Iniziative in biblioteca: leggere e comunicare in digitale

Chiesa Rossa: film, arte e conferenze Mercoledì 9 novembre, alle 21, sarà presentato il documentario “Senza chiedere permesso”, nel quale Pietro Perotti e Pier Milanese raccontano la storia della Fiat Mirafiori con immagini inedite. Il 10 novembre,

Chiesa Rossa: film, arte e conferenze

immagine-1Mercoledì 9 novembre, alle 21, sarà presentato il documentario “Senza chiedere permesso”, nel quale Pietro Perotti e Pier Milanese raccontano la storia della Fiat Mirafiori con immagini inedite.
Il 10 novembre, alle 18.30, Chiara Niccoli terrà la conferenza “Carlo Borromeo: vita di un santo”. Lo stesso giorno, alle 21, ci sarà un incontro sulla cultura dello psicodramma condotto dallo psicoterapeuta Francesco Frigione. Dopo una parte teorica iniziale, destinata a spiegare i fondamenti di questa tecnica psicoterapeutica – utile in contesti clinici, formativi, educativi e socioculturali – l’esperto coinvolgerà i presenti in un’esperienza pratica. Venerdì 11, alle 18.30, verrà inaugurata la mostra di Franca Lanni “I’m here, this is my life”, ispirata al fenomeno degli hikikomori, termine giapponese col quale vengono definiti i giovani che decidono di isolarsi in una camera con la sola compagnia del computer. «L’esposizione – dice l’artista – è un viaggio visionario nell’autoreclusione e nell’universo virtuale dei videogiochi. Alcune immagini ritraggono angoli di stanze buie e silenziose, mentre il malessere e l’inquietudine sono disegnati su mura screpolate e a volte lacerate come ferite. Al bianco e nero si contrappone poi il mondo dei videogiochi, con i suoi colori abbaglianti, i suoi personaggi che non esistono e vivono solo in una favola moderna». La mostra è organizzata in collaborazione con la “Cooperativa Sociale Onlus Hikikomori” di Milano. Il 14 e il 21, alle 20, saranno rispettivamente presentati, con buffet per il pubblico, due film sullo sport: “Colpo vincente” e “Momenti di gloria”, a cura dell’“Associazione Nuova Atletica”, “CamerasudMilano” e “Gratosoul”. Per il ciclo “Insieme in biblioteca”, martedì 15, alle 18.30, il “Centro Insieme”, che svolge attività di consulenza psicologica, proporrà la conferenza “Corpo, socialità e social network” a cui seguirà, il 22, sempre alle 18.30, “Adolescenza e comportamenti aggressivi”. «Il mese di novembre – dice la coordinatrice del centro, Federica Conti – vede protagonisti gli adolescenti con le loro problematiche. Le psicologhe Patrizia Bevilacqua e Banis Aglaia si soffermeranno sulla relazione che i giovani hanno con i social network, spiegando quando è bene preoccuparsi degli atteggiamenti troppo trasgressivi dei ragazzi».
Il 17, ore 18.30, la professoressa Chiara Niccoli parlerà di “Milano all’epoca di Carlo Borromeo”, illustrando vari aspetti dell’arte di quel periodo.
Il 18, alle 18, ci sarà “Tra umanità e natura”, un appuntamento col poeta e scrittore Tiziano Fratus, autore di opere legate a temi ambientali e alla pratica della meditazione. Durante l’incontro sarà presentato il progetto “Parco delle Lettere Milano” (vedi box sotto).
Sabato 19, alle 16, Gabriella Gavoli condurrà il laboratorio “Alla scoperta dei geroglifici” per avvicinare i ragazzi tra i 9 e i 13 anni al mondo dell’antico Egitto. È necessario prenotare (0288465991). L’iniziativa fa parte di “Bookcity Young”, la sezione con la quale le biblioteche partecipano a “Bookcity”.
Il 23 novembre, alle 21, ci sarà la presentazione del libro di Carla Spinella “Fatti speciali di gente comune. Racconti”.
Giovedì 24, alle 19, il giornalista Giampiero Remondini, ideatore e curatore del sito www.bimbì.it , parlerà del suo libro “Questo bimbo a chi lo do”. Il testo è rivolto a genitori ed educatori che si interrogano sul rapporto fra pubblicità e cultura per l’infanzia. «È il diario di un blogger – afferma l’autore – che crede a una narrazione antagonista in cui siano lettura, arti, natura, gioco libero e socializzazione le stelle da seguire per dare una chance allo sviluppo del senso critico e della creatività stessa dei bambini».
Sabato 26, alle 16, si terrà il laboratorio per bambini da sei a nove anni “I tre cosmonauti”: si parlerà di natura, eguaglianza tra gli esseri umani e disarmo. Prenotazione obbligatoria.
Il 29 novembre, alle 18.30, conferenza di Raffaele Nobile su “I Celti e la fondazione di Milano”.

Sant’Ambrogio: divertenti pomeriggi in biblioteca

«Unendo forze, idee e creatività con le associazioni che operano nel territorio, in particolare con le realtà che si occupano dei giovani e delle scuole – dice la responsabile della biblioteca, Emanuela Semenzato – siamo riusciti a costruire un interessante calendario di eventi. I primi destinatari sono sicuramente gli studenti che frequentano la biblioteca per il doposcuola, ma le attività sono aperte a tutti i ragazzi desiderosi di passare qualche ora diversa, magari per riuscire a scoprire il proprio talento. Così è stata avviata l’iniziativa ‘Passa un pomeriggio… in Biblioteca!’». Tre dei prossimi appuntamenti sono fissati per il 14, il 21 e il 28, alle 16, e avranno come obiettivo la realizzazione di libri pop-up, quei sorprendenti volumi che ad ogni apertura delle pagine meravigliano lasciando comparire immagini tridimensionali. I laboratori, per giovani dagli undici anni in su, sono a cura dello Spazio di Partecipazione Giovanile “Vivi Ciò Che Sei”. Mercoledì 12, alle 10, si svolgerà il seminario “Leggere in digitale. Il mondo degli e-book e Mlol”, nel corso del quale sarà presentata, fra l’altro, la piattaforma web delle biblioteche pubbliche, “MediaLibraryOnLine”, che permette di accedere gratuitamente a contenuti digitali: libri, video, riviste, quotidiani, musica ecc.
Lunedì 14, alle 18.30, lo psicoterapeuta Francesco Frigione condurrà un incontro sullo psicodramma (vedi paragrafo Chiesa Rossa). Sabato 19, alle 10.30, per Bookcity Young”, “Claudia Ferraroli presenterà a bibliotecari, insegnanti, educatori e genitori il gioco Exploralibro, un modo originale e divertente per promuovere la lettura. Il 21, alle 18 è in programma il film di Ferzan Ozpetec “Un giorno Perfetto”. L’opera narra un’ossessiva storia d’amore destinata a finire tragicamente. Mercoledì 22, alle 18, sarà presentato il volume “Libertà tra i Navigli. La Resistenza in Barona, Lorenteggio-Giambellino, Porta Genova”, che racconta la vita di partigiani, patrioti, deportati e oppositori politici del fascismo ricordati nelle lapidi commemorative presenti nella Zona 6.
Il 23 e il 30, alle 16, i “Pomeriggi in biblioteca” saranno dedicati alla creazione di libri d’artista, un genere editoriale che, come dice Laura Ruberto, dell’associazione “OrSolArt”, che cura l’iniziativa, «nasce da un illustre passato artistico (futuristi, dadaisti, surrealisti, fino a Matisse). L’intenzione è quella di dar nuova vita a opere destinate al macero o all’oblio, di interpretarle meglio, di reinventarle per ricavarne sculture, aggiungendo colori, forme, ma anche parole e significati. Durante i laboratori, condotti dall’artista polacca Dana Sikorska, i partecipanti useranno forbici, carte, colori e colla per trasformare i libri, o cercheranno semplicemente di spiegarli in modo diverso, liberando la loro fantasia». Venerdì 25, alle 18, sarà inaugurata la collettiva di pittura “Il veleno del cobra”, delle artiste di “OrSolArt”. L’esposizione e altre iniziative previste per i giorni successivi intendono sensibilizzare il pubblico sul tema della violenza contro le donne (per maggiori informazioni ci si potrà rivolgere alla biblioteca: 0288465814).

Fra Cristoforo: arte in Lombardia

A novembre l’arte lombarda sarà l’argomento di tre incontri – l’11, il 18 e il 25, ore 18 – condotti dall’artista e storico Mario Giavino. «In questo breve ciclo di appuntamenti – chiarisce l’esperto – illustrerò in modo colloquiale e con la proiezione di numerose immagini il periodo che va dal 1300 alla fine del 1500, mettendo in evidenza gli autori principali e le loro opere in rapporto a Milano e al suo territorio. Parlerò anche di aspetti meno conosciuti del nostro patrimonio artistico».
Sabato 19, alle 10.30, nell’ambito di “Bookcity Young”, Giuseppe Zanetto, docente di letteratura greca alla Statale di Milano, ma anche autore di libri per ragazzi su miti e temi classici, terrà l’incontro “Andata e ritorno nell’antica Grecia, terra di dei ed eroi”. Attraverso un percorso immaginario, il professore guiderà i giovani (età 8 – 14 anni) a scoprire le radici della nostra cultura.

Lorenteggio: jazzisti in concerto

Pomeriggio di musica biblioteca: sabato 12, dalle ore 15, in occasione del festival “Jazzmi”, ideato e prodotto da “Teatro dell’Arte” e “Ponderosa Music & Art” in collaborazione con “Blue Note Milano”, la band “Mu-Jo Trio” si esibirà nel concerto “Bossa Mood” con brani che alternano il brio dei ritmi brasiliani ad accenti di malinconico intimismo. «Il festival – dice il direttore organizzativo, Lorenzo Carni – vuol dare spazio a giovani musicisti e portare grandi eventi musicali in tutta la città, compresi i luoghi periferici, che sono veri e propri spazi di aggregazione e formazione».

Tibaldi : lettura animata

Sabato 19, alle 16, i bambini fra i 5 e gli 8 anni potranno partecipare alla lettura animata “Hai mai sentito parlare una mela?”, tratta dal libro “Il bambino che odiava la frutta”. Con l’aiuto di grandi illustrazioni su pannelli, i giovani partecipanti potranno immedesimarsi nella storia divertendosi a recitarne alcune scene. L’iniziativa rientra nel programma di “Bookcity Young”.

Fabrizio Ternelli

_____________________________________

In Chiesa Rossa il 16 e 28 novembre e il 12 dicembre

Gli anni delle Olimpiadi

Una nuova rassegna storico-culturale sta per avere inizio alla Biblioteca Chiesa Rossa nel mese di novembre e terminerà all’inizio di dicembre. I tre appuntamenti serali in programma avranno come titolo “Gli Anni delle Olimpiadi” ma tratteranno molto di più. Dopo le due rassegne precedenti organizzate nel corso del 2016, “Hollywood in Chiesa Rossa” e “Cinquant’anni con Clint”, Bruno Contardi cambia direzione e sposta i riflettori dalla storia del cinema alla storia dello sport. Ma attenzione, non si tratterà di incontri di orientamento esclusivamente sportivo! Il modello è sempre lo stesso, l’argomento principale è un pretesto per parlare anche di altro, e poiché ogni avvenimento non è mai slegato da tutto ciò che compone la storia generale, gli anni delle Olimpiadi verranno presentati nella loro globalità. Si può dire che con questi incontri è stato inventato un nuovo “genere” nella divulgazione culturale, un genere interdisciplinare che punta la lente su un arco di tempo ben delineato e lo valorizza affrontando gli eventi sociali e politici, le mode musicali e cinematografiche, gli sviluppi tecnologici e scientifici, la cronaca, i successi sportivi, i racconti inediti dei dietro-le-quinte e tutto ciò che può essere collegato al periodo trattato. Non solo, la particolarità di questi incontri che possiamo battezzare con il nome di “documentario dinamico”, è la modalità di rappresentazione, arricchita da proiezioni, musiche, filmati, effetti speciali e sorprese. Un modo di descrivere la storia divertente e interessante che stimola l’attenzione e la curiosità dall’inizio alla fine. I tre appuntamenti avranno come tema un anno ciascuno e si terranno rispettivamente il 16 novembre in cui si parlerà del 1960, anno delle Olimpiadi di Roma, il 28 novembre che tratterà il 1964, anno di Tokio e il 12 dicembre che sarà focalizzato sul 1968, anno di Città del Messico. Le serate inizieranno alle 20,45 e termineranno… non si sa! È un documentario dinamico e come tale è soggetto a fattori contingenti legati alla partecipazione del pubblico attraverso domande e commenti, e alle sorprese che ogni volta il relatore Bruno Contardi ci prepara. In ogni caso si prevede il termine delle serate intorno alle 23. Il tema è attuale, anche alla luce delle recenti polemiche legate alla candidatura, o meglio alla non candidatura, di Roma alle Olimpiadi 2024 che renderà ancora più speciale l’anno 1960, unico nella storia in cui Roma e l’Italia hanno ospitato le Olimpiadi.

Nadia Mondi

____________________________

Coinvolta anche la Biblioteca Chiesa Rossa

Parte il progetto “Parco delle Lettere Milano”

Con una conferenza che si è svolta nella “Sala del Grechetto”, alla Biblioteca Sormani, è stato presentato il “Parco delle Lettere Milano”. Si tratta di un nuovo e originale progetto che ha l’obiettivo di valorizzare i giardini di sei biblioteche comunali e sette parchi pubblici, in particolare nelle periferie, offrendo ai cittadini occasioni di incontro per esperienze creative su temi legati alla cultura e alla natura, in aree appositamente predisposte con installazioni sostenibili e innovative. L’iniziativa è promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Milano, in collaborazione con l’assessorato all’Urbanistica, Verde e Agricoltura, il Forum Cooperazione e Tecnologia, l’Associazione Milano Makers, l’Associazione Quarto Paesaggio e con il contributo della Fondazione Cariplo. Il progetto sarà sviluppato gradualmente in stretto rapporto con i Municipi e le associazioni attive nei quartieri, che prenderanno parte a tavoli partecipativi per esprimere proposte sull’allestimento degli spazi all’aperto e sulle manifestazioni che saranno organizzate nella bella stagione e comprenderanno presentazioni di libri, letture condivise, incontri con autori, bookcrossing, concorsi letterari e altro. Anche la biblioteca Chiesa Rossa, circondata dall’omonimo parco, rientra nel progetto. “Milano Makers”, dichiara Cesare Castelli, presidente di questa associazione, «cura il bando per un concorso di idee rivolto alla realizzazione degli arredi di design da inserire nelle aree verdi che ospiteranno le attività culturali del progetto. Il bando – aperto a studenti, designer, autoproduttori, architetti – è caratterizzato da un intento partecipativo che lo contraddistingue nel suo genere: non ci saranno giurie elitarie e le proposte, che dovranno essere presentate secondo i canoni dello Sharing Design, saranno scelte in modo trasparente e partecipato».
Tutte le informazioni si possono trovare nel sito: www.parcodelleletteremilano.it

F.T.

(Novembre 2016)

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO