Domenica 7 febbraio alle ore 10, incontro pubblico sul progetto di A2a per portare il teleriscaldamento in via Balilla

Domenica 10 febbraio, a partire dalle ore 10, comune di Milano e Città metropolitana, organizzano un incontro trasmesso via streaming sul tema Progetto “Balilla” (dal nome dell’omonima via nel Municipio 5) che si prefigge lo scopo

Domenica 10 febbraio, a partire dalle ore 10, comune di Milano e Città metropolitana, organizzano un incontro trasmesso via streaming sul tema Progetto “Balilla” (dal nome dell’omonima via nel Municipio 5) che si prefigge lo scopo di realizzare una rete di teleriscaldamento sfruttando le acque della roggia Vettabbia in questa parte del quartiere Stadera. Il progetto di A2A ha vinto un Bando Europeo ed e già finanziato. 

Introduce e modera il consigliere comunale Aldo Ugliano.

Partecipano all’incontro:

  • Arianna Censi, vice sindaca della Città Metropolitana
  • Ilaria Marini, ingegnere responsabile del progetto Balilla
  • Alessandro Bramati, presidente Municipio 5
  • Natale Carapellese, consigliere Municipio 5

Clicca qui per partecipare all’incontro di domenica 7 febbraio alle ore 10.

Spiega il consigliere Aldo Ugliano promotore dell’incontro a proposito del rapporto tra inquinamento e riscaldamanto civile: «Il rapporto di Lega Ambiente reso noto qualche giorno fa indica ancora nella Pianura Padana l’ambito territoriale più inquinato d’Europa. I superamenti delle soglie di allarme per polveri sottili e NOX ossidi di azoto si ripetono in continuazione senza che emerga, tranne qualche caso virtuoso come a Milano, una decisa volontà di attuare politiche ambientali adeguate. 

In attesa di ricevere riscontri positivi in merito alla proposta che il Comune di Milano e Città Metropolitana hanno avanzato relativa al co-finanziamento da parte dei Fondi Europei per la realizzazione di un impianto di Teleriscaldamento che sfrutti le grandi potenzialità della Centrale Elettrica di Cassano d’Adda e che permetterebbe di riscaldare circa 150.000 alloggi, si consolidano anche altre modalità per limitare il più possibile l’uso dei combustibili fossili e la conseguente generazione di CO2 per combattere sia l’emissione di gas climalteranti che le polveri sottili. Ricordo che nel conteggio totale dell’inquinamento il riscaldamento civile pesa nella misura del 41%». 

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO