Domenica 20 marzo, ore 13: grigliata di benvenuto alle famiglie ucraine ospitate nella canonica Tre Ronchetti

Il 16 marzo scorso sono arrivate le prime famiglie ucraine presso la canonica  Tre Ronchetti, in via Manduria 90. Sono 18 persone di età varia, scrive il parroco don Paolo Steffano:  sei mamme e un

Il 16 marzo scorso sono arrivate le prime famiglie ucraine presso la canonica  Tre Ronchetti, in via Manduria 90. Sono 18 persone di età varia, scrive il parroco don Paolo Steffano:  sei mamme e un papà con i loro figli di cui uno di 20 anni, uno di 16 anni, uno di 14 anni, tre di  11-13 anni, due di 8-9 anni e tre di 1-2 anni.  Nei prossimi giorni dovrebbero arrivare altri due nuclei famigliari per un totale di altre sei o otto persone. Nel frattempo si sono aggiunte altre realtà che si sono rese disponibili, tra cui il vicino Podere Ronchetto di via Pescara 37 e un appartamento privato.

“Da oltre due settimane  la macchina della comunità si è mossa alla grande” – ha spiegato don Paolo ringraziando quanti hanno reso la canonica una casa super accogliente con stanze ben arredate e curate con grande amore  – “non solo abbiamo arredato bene la canonica, ma siamo riusciti a comprare un televisore, abbiamo sistemato dei ripetitori wifi per permettere alle famiglie di collegarsi con casa, abbiamo recuperato un portatile perché una ragazza doveva sostenere un esame online…” 

Non basta accogliere occorre condividere

Grazie anche a una mamma e al figlio che conoscono perfettamente l’italiano,  don Paolo si è confrontato con loro per comprendere “le loro prospettive ed esigenze, sempre in una logica non di assistenza, ma di corresponsabilità” e “nel rispetto di un dolore silenzioso che traspare negli occhi dei piccoli e dei grandi”.

Le esigenze più immediate sono: “l’inserimento dei figli nelle scuole; momenti di gioco per i piccoli; questioni legali; attenzione medica e psicologica; scuola di italiano per le varie fasce d’età…”

Grigliata di benvenuto ai Tre Ronchetti

Domenica 20 marzo alle ore 13 era in programma una grigliata ai Tre Ronchetti per la festa dei papà. Ci sarà sempre ma sarà indirizzata a creare un momento conviviale da condividere con le famiglie ospitate.
Il ricavato andrà a sostenere le spese sostenute finora.

Contributi per sostenere gli ospiti 

La Parrocchia dovrà sostenere economicamente, per un periodo non certo breve, dalle 18 alle 25 persone con vitto, alloggio e spese di vario genere.
Come ha già segnalato sul SOLCO settimanale, don Paolo propone che gruppi di amici o  di famiglie si attivino per offrire un piccolo contributo una tantum per la gestione dell’ospitalità.
Qui le coordinate per un proprio contributo:

IBAN IT20Q0306909606100000119958, presso Intesa San Paolo;  conto intestato a Parrocchia SS. Pietro e Paolo ai Tre Ronchetti – Milano.  Causale: Ospitalità Famiglie Ucraine. 

Favorire vicinanza e amicizia

Il denaro è certamente essenziale per sostenere queste famiglie.  Col tempo è importante anche dare un senso all’accoglienza e alla partecipazione favorendo rapporti di vicinanza e amicizia con queste famiglie fuggite dalle loro case, lontane da parenti e amicizie. Per esempio, propone don Paolo,  invitandole a casa propria  per una cena o un pranzo come si fa con gli amici, preferibilmente invitando anche una persona che conosca la loro lingua.

Parrocchia SS Pietro e Paolo ai Tre Ronchetti e S. Madre Teresa

Tel: 02 8261434 – Email: parrocchia.ronchetti@gmail.com

don Paolo Steffano: cell. 335.6181367 – Mail: paolosteffano@gmail.com

no images were found

Giornalista per caso… dal 1992, per una congenita passione per la fotografia. Dalle foto ai testi il passo è breve: da riviste di viaggio e sportive ai più quotati femminili e quotidiani nazionali sui temi del mondo del lavoro. Ho progettato e gestito newsletter di palestre e centri fitness. Ora faccio parte degli intrepidi inviati di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO