Contro l’insonnia un fiore profumato: il Tiglio

I mesi di giugno e luglio ci stanno gratificando di grandi e meravigliose fioriture, probabilmente per il sole che ha irradiato energia e calore nelle scorse settimane, seguiti da una gran pioggia che ha favorito

Immagine 2I mesi di giugno e luglio ci stanno gratificando di grandi e meravigliose fioriture, probabilmente per il sole che ha irradiato energia e calore nelle scorse settimane, seguiti da una gran pioggia che ha favorito la crescita delle piante. Ma parliamo di alberi, che sono anch’essi spesso e volentieri ricchi di principi curativi. Come l’amico Tiglio che cresce frequentissimo lungo i viali dei nostri centri urbani. Passa inosservato nonostante la sua bella foglia e la sua folta chioma ma arriva un momento dell’anno, questo appunto, in cui sale prepotentemente alla ribalta con le sue fioriture super profumate. E i suoi fiori sono molto utili per la nostra salute. Per giunta le piante del Tiglio non sono mai altissime, quindi la raccolta dei fiori è possibile e facile. Quali sono le sue proprietà? I fiori di Tiglio si utilizzano principalmente sotto forma di infuso per favorire la sudorazione durante le malattie infettive acute con febbre o malattie da raffreddamento, oppure a scopo sedativo (solo o in associazione ad altre erbe sedative come la Melissa, la Camomilla, la Verbena). Infatti il Tiglio è dotato di una modesta attività sedativa, che può quindi essere utilizzata tranquillamente anche con i bambini. Io rammento con piacere la tazza con il Tiglio e miele che mi dava mia madre quando avevo la tosse. Ho il ricordo vivissimo di questo dolce profumo che mi calmava e mi faceva addormentare. Il Tiglio, essendo un blando calmante, è proprio perfetto per i piccoli. Ricetta contro l’insonnia e i disturbi del sonno Per una tazza di tisana di tiglio utilizzate: –  5 grammi (un cucchiaio circa) di fiori essiccati –  circa 200 ml di acqua (una tazza) –  1 fettina di limone –  1 cucchiaio di miele Preparazione Portate l’acqua a ebollizione e versatela sopra i fiori di tiglio. Lasciate in infusione per una ventina di minuti (così da ottenere una quantità efficace di principi attivi). Aggiungete il limone e il miele. Bevete una tisana di fiori di tiglio la sera, mezz’ora prima di andare a letto. Potete trovare i fiori di tiglio essiccati in vendita al dettaglio in erboristeria o anche raccoglierli voi stessi e farli essiccare. Come vi raccontavo prima, è facile raccoglierli: procuratevi un bel cestino di vimini pulito o un sacchetto di carta, tipo quello del pane. Raccogliete i fiori durante una giornata di sole, mai sotto la pioggia. Staccate i fiori più belli e sani, per una buona conservazione ci vuole il meglio della produzione dell’albero. Quando siete a casa mettete i fiori su una carta da pane o bianca, sopra un vassoio un po’ grande e lasciate questi fiori riposare per una settimana circa, dieci giorni, fino a quando toccandoli li sentirete ben secchi. A questo punto procuratevi un vaso di vetro scuro oppure usate un vaso di vetro normale che ricoprirete esternamente con della carta o della stagnola per mantenere i fiori secchi al buio. Mettete i fiori nel vaso senza premere, lasciando una certa aria interna. Teneteli in un armadio pulito e fresco della casa, dove potrete tenere tutte le erbe che andrete a raccogliere in questa stagione. Buona raccolta a tutti e buona estate!

Paola Grilli
Naturopata
www.paolagrilli.it

Elisa Paci, 24 anni, laureata in Comunicazione e Società (Scienze Politiche), blogger e fotografa, ha uno spirito internazionalista, che la porta a viaggare a Milano e nel mondo, in aiuto di chi non ce la fa, siano persone, interi popoli o piccole redazioni digitali. Per lei il reaggae è il massimo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO