È un nuovo giorno per l’America. Kamala Harris, prima vicepresidente. Biden «Questa è la stagione della cura»

«Tutto ha una stagione. Questa è la stagione della cura!». E la prima cura sta nelle parole scelte: democrazia non come stato ma come atto; presidente unitario non divisivo;  aver scelto la scienza; avversari a volte,

«Tutto ha una stagione. Questa è la stagione della cura!». E la prima cura sta nelle parole scelte: democrazia non come stato ma come atto; presidente unitario non divisivo;  aver scelto la scienza; avversari a volte, nemici mai; eliminare il razzismo; debellare la pandemia; accordi di Parigi sul clima.

Kamala Harris, prima vicepresidente donna, prima afroamericana, prima indo-americana

«Noi, la gente, ora abbiamo il potere di costruire un futuro migliore. Non dobbiamo dare mai la democrazia per scontata, La democrazia non è uno stato, è un atto.  È forte quanto la vostra volontà di combattere per difenderla»

«Grazie per aver votato in massa. Avete scelto la speranza, l’unità, la scienza e soprattutto la verità. È un nuovo giorno per l’America. Non importa per chi avete votate. Io e Joe Biden saremo leali, onesti e sempre pronti ad avere cura di tutti voi e delle vostre famiglie. 

«In questa elezioni era in ballo la sopravvivenza della democrazia. Ma noi, il popolo, sappiamo quali sacrifici richiede. È un nuovo giorno per l’America» «È il momento di Joe, l’uomo scelto. Un unificatore. Ha avuto l’audacità di rompere ogni barriera e scegliere una donna come sua vice. Ma vi assicuro. Sono la prima donna vicepresidente ma non sarò l’ultima. Questo è un paese delle opportunità. E alle bambine dico: sognate con ambizioni».

Joseph Robinette Biden, 72 milioni di preferenze, ufficialmente il 46esimo presidente degli Stati Uniti

«Sono onorato che gli americani mi abbiano scelto come loro presidente. Il lavoro davanti a noi sarà difficile ma vi prometto questo: sarò il presidente di tutti gli americani. Sarò un presidente che unisce e non un presidente che divide. Torniamo ad ascoltarci, siamo tutti americani»«Lasciamoci alle spalle la cupa era di demonizzazione reciproca. Finiamola, qui e ora. Mi impegno a essere un presidente unitario: non divisivo. Torniamo a essere Stati Uniti d’America, davvero».

«Il 21esimo secolo ci appartiene. Siamo una sola America: Basta trattare i nostri oppositori come nemici: avversari a volte, nemici mai. Grandi disaccordi portano a proficui dibattiti e a nuove soluzioni». 

«Non esistono stati blu e stati rossi. Esistono solo gli Stati Uniti. Sarò il presidente di tutti. Stanotte il mondo ci guarda, e noi torneremo a essere un paese rispettato nel mondo. Diamoci una possibilità aiutandoci l’uno con l’altro».

«Democratici, repubblicani, campagnoli e cittadini, gay ed etero, bianchi, latini, afroamericani si sono battuti per me» «È venuto il momento di eliminare il razzismo».

«E’ venuto il momento di debellare la pandemia e sconfiggere il razzismo» «Il nostro lavoro inizia con il mettere sotto controllo il Covid. Non risparmierò alcuno sforzo contro questa pandemia. Lancerò una task force per affrontare in maniera seria l’emergenza Covid. Stanzierò nuovi aiuti a famiglie e piccoli business».
«Riporterò l’America negli accordi di Parigi sul clima, abbandonati da Trump proprio ieri».
«Tutto ha una stagione. Questa è la stagione della cura!»

I testi integrali dei discorsi di Harris e Biden sono su livegate.it

Giornalista per caso… dal 1992, per una congenita passione per la fotografia. Dalle foto ai testi il passo è breve: da riviste di viaggio e sportive ai più quotati femminili e quotidiani nazionali sui temi del mondo del lavoro. Ho progettato e gestito newsletter di palestre e centri fitness. Ora faccio parte degli intrepidi inviati di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO