Freelance: come creare il tuo personal branding

Scopri alcuni consigli che possono aiutarti a creare il tuo personal branding da freelance.Il termine personal branding include tutte le attività volte a identificare i punti di forza che contraddistinguono un freelance e comunicarli al

personal branding freelance

Scopri alcuni consigli che possono aiutarti a creare il tuo personal branding da freelance.

Il termine personal branding include tutte le attività volte a identificare i punti di forza che contraddistinguono un freelance e comunicarli al proprio target. L’obiettivo è quello di posizionarsi nella mente del potenziale cliente.

Ecco quali sono i passi da compiere per far conoscere il proprio brand e coinvolgere gli utenti in target.

Creare il tuo personal branding da freelance: cosa fare

Impara a riconoscere i tuoi valori

Per poter porsi nel migliore dei modi è importante conoscere il proprio brand rispondendo ad alcune domande, come: “Chi sono?”, “Cosa offro?”, “Quali valori apporto sul mercato?”, “Cosa mi rende diverso dalla concorrenza?”, “Quali valori mi caratterizzano?”.

Tra la qualità più ricercate troviamo la creatività, il carisma, la specializzazione e l’affidabilità, sulle quali è possibile fare un’eccellente attività di personal branding.

Analizza il settore

È importante analizzare il settore di riferimento in modo sistematico per conoscere le ultime tendenze, le abitudini dei competitor e quali contenuti creano engagement.

Sii visibile ed accessibile

Per farsi conoscere da potenziali partner e clienti, è necessario partecipare agli eventi di settore e fare networking, per creare delle relazioni autentiche e durature. Nel presentarsi agli altri, dovrai fare però attenzione a non focalizzarti solo sulle tue necessità e sui benefici che potrai ottenere dalla relazione in questione.

Mostra la tua personalità e sii trasparente

Dato che il consumatore è maggiormente portato ad acquistare quando si crea un legame di fiducia con il brand, è importante mostrare la propria personalità con trasparenza. Questo deve essere fatto attraverso tutti i canali di comunicazione, in modo da presentare te stesso con coerenza.

Crea contenuti

Chi vuole creare il proprio personal branding online è solitamente un professionista, che può quindi condividere le sue conoscenze per rafforzare la sua credibilità.

Grazie alla preparazione acquisita in un determinato ambito, è possibile offrire contenuti di qualità, facendo sempre attenzione ad utilizzare un tono di voce adatto al proprio pubblico.

Mantieni aggiornato il tuo database

Mentre il brand cresce, cresceranno anche i contatti, da inserire in una lista aggiornata e segmentata in base ai contenuti di interesse.

Aggiorna i social

I social sono un canale di marketing online di vitale importanza per consolidare il personal branding.

Per questo è importante creare e gestire le proprie pagine su Facebook, Linkedin, Instagram, Twitter o TikTok. Se da una parte ogni social ha uno scopo differente, dall’altra l’immagine da comunicare deve essere coerente. Per questo motivo puoi creare un logo unico e che ti identifichi al meglio.

Sei pronto a creare il tuo personal branding?

In collaborazione con inCOWORK

Catanese di nascita e Milanese d'adozione, ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione il giorno del mio compleanno. Social media lover con una passione sfrenata per la musica di De André e i fumetti di Andrea Pazienza. Amo la Sicilia, il mare e il sole.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO