Bilancio Partecipativo. Dal 12 novembre si può votare

Il bilancio partecipativo è arrivato alla fase finale della scelta dei progetti. I residenti, tutti coloro che lavorano e studiano a Milano e che hanno compiuto 14 anni potranno scegliere tra gli oltre 30 progetti

, Bilancio Partecipativo. Dal 12 novembre si può votare

bilancio_partecipativoIl bilancio partecipativo è arrivato alla fase finale della scelta dei progetti. I residenti, tutti coloro che lavorano e studiano a Milano e che hanno compiuto 14 anni potranno scegliere tra gli oltre 30 progetti che sono stati selezionati grazie ad un percorso iniziato lo scorso luglio.

Le idee che usciranno vincitrici dalle “urne” verranno finanziate da Palazzo Marino, che, per la prima volta, ha stanziato 9 milioni di euro, uno per ogni Zona, per progetti indicati dai cittadini, attraverso un percorso partecipato. Le operazioni di voto si svolgeranno dal 12 al 29 novembre: si voteranno i progetti via computer o smart phone dal sito www.bilanciopartecipativomilano.it, oppure nei due sabati (21 e 28 novembre) anche tramite postazioni (con assistenza) allestite nelle civiche biblioteche.

Le scuole che hanno presentato progetti, invece, dispongono di un voto in più per alunno. Il risultato del voto sarà diffuso all’inizio di dicembre.

I progetti in gara:

Zona 4
La sicurezza e la vivibilità sono al centro dei progetti che riguardano Zona 4. I cittadini hanno individuato tutta una serie di luoghi in cui effettuare interventi quali il potenziamento dell’illuminazione, la messa in sicurezza dei passaggi ciclo-pedonali, la limitazione di velocità, la manutenzione di strade e marciapiedi, la creazione e integrazione di piste ciclabili. Un progetto puntuale riguarda invece la creazione di assi verdi di collegamento in un contesto dove sono presenti spazi aperti già strutturati nelle aree tra piazzale Martini e piazza Insubria e attorno a Piazzale Libia.

Zona 5
L’eco-mobilità è il tema guida di uno dei progetti per Zona 5, con incentivo all’utilizzo delle biciclette, interventi su marciapiedi, rallentatori e arredo urbano. In particolare nell’area dei Navigli. Un grande progetto di valorizzazione prevede interventi specifici sui cortili di diverse scuole e su parchi e giardini in area Navigli e nei quartieri Ripamonti, Gratosoglio, Vigentino e Chiaravalle.

Zona 6
Il progetto “6 in bici” riguarda il potenziamento del sistema di mobilità ciclistica, con parcheggi e bike sharing e terminali alle stazioni metro di Romolo e Famagosta. Poiché la Zona confina con l’area extraurbana, i cittadini chiedono di rilanciare il rapporto città-campagna attraverso percorsi verdi di connessione e la creazione di un’oasi naturalistica urbana in cui valorizzare la biodiversità.

(Novembre 2015)

 

Laureata in Comunicazione politica e sociale, blogger e fotografa d’assalto, aggredisce la cronaca spregiudicatamente e l’html senza alcuna reverenza (e il sito talvolta ne risente), ma con la redazione è uno zuccherino. La sua passione è il popolo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO