Grazie al progetto “Welfare di tutti”, un percorso formativo gratuito per educatori finanziari

Di Angela Lanzi Presidente Commissione Politiche sociali del Consiglio di Zona 5 Il progetto "Welfare finanziario comunitario - educazione finanziaria di qualità per i cittadini” fa parte dell’iniziativa “Welfare di tutti” promossa dal Comune di Milano e

, Grazie al progetto “Welfare di tutti”, un percorso formativo gratuito per educatori finanziari

educatori_finanziari_welfare_di_tuttiDi Angela Lanzi
Presidente Commissione Politiche sociali del Consiglio di Zona 5

Il progetto “Welfare finanziario comunitario – educazione finanziaria di qualità per i cittadini” fa parte dell’iniziativa “Welfare di tutti” promossa dal Comune di Milano e cofinanziata da Fondazione Cariplo. L’obiettivo dell’iniziativa è proprio la costruzione di un welfare “di tutti”, che vuole abbattere le barriere tra chi accede ai servizi del sistema di welfare e chi no, generare valore, capitale sociale e nuovi legami tra le persone.

All’interno del “Welfare di tutti” si sviluppa il progetto “Welfare finanziario comunitario”, realizzato dal Partenariato composto Comune di Milano – Assessorato alle politiche sociali e cultura della salute, Università Cattolica di Milano – Laboratorio di Statistica applicata alle decisioni aziendali, UNI – Ente Italiano di Normazione, PROGeTICA – relatore della norma UNI 11402.

Il presupposto di base è che quando il Welfare pubblico non può operare solamente con risorse dirette, può tuttavia creare nuove reti sociali che aiutino il cittadino e la sua famiglia. Uno dei modi migliori per farlo è quello di renderlo consapevole dei propri rischi, dei propri bisogni, degli obiettivi di vita e delle modalità con cui si può pianificare la vita economica presente e futura, assicurando a sé e ai propri cari benessere economico e sicurezza sociale.

L’educatore finanziario fa proprio questo: parte integrante di una rete di welfare, supporta il cittadino nella comprensione e soddisfazione dei propri bisogni economici lungo tutto il ciclo di vita. Attraverso l’erogazione di un servizio di educazione finanziaria al cittadino, conforme alla norma tecnica UNI 11402 «Educazione Finanziaria del Cittadino – Requisiti del servizio», l’educatore finanziario svolge così a tutti gli effetti un’attività di supporto sociale e promozionale.

Per la realizzazione di questa nuova figura professionale viene offerta la possibilità di  partecipare al qualificante percorso gratuito formativo e di abilitazione a persone inoccupate (in cerca di prima occupazione), disoccupate alla ricerca di nuova occupazione (o iscritto alle liste di mobilità), occupate (compreso chi ha un’occupazione saltuaria/atipica, chi è in CIG, studenti/lavoratori, imprenditore, libero professionista, titolare di partita IVA), studenti, inattivi diverso da studente (casalinga/o, ritirato/a dal lavoro, inabile al lavoro, in servizio di leva o servizio civile, in altra condizione).

Per ulteriori informazioni consultare l’opuscolo informativo.
Per le manifestazioni di interesse: http://www.tu-welfare.it/DITUTTI/.

 (maggio 2015)

 

Laureata in Comunicazione politica e sociale, blogger e fotografa d’assalto, aggredisce la cronaca spregiudicatamente e l’html senza alcuna reverenza (e il sito talvolta ne risente), ma con la redazione è uno zuccherino. La sua passione è il popolo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO