Elisabetta Genovese, la vicepresidente del Municipio 5, si candida alle regionali con la lista Moratti Presidente «Continuerò a sostenere la maggioranza di Centrosinistra in Municipio»

Colpo di scena, in Municipio 5. Elisabetta Genovese (nella foto al centro in giacca azzurra), vicepresidente e assessora al Commercio e Attività Produttive, Sport e Tempo Libero, Rapporti con Istituti Penitenziari, eletta nella Lista Sala

Colpo di scena, in Municipio 5. Elisabetta Genovese (nella foto al centro in giacca azzurra), vicepresidente e assessora al Commercio e Attività Produttive, Sport e Tempo Libero, Rapporti con Istituti Penitenziari, eletta nella Lista Sala un anno fa, si candida nella Lista Letizia Moratti Presidente per le elezioni regionali del 12 e 13 febbraio. Decisione che, secondo la dichiarazione della stessa Genovese, non avrà conseguenze in Municipio, poiché «Continuerò a sostenere la maggioranza di Centrosinistra in Municipio». Anche il presidente del Municipio 5, Natale Carapellese, dichiara che questa la decisione non avrà alcun «riflesso negativo sulla Giunta».

Comunicato di Elisabetta Genovese

Sono sempre stata attiva nel Centrosinistra e ho aderito a Democrazia Solidale con cui abbiamo rafforzato l’impegno civico milanese. Mi pare però che la scelta di Letizia Moratti costituisca una novità che dà un contributo importante alla battaglia per battere e contenere il duo Fontana-La Russa. Un voto utile ad allargare i consensi democratici. Mi candido per mettere a disposizione la mia esperienza sia professionale, all’interno dell’Università Bocconi in cui lavoro da più di 30 anni che, anche se breve, ma molto intensa, in Municipio dove mi sono resa conto dell’enorme disagio e della necessità di venire incontro alle esigenze anche più basilari delle persone (lavoro, abitazione, salute). Credo sia fondamentale l’ascolto prodromico a trovare le possibili soluzioni alle criticità presentate senza promesse irrealizzabili. Il mio focus è orientato “all’ultimo”, a chi non ha voce, all’inclusione e all’equità sociale. Dal 2016 sono responsabile amministrativa di un corso di studio erogato presso il carcere di Opera e con la mia elezione in Municipio ho avuto la delega ai rapporti con gli istituti penitenziari (il carcere di Opera è all’interno del Municipio 5) per implementare l’attenzione alle persone detenute. Ho organizzato il primo Consiglio di Municipio 5 all’interno del carcere di Opera.

Dalla pandemia emergono prepotentemente le fragilità soprattutto tra i giovani, per questo credo profondamente che lo sport sia un valido aiuto per superarle.

Desidero ampliare l’offerta sportiva soprattutto all’aria aperta alimentando ove possibile strutture e attrezzi sportivi che siano anche inclusivi, senza barriere, alla portata di tutti e di tutte le età.

Comunicato del presidente Natale Carapellese

L’assessora Genovese mi aveva anticipato, nei giorni scorsi, la sua decisione di candidarsi, che penso rientri pienamente nella sfera di autonomia dell’azione politica individuale.

Non vedo alcun rischio di un riflesso negativo sulla Giunta o sulla maggioranza in Municipio, resta infatti intatta, la mia fiducia nei suoi confronti come pure negli organismi che governano il Consiglio di Municipio 5. Mi sento di rimarcare la lealtà e piena adesione dell’assessore Genovese all’azione della maggioranza in Municipio.

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di darle un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO