‘E quando uscimmo a riveder le stelle’: Notte Bianca…Dantesca nel cuore del Parco Ticinello

A 700 anni dalla morte, il Sommo Poeta poteva non trascorrere una Notte Bianca…Dantesca nel cuore del Parco Ticinello? Dopo la recente rappresentazione nel Parco Chiesa Rossa con il  "Dante on the road"  del Teatro Atir,  anche

A 700 anni dalla morte, il Sommo Poeta poteva non trascorrere una Notte Bianca…Dantesca nel cuore del Parco Ticinello? Dopo la recente rappresentazione nel Parco Chiesa Rossa con il  Dante on the road  del Teatro Atir,  anche il Gruppo Cultura dell’Associazione Comitato per il Parco Ticinello vuole  onorare Dante promuovendo  la  lettura  della Divina Commedia  nelle prime ore notturne del 9 luglio e al primo sorgere del sole del giorno successivo.

Contemplando il cielo notturno stellato nel Parco ci si potrà abbandonare all’ascolto di vari canti dell’Inferno e del Purgatorio, quelli preferiti da alcuni grandi  lettori, tra cui l’attore Ruggero Dondi. Mentre alle prime luci dell’alba ci si ritroverà per ascoltare insieme vari canti del Paradiso  affinché ‘l’amor che move il sole e l’altre stelle’ non risvegli il senso di un’umanità unita.

Durante le letture e tra un canto e l’altro gli spettatori saranno liberi di muoversi, passeggiare, alzarsi  o accoccolarsi sul prato.

Il programma

🔸Venerdì 9 luglio, ore 21.30 ‘E quando uscimmo a riveder le stelle’

La Notte bianca inizia presso l’Area Didattica, nel cuore del Parco Ticinello (accanto alla Cascina Campazzino) con la lettura di vari canti dell‘Inferno. Il V Canto dedicato ai lussuriosi e a Paolo e Francesca (‘Amor, ch’a nullo amato amar perdona‘)  verrà recitato da un grande amico dell’associazione, l’attore teatrale Ruggero Dondi, nato al Piccolo Teatro con Strehler, e con una lunga carriera teatrale alle spalle.  
 ‘«Chi v’ha guidati, o che vi fu lucerna,/ uscendo fuor de la profonda notte / che sempre nera fa la valle inferna?»’  La Notte bianca prosegue con la lettura di canti del Purgatorio, allorché il cielo appare come un: ‘Dolce color d’oriental zaffiro, /che s’accoglieva nel sereno aspetto / del mezzo, puro infino al primo giro’.
 
🔸Sabato 10 luglio, ore 6.30.  ‘E sì come secondo raggio suole/ uscir del primo e risalire in suso’.
All’alba, la Notte Bianca prosegue presso il prato di ingresso di via Dudovich, vicino alla Cascina Campazzo, dove saranno recitati alcuni canti del Paradiso per chiudere in piena armonia con l’ultimo verso della Divina Commedia: ‘l’amor che move il sole e l’altre stelle’.  
A conclusione delle letture seguirà una colazione conviviale.
 
Info
Il Gruppo Cultura, stante la profonda indecisione  di invitare solo chi dimostri di conoscere a memoria la Divina Commedia  oppure, riconosca la terzina scelta da uno dei  lettori aprendo a caso la Divina Commedia (classica prova da incubo in uso decenni fa alla maturità liceale), ha lasciato libera la partecipazione a chi voglia  semplicemente lasciarsi coinvolgere nella Notte Bianca…Dantesca nel cuore del Parco Ticinello. Necessarie scarpe comode, mascherine e pile.

Passeggiata nella Natura, sabato 10 luglio ore 9. 

Per gli amanti del Parco che desiderano proseguire la giornata con una passeggiata in questo angolo di Paradiso, l’associazione organizza una passeggiata naturalistica in collaborazione con l’Associazione FaunaViva. Gli esperti  naturalisti di FaunaViva trasmetteranno ai presenti la loro conoscenza del Parco, maturata in anni di studio, osservazioni e monitoraggi di questo piccolo scrigno di biodiversità. 
Solo per la passeggiata gratuita è necessario iscriversi cliccando  Qui . Numero massimo di partecipanti  30. Necessarie scarpe comode e mascherina!

Come arrivare

• Cascina Campazzo: ingresso da via Dudovich 12 (MM2, tram 3 e 15: fermate  Piazza Abbiategrasso; parcheggio in via Dudovich) 
• Area Didattica: da via Dudovich attraversare il Parco fino alla Cascina Campazzino, sulla destra la nuova area didattica. 
 
Area didattica, via Campazzino
Associazione Comitato per il Parco del Ticinello
Immagini: ®fm
 
 

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO