Appuntamenti in Biblioteca – Quarta edizione di “Latte e linguaggio”

Chiesa Rossa: degustazioni alimentari e letterarie Dopo i successi ottenuti nelle precedenti edizioni, si ripete anche quest’anno, con un ricco programma di appuntamenti, la manifestazione “Latte e linguaggio”, che sarà inaugurata venerdì 19 maggio, alle

, Appuntamenti in Biblioteca – Quarta edizione di “Latte e linguaggio”

Chiesa Rossa: degustazioni alimentari e letterarie

latte e linguaggioDopo i successi ottenuti nelle precedenti edizioni, si ripete anche quest’anno, con un ricco programma di appuntamenti, la manifestazione “Latte e linguaggio”, che sarà inaugurata venerdì 19 maggio, alle 18.30, e si chiuderà domenica 21. Proseguirà così il discorso avviato nel 2012 per informare il pubblico sui processi che interessano la produzione e il consumo del latte e del cibo in generale, in collegamento con temi linguistici e culturali: argomenti apparentemente lontani che invece si connettono in modi sorprendenti, come dimostreranno gli svariati incontri previsti durante questa originale “tre giorni”. «Il latte – chiarisce infatti il professor Luigi Ballerini, che ha ideato l’iniziativa – è un ingrediente fondamentale per la fabbricazione di alcuni prodotti alimentari di base, mentre il linguaggio è un ingrediente necessario per comunicare. Entrambi sono oggetto di manipolazione: il primo da parte dell’industria alimentare, il secondo da parte di quella culturale. La standardizzazione del latte e dei latticini è davanti agli occhi di tutti. Fra centinaia di etichette diverse, il consumatore può solo ‘credere’ di scegliere prodotti, che di fatto sono molto simili e spesso di pessima qualità. Anche il linguaggio della letteratura diventa succube di condizionamenti mercantili. La maggior parte degli editori pubblica libri commerciali senza compiere alcuno sforzo per diffondere opere di scrittori seri. Convinti che prendere coscienza della comune matrice dei due fenomeni fornisca strumenti per compiere scelte efficaci, studiosi e operatori di varia estrazione e nazionalità – filosofi, pastori, storici, linguisti, casari, economisti – si troveranno a discutere su vari aspetti dell’argomento. Ritengo infine importante sottolineare la felicità simbolica del luogo in cui si terranno gli incontri: una ex cascina, dove si produceva il latte, oggi diventata biblioteca, quindi sede privilegiata per l’uso del linguaggio». Il programma completo dell’iniziativa, che prevede anche un pranzo conviviale sotto il portico della “Chiesa Rossa” e degustazioni “letterarie” e casearie, può essere richiesto ai bibliotecari o consultato sul sito www.latteelinguaggio.it .
Quest’anno, fra le numerose altre, saranno coinvolte nell’evento alcune associazioni operanti nel progetto “Parco delle Lettere Milano”. Segnaliamo inoltre la partecipazione della “Confederazione Italiana Agricoltori”.
Giovedì 11, alle 20.45, Carlo Gallonet terrà la conferenza “1947: anno di svolta in Italia e nel mondo”, in cui tratterà la fine della “grande alleanza” fra Usa e Urss, l’inizio della “guerra fredda” e la nascita del nuovo ordine politico bipolare, con le pesanti ripercussioni in Europa e in Italia. Interverrà Giuseppe Deiana.
L’11 e il 18, dalle 19 alle 20, proseguirà il corso di lingua e letteratura ucraina iniziato in aprile e ancora aperto a chiunque desideri partecipare.
Mercoledì 17, alle 18.30, si svolgerà la seconda parte della conferenza “Le porte di Milano”. “La lunga e gloriosa storia della nostra città – dicono i conduttori Flavio Livio Marchetto e Roberto Fanello – si snoda tra le cerchie murarie che da sempre la caratterizzano. Partendo dalla fondazione celtica di Milano, illustreremo il percorso delle mura cittadine, soffermandoci su eventi, bandiere e stemmi di cui erano dotate le sei porte milanesi”.
Mercoledì 24, alle 18, sarà presentato “Il caso Mattei. Le prove dell’omicidio del presidente dell’Eni”, un libro scritto dalla giornalista Sabrina Pisu e da Vincenzo Calia, il magistrato che nel ‘94 riaprì le indagini sull’oscura e intricata vicenda.
Giovedì 25, alle 20.45, don Virginio Colmegna, Daniela Di Carlo, Emilio Molinari e Guido Viale parleranno sul tema “Da Francesco D’Assisi a Francesco di Roma. A due anni dall’enciclica Laudato si’: quale futuro per la terra”. Sarà un confronto fra laici e credenti – moderato da Giuseppe Deiana – sull’azione di Papa Francesco in favore dell’ecologia integrale come condizione per salvare il pianeta nel nome della giustizia sociale e ambientale.

Fra Cristoforo: i luoghi del Manzoni

Il 10 e il 31, alle 18, la guida turistica Laura Soubachakis terrà due interessanti conferenze. «Nel primo appuntamento, ‘I luoghi manzoniani a Milano’, – precisa l’esperta – andremo alla ricerca dei luoghi della nostra città legati ad Alessandro Manzoni e ai “Promessi sposi” attraverso immagini e letture. Il secondo incontro sarà invece dedicato a ‘Le viaggiatrici che hanno visitato Milano tra 1700 e 1900’. Che cosa hanno visto e che impressioni hanno avuto quelle ‘turiste’ del passato? La risposta ci arriva direttamente dalle loro testimonianze e dalle raffigurazioni della nostra città nelle varie epoche». Venerdì 12 maggio, alle 20, partendo dalla biblioteca, si svolgerà una visita guidata alle due “Chiese Rosse”, nei pressi della Conca Fallata: una, disegnata dal razionalista Giovanni Muzio, si accende con i colori delle lampade di un noto artista del Novecento, il minimalista Dan Flavin; l’altra è la chiesa romanica di laterizi rossi anticamente nota come “Santa Maria ad Fonticulum”. A cura dell’“Associazione Culturale Damatrà”. Prenotazione obbligatoria.
Sabato 13, alle 10.30, i bambini da 5 a 10 anni potranno partecipare al laboratorio creativo “È per te!”, condotto da “Le donne del martedì” per la Festa della Mamma. Iscrizione obbligatoria. Si conclude questo mese il ciclo di incontri condotto da Carlo Marchesi “Io volevo essere…: tre classici del desiderio”.
Il 18, alle 20.30, l’appuntamento verterà su “La coscienza di Zeno”, di Italo Svevo; il 25, alla medesima ora, si svolgerà la serata finale “Don Chisciotte, Bovary, Zeno, noi e la psicoanalisi”, durante la quale interverranno psicoanalisti e psichiatri dell’ “Associazione Inconscio e Civiltà”.
Venerdì 19, alle 18.30, il mezzosoprano Elena De Simone, accompagnata al pianoforte dal maestro Gianfranco Messina, sarà protagonista dell’incontro “Arie del Settecento”, in cui saranno presentate pregevoli composizioni dell’epoca che, ingiustamente, non sono state eseguite quasi mai.
Sabato 20, alle 10.30, l’associazione culturale “Teatrodipietra” proporrà la lettura teatrale “Un gioco tira l’altro”, dedicata a bambini e famiglie.
Sempre il 20, alle 17, in occasione di “Piano City Milano 2017”, Elena Maiullari, al pianoforte, eseguirà sue composizioni e musiche di Ravel. La biblioteca rimarrà aperta in via straordinaria fino alle 18.15. Il 24, alle 18, l’attore di teatro Emmanuele ‘Mele’ Ferrarini interpreterà pagine del romanzo di Proust “Alla ricerca del tempo perduto”. A cura dell’associazione “Art&Sol”.
Sabato 27, alle 10.30, si terrà il laboratorio per bambini da 6 a 11 anni “Il mestiere del paleontologo”, a cura dell’“Associazione Didattica Museale”. I partecipanti impareranno le fasi della fossilizzazione e realizzeranno un calco di gesso. Iscrizione obbligatoria.

Sant’Ambrogio: film e storie fotografiche

il ponte delle spieIl 12, il 19 e il 26, alle 14, proseguirà il corso “Nonni social. ABCDigital: i giovani insegnano il web agli over 60”.
Mercoledì 13, alle 11, si svolgerà “La principessa sul Pisello”, un laboratorio di botanica per bambini da 6 a 11 anni. A cura dell’“Associazione Didattica Museale”. Per il ciclo “Le facce della guerra”, in collaborazione con l’associazione “Art&Sol”, saranno presentati i film “I ponti di Sarajevo” (il 15, ore 18.30), “Il ponte delle spie” (il 22, ore 18.30), “Lettere da Iwo Jima” (il 29, ore 18.30).
Mercoledì 17, alle 16, nell’ambito del “Photofestival”, il circuito espositivo che ogni anno viene dedicato alla fotografia d’autore in tanti spazi della città, sarà inaugurata la mostra “Photostorie”, che raccoglie gli scatti creativi e i “minireportage” realizzati, nel corso di un laboratorio, dai ragazzi di “Pollicino” e di “OrSolArt”. L’esposizione proseguirà fino al 31 maggio.
Giovedì 18, alle 15, si terrà l’incontro con la Polizia locale “Truffa? No, grazie!”, in cui saranno proposti consigli per difendersi dalle trappole dei truffatori.
Il 25, alle 18, l’attore Emmanuele “Mele” Ferrarini leggerà brani tratti da “Le otto montagne”, di Paolo Cognetti.

Fabrizio Ternelli
(Maggio 2017)

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO