ESCLUSIVA – Pnrr, iniziano ad arrivare soldi in città: 52 milioni di euro a Gratosoglio Sud e 15 in piazza Ferrara per la riqualificazione delle case Aler

Buone notizie da Roma per le case Aler di Gratosoglio Sud, che finalmente, attingendo ai fondi europei gestiti dal Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), potranno essere sistemate. L’intervento di riqualificazione del popoloso quartiere

Buone notizie da Roma per le case Aler di Gratosoglio Sud, che finalmente, attingendo ai fondi europei gestiti dal Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), potranno essere sistemate. L’intervento di riqualificazione del popoloso quartiere del Sud Milano, promosso da Regione Lombardia e Aler in collaborazione con il Politecnico di Milano, è stato infatti ammesso al finanziamento del Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua) del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili. Il progetto, che non è ancora stato reso noto e il cui finanziamento ammonta a circa 52 milioni di euro, dovrà ridurre il disagio sociale e favorire l’inclusività.

Finanziato con 15 milioni di euro anche il progetto di riqualificazione delle case Aler nella zona di piazza Ferrara, promosso anche questo da Regione Lombardia.

“Gli indicatori utilizzati per definire la graduatoria dei progetti – si legge infatti nel comunicato del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, in cui sono elencati i 271 progetti ammessi, finanziati con 3,2 miliardi di euro – hanno tenuto conto sia della superficie residenziale che viene recuperata dal progetto, sia della maggiore inclusività sociale che esso genera, anche tramite il coinvolgimento nella successiva gestione dell’intervento da parte del terzo settore. Indicatori di impatto sociale, culturale, urbano territoriale, economico-finanziario e tecnologico sono stati i parametri su cui si è formato il giudizio della Commissione: l’apporto economico di fondi privati, la rispondenza alle politiche territoriali regionali, la sostenibilità ed efficienza energetica e la premialità al consumo di suolo zero hanno costituito alcune delle voci valorizzate dall’apposito programma informatico creato ad hoc”.

Insieme al progetto per Gratosoglio Sud e piazza Ferrara, Regione Lombardia ha visto ammettere al finanziamento un altro progetto non “milanese”, per un ammontare di 15 milioni di euro.

Ancora più ricco il finaziamento ottenuto dal Comune di Milano, che con tre progetti ammessi – due dei quali nei quartieri di San Siro,  Lorenteggio – Giambellino e Greco – Niguarda – ha raccolto 130 milioni di euro. A proposito di Palazzo Marino nel comunicato del Ministero si legge: “La proposta del Comune di Milano prevede il potenziamento e ottimizzazione della rete dei servizi di prossimità anche attraverso la sperimentazione di nuovi modelli di gestione sociale dei servizi abitativi”.

Sia i progetti di Regione Lombardia che del Comune di Milano finanziati con Pnrr saranno, con ogni probabilità, resi noti nei prossimi giorni.

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di darle un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO