi interventi del sindaco Giuliano Pisapia e dell’amministratore delegato di Expo Giuseppe Sala di fronte a una piccola folla di cittadini. Poi la giunta al completo si è trasferita su un barcone per il taglio del nastro, segnale dell’inizio della festa. Ricco e variegato il programma della giornata offerto a milanesi e turisti, tra jam session, concerti musicali, dj set, laboratori per bambini, mostre fotografiche, esposizioni artistiche, gare di canottaggio, gite in battello sui Navigli e degustazioni di piadine romagnole, grazie alla partecipazione del Comune di Cervia. Tra i momenti più belli, il flash mob organizzato in piazza XXIV Maggio da Artedanzacapoera e Icm Insieme con la musica, due associazioni che promuovono educazione musicale nelle scuole delle Zone 5 e 6. Centinaia di bambini hanno danzato e cantato, accompagnati da 20 strumentisti, l’Inno alla Gioia di Beethoven, suscitando grandi apprezzamenti da parte dei milanesi.

La giornata si è chiusa all’insegna della cultura e del divertimento, con un concerto dell’Orchestra Verdi di Milano all’Auditorium e un Gran ballo, presso l’Associazione Marinai d’Italia in viale Gorizia.

Giovanni Fontana

darsena_liberata

Laureata in Comunicazione politica e sociale, blogger e fotografa d’assalto, aggredisce la cronaca spregiudicatamente e l’html senza alcuna reverenza (e il sito talvolta ne risente), ma con la redazione è uno zuccherino. La sua passione è il popolo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO