Centri sportivi che muoiono altri che nascono. Che ne sarà del Carraro? Domani l’udienza al Tar

"E dire che anche nell'ultimo incontro con l'assessore a novembre 2019 lo si era detto chiaro e tondo. Se si lascia incustodito il Carraro, se non si da la possibilità alle società di fare attività

“E dire che anche nell’ultimo incontro con l’assessore a novembre 2019 lo si era detto chiaro e tondo. Se si lascia incustodito il Carraro, se non si da la possibilità alle società di fare attività anche ridotta, se il gestore è latitante, al centro sportivo non basteranno i soldi stanziati per la sua ristrutturazione per via dei danni che l’abbandono porta con sé”. Lo aveva più volte predetto Luciano Bagoli, per la precarissima situazione del centro sportivo Carraro, al Gratosoglio, periferia sud di Milano, abbandonato a sé stesso. Purtroppo  si è verificato anche un secondo allarme che aveva lanciato durante i (deludenti) incontri con l’assessore allo sport: il palazzetto utilizzato “come abitazione di fortuna da tantissimi cittadini in difficoltà”. E aggiunge che l’assessore al turismo, sport e qualità della vita Roberta Guaineri  “è stata sorda e cieca di fronte a queste motivazioni e forse ora dovrebbe dimettersi per lo spreco di denaro pubblico avvenuto e che si abbatterà ancora su questa struttura ammesso che sia possibile ora recuperare la struttura”.

In questo anno di abbandono e immobilismo, l’assessora ha inaugurato il nuovo centro sportivo Crespi, restituito alla città attraverso il #pianoquartieri  nel Municipio 3. Sono stati ultimati i lavori del campo da basket della scuola primaria di via Feraboli, uno dei tre plessi dell’Istituto Comprensivo Arcadia, nel quartiere di Gratosoglio. Resuscitata da un lungo e vergognoso abbandono anche l’Arena civica di Milano per (s0l0) i fuoriclasse. Mentre sta per rinascere, dopo lunga storia, il Centro Sportivo di via Parenzo nel quartiere del Ronchetto S/N nel Municipio 6.

Domani, a due anni dal bando, ci sarà finalmente l’udienza al Tar che dovrà pronunciarsi definitivamente sul ricorso di una delle due aziende che parteciparono al bando. Se non ci saranno nuovi ricorsi, chissà, i lavori potrebbero iniziare nell’estate-autunno 2020. Ma chi pagherà i costi dovuti allo stato di abbandono che dura da ormai troppo tempo?

Addio Carraro?

di Luciano Bagoli
È accaduto ciò che temevamo. Il Carraro è stato oggetto di vandalismo con gravi danni.
A un giorno dall’udienza che dovrebbe decidere chi farà i lavori di ristrutturazione, la nostra ultima visita al Carraro ha mostrato ciò che vedete nelle foto:
• Usato da gente senza casa, diversi spogliatoi sono stati lordati e danneggiati.
• I danni maggiori sono al palazzetto dello sport, dove è stato appiccato un incendio di materiale plastico e ora è tutto da ripulire, e riverniciare ma soprattutto sarà necessaria una verifica statica: un lavoro enorme. Sono stati rotti i canestri, altro materiale è andato distrutto.
• Hanno aperto un box, che a suo tempo era adibito a rimessa per il trattore, dove sono collocate le attrezzature del salto con l’asta che si stanno deteriorando. Dunque, per anni hanno mentito sul fatto che queste attrezzature fossero scomparse.
E intanto le piante crescono dove non devono e arrecano altri danni.
Sono molte decine di migliaia di euro di danni.
Se l’assessore avesse ascoltato le società sportive il Carraro sarebbe stato curato e presidiato con l’attività svolta, ma ha scelto di lasciarlo chiuso e abbandonarlo al suo destino. Questo è il risultato e l’assessore deve assumersi tutta la responsabilità.

Leggi anche:
Centro sportivo Carraro, se il Tar il 4 novembre
Centro sportivo Carraro e lo sport di un dio minore: ancora nulla di fatto dopo il flash mobile
Carraro, tutto fermo fino aprile. Le associazioni chiedono al Comune l’istituzione di un tavolo di lavoro

 

Giornalista per caso… dal 1992, per una congenita passione per la fotografia. Dalle foto ai testi il passo è breve: da riviste di viaggio e sportive ai più quotati femminili e quotidiani nazionali sui temi del mondo del lavoro. Ho progettato e gestito newsletter di palestre e centri fitness. Ora faccio parte degli intrepidi inviati di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO