Bookdealer, l’e-commerce per le piccole librerie e per chi ha a cuore l’editoria di quartiere

«…. Io sono convinto che solo la diversità del mondo crea vitalità e dà maggiore libertà a tanta gente, mentre l’appiattimento secondo modelli prestabiliti non fa che esasperare certe situazioni ed eliminare tante belle alternative».

«…. Io sono convinto che solo la diversità del mondo crea vitalità e dà maggiore libertà a tanta gente, mentre l’appiattimento secondo modelli prestabiliti non fa che esasperare certe situazioni ed eliminare tante belle alternative». Questo pensiero di Tiziano Terzani sull’importanza della diversità, estratto da “La fine è il mio inizio”, l’ultima opera del grande giornalista e scrittore, credo colga molto bene lo spirito che anima Bookdealer, la prima piattaforma italiana di e-commerce costruita su misura per le librerie indipendenti; una valida alternativa ai grandi store online che consente alle piccole librerie di aprirsi a un canale di vendita in forte espansione, visto che oggi che un numero sempre maggiore di persone sceglie di acquistare libri sul web.

Navigando sul sito (www.bookdealer.it), di facile e immediata consultazione, scopriamo che l’idea è venuta a 5 amici provenienti dal mondo dell’editoria e animati da una comune passione per la letteratura. Durante la prima ondata della pandemia, quando la domanda di libri aumentava senza che neppure i grandi colossi della distribuzione riuscissero a stare al passo con le consegne “Ho pensato – scrive Leonardo, uno dei fondatori – che la soluzione dovesse venire dal basso, cioè dai librai stessi, che dovevano essere messi in condizione di vendere libri on line e recapitarli di persona in modo da permettere alle singole librerie indipendenti, di quartiere, di fare massa critica e provare a competere con i grandi store on line».

Per capirci qualcosa di più siamo andati a trovare due librerie indipendenti che hanno aderito a Bookdealer e che operano all’interno della zona sud: Librisottocasa e Lapsus caffè (nella foto sopra, a sinistra). Librisottocasa è una libreria davvero un po’ speciale. Luca Santini (nella foto sopra, a destra), storico libraio milanese, dopo aver gestito per anni la libreria di Largo Mahler si è infatti “inventato” 7 anni fa una libreria itinerante a pedali, la “Libretta” con cui gira in lungo e in largo le zone della Milano sud: «Sebbene abbia perso in termini di fatturato, l’avventura che ho intrapreso è molto gratificante in termini umani e professionali. Ho finalmente potuto conoscere a fondo i nostri quartieri, entrando in contatto con i suoi abitanti e con le tante e preziose associazioni che li animano». Santini giudica positivamente Bookdealer: «Rappresenta una possibilità concreta di ampliare il volume della mia attività. Quando il cliente rientra nel raggio d’azione che ho scelto (al momento 7 km) le consegne le gestisco io in autonomia, quando ne è al di fuori mi affido alla spedizione. La consegna diretta da parte del libraio ha un costo per il cliente di 1, 90 euro, mentre in caso di spedizione il costo sale a 4,90 euro; poiché il costo rimane fisso a prescindere dal numero di libri acquistati conviene (nel caso) ordinare più libri alla volta».

Lapsus Caffè (via Meda, 38) è nata nel 2016 dal sogno di quattro soci. La loro idea imprenditoriale è stata quella di mettere insieme due piaceri che si sposano molto bene tra loro. Cosa c’è di meglio che sfogliare un buon libro mentre si beve un buon caffè e si degusta un dolcetto attorniati da centinaia di titoli di opere che ti fanno volare con la fantasia? Il locale è molto accogliente e curato. Ci accoglie Agnese: «Sebbene abbiamo aderito a Bookdealer da poco più di un mese, i primi riscontri sono molto incoraggianti. Riceviamo un numero significativo di richieste che ci aspettiamo si incrementino ulteriormente durante il periodo natalizio. Di questi tempi, viste le restrizioni legate alla pandemia, molte persone infatti optano per l’acquisto on line con consegna a domicilio. In genere, tranne in casi molto specifici, siamo in grado di evadere la richiesta in un paio di giorni». Nata con un focus forte sull’editoria per l’infanzia, Lapsus Caffè ha progressivamente ampliato la propria offerta creando sezioni dedicate alla narrativa e alla saggistica. Non ci sono comunque restrizioni per il cliente che può inoltrare richiesta per una qualsiasi pubblicazione. Il motore di ricerca di Bookdealer è infatti collegato ad Arianna, il catalogo utilizzato dalle maggiori librerie italiane. Una volta ricevuto l’ordine la libreria è tenuta ad informare prontamente il cliente circa la possibilità di procurarsi o meno il libro. In caso di richieste settoriali e molto specifiche, spesso le librerie collaborano informalmente tra di loro smistandosi e coprendosi a vicenda. «Credo che Bookdealer rappresenti per noi una buona vetrina – prosegue Agnese – che ci permette di farci conoscere al di fuori della nostra cerchia abituale di clienti. Sul portale il cliente può visitare virtualmente il nostro negozio, ricevere i nostri consigli, scoprire quali sono i titoli più venduti, leggere le recensioni di altri utenti e usufruire delle nostre iniziative e promozioni».

Diamo quindi il benvenuto a Bookdealer, uno strumento efficace che sostiene le piccole librerie indipendenti, importanti presidi culturali e sociali per i quartieri delle nostre città. Un patrimonio, quello delle piccole librerie, che incarna passione, competenza, qualità e attenzione al cliente. Tutelare la diversificazione dell’offerta del settore e garantire la pluralità di operatori sul mercato, significa un arricchimento per la nostra società e assicura un futuro alla nostra democrazia.

Le librerie della zona sud che hanno aderito a Bookdealer: Librisottocasa – via Conchetta, 9, Lapsus Cafè – via Meda, 38, Gogol and Company – via Savona, 101, Libreria Corteccia – via Lanino, 11, Libreria Egea – viale Bligny, 22.

Reporting specialist di una multinazionale di giorno, al calar delle prime ombre della sera si dedica alla sua vera passione ed indossati i panni di aspirante giornalista e scrittore si aggira per gli anfratti della Milano Sud in cerca di notizie e spunti per un nuovo racconto…..

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO