Le fasi di vita di una startup, dal lancio all’exit

Scopri la nostra breve guida alle fasi di vita di una startup, dalla nascita alla trasformazione in impresa.Le startup innovative in questi ultimi anni hanno dimostrato un grande potenziale di crescita e il potere di

fasi di vita startup

Scopri la nostra breve guida alle fasi di vita di una startup, dalla nascita alla trasformazione in impresa.

Le startup innovative in questi ultimi anni hanno dimostrato un grande potenziale di crescita e il potere di sconvolgere il mercato. Fondare e farne crescere una non è facile: da una parte richiede istinto, talento, genio e follia, dall’altra molto impegno e un gran lavoro pratico.

Premesso che ogni storia imprenditoriale è unica, per descrivere la vita di una startup sono state codificate sei fasi ben precise: pre-seed e bootstrap, seed, early stage, early growth, growth ed exit.

Le fasi di vita di una startup

Per iniziare a sviluppare un progetto imprenditoriale di successo è utile conoscere alcune regole: i tempi e i modi, le fonti di finanziamento e le fasi di vita di una startup. Il tutto in un lasso di tempo relativamente breve: infatti per legge la startup dura al massimo cinque anni.

Pre-seed e bootstrap

Il termine Bootstrap indica un processo che si sostiene da sé e si sviluppa in autonomia, soprattutto dal punto di vista finanziario. Pre-seed invece rimanda all’elaborazione dell’idea che darà vita al progetto, preparando il terreno per la crescita della startup.

Seed

Il seme (seed) è stato piantato e, se curato e annaffiato, diventerà un’impresa. La startup inizia a sviluppare i prototipi e i diversi prodotti, a studiare il mercato e preparare un piano di business. Il founder inizia a capire se il prodotto suscita l’interesse di un segmento di mercato, se ci saranno margini di profitto per andare avanti in autonomia. In questa fase la startup acquisisce una sua indipendenza e il team prende forma, grazie all’inserimento di figure strategiche.

Qui entrano in gioco anche i business angel, investitori privati esperti che vanno alla ricerca di idee innovative. Dato che l’attività si trova ancora a uno stadio iniziale, il rischio è consistente e solitamente non si investono grandi somme. Questi piccoli finanziatori diventano quindi una parte attiva del processo di ricerca e sviluppo.

Early stage

Questa fase è particolarmente delicata: qui infatti tante startup falliscono. Dopo essersi rafforzata, aver guadagnato i primi clienti e incassato i primi ricavi, l’azienda deve iniziare a farsi conoscere e capire quanto il suo prodotto soddisfi le esigenze di mercato. Quando l’azienda diventa strutturata e presenta ottime metriche di crescita e di fatturato, intervengono i venture capitalist (VC), investitori istituzionali focalizzati sulla potenzialità economica del progetto.

La presenza, la professionalità e il profilo del singolo investitore sono importanti: sarà lui a partecipare in modo rilevante alla strategia, lasciando allo startupper la gestione operativa. Contribuirà inoltre alla credibilità e alla visibilità della startup nell’ambiente finanziario, facilitandone il successo.

Early growth

A questo punto la startup ha definito il prodotto o servizio e ha un mercato, un piano di marketing e di espansione commerciale. Ci si prepara dunque per una scale-up.

Growth

In questa fase l’attività arriva alla maturità. I clienti e il mercato devono aumentare, bisogna consolidare l’impresa e portare il suo valore al punto più alto, in vista di un’uscita in grande stile.

Exit

Chi arriva allo step di uscita passa dallo status incerto di startup in crescita a impresa, e a suggellarlo c’è uno sconvolgimento della proprietà.

Qualunque sia la tipologia di exit, arrivare a questo punto rappresenta un successo, perché l’incertezza in cui la startup si trova ad operare è grande e il tasso di fallimento molto alto. Per sopravvivere e far crescere la propria attività serve infatti un mix equilibrato di creatività, strategia, operatività, visione e dedizione, oltre alla capacità di comprendere il mercato e proporre un prodotto o servizio capace di attivare un bacino di utenti che riesca a sostenerne la crescita.

Conoscevi tutte le fasi di vita di una startup?

In collaborazione con inCOWORK

Catanese di nascita e Milanese d'adozione, ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione il giorno del mio compleanno. Social media lover con una passione sfrenata per la musica di De André e i fumetti di Andrea Pazienza. Amo la Sicilia, il mare e il sole.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO