I presepi di Milano

Fra Cristoforo: arriva Natale Venerdì 16, alle ore 16.45, in sintonia con l’atmosfera natalizia, le bibliotecarie Giulia e Nancy incanteranno i bambini dai 4 agli 8 anni, leggendo storie di Natale, e li coinvolgeranno nella decorazione

immagine-1

Fra Cristoforo: arriva Natale

Venerdì 16, alle ore 16.45, in sintonia con l’atmosfera natalizia, le bibliotecarie Giulia e Nancy incanteranno i bambini dai 4 agli 8 anni, leggendo storie di Natale, e li coinvolgeranno nella decorazione dell’albero. L’incontro si chiuderà con un festoso scambio di auguri addolcito da fette di panettone. È richiesta la prenotazione (tel. 0288465806).
Lo stesso giorno, alle 18, ci sarà un interessante incontro sui presepi di Milano, tenuto dalla guida turistica Laura Soubachakis, che ha già presentato nelle biblioteche varie conferenze, molto apprezzate dal pubblico, in cui ha illustrato diversi aspetti della storia e dell’arte di questa città. «Spesso si pensa di essere a conoscenza di tutto ciò che si trova a Milano, ma andando un poco più a fondo ci si accorge che c’è sempre qualcosa di più da vedere – spiega l’esperta. – Questo accade, ad esempio, per i presepi. Davvero non possiamo ammirarne qualcuno in un periodo dell’anno che non sia il Natale? La risposta è sì, ma passando davanti a uno di questi presepi in altri momenti, che sia in una chiesa o in un museo, lo percepiamo come una rappresentazione certamente bella da vedere, senza tuttavia un reale collegamento al Natale. Il periodo che precede le festività mi sembra quindi l’occasione giusta per soffermarsi sulle sorprese che Milano ci riserva in questo campo. Per molti si tratterà di un’autentica, piacevole scoperta!». L’iniziativa è a cura del “Sistema Bibliotecario – Servizio di valorizzazione della Sezione storica locale.
Sabato 17, alle 10.30, il Crct e l’“Associazione Donne del Martedì” dedicheranno ai bambini fra i 5 e i 10 anni un laboratorio creativo per la realizzazione di sorprese e biglietti natalizi. È necessario prenotare.

Chiesa Rossa: dalle “tecnodipendenze” all’arte

Giovedì 12, alle 21, si terrà il terzo e ultimo appuntamento dedicato alla rievocazione degli anni in cui si svolsero le Olimpiadi. Questa volta Bruno Contardi, curatore degli incontri, presenterà “1968, Mexico City, l’altra America”, con suoni e immagini di Angela Contardi. Prosegue la serie di incontri “Adolescenti nativi digitali: nuovi modi di comunicare e tecnodipendenze”, a cura della “Cooperativa Sociale Onlus Hikikomori” di Milano, un centro specializzato nella terapia, nella ricerca e nella prevenzione delle nuove dipendenze patologiche, delle problematiche relazionali e dei fenomeni di ritiro sociale.
Mercoledì 14 sarà affrontato il tema “Tecnologia e cervello”, venerdì 16 si parlerà delle “Nuove dipendenze da tecnologie digitali” e il 21 si discuterà di “Ritiro sociale e Hikikomori” (gli incontri si svolgeranno tutti alle 19). «Approfondiremo questi argomenti – dice la sociologa Valentina Di Liberto, presidente della cooperativa – esplorando il mondo degli adolescenti di oggi, i cosiddetti ‘nativi digitali’, e i fenomeni legati alle ‘tecnodipendenze’ e ai rischi del Web, che nei casi più gravi possono portare a forme dissociative della personalità o di autoreclusione volontaria, come la sindrome Hikikomori».
Il 14, alle 20.45, Alberto Castelli, Michele Diegoli e Giuseppe Deiana, a cinquecento anni dalla pubblicazione di “Utopia”, rifletteranno col pubblico su questo famoso romanzo filosofico in cui l’autore, Tommaso Moro, immagina una società ideale, armoniosa e tollerante.
Giovedì 15, dalle 16.30 alle 20.30, gli operatori e i volontari dell’associazione “Fare Assieme” incontreranno il pubblico per condividere le interessanti esperienze scaturite dai laboratori di lettura, poesia, pittura e canzoni organizzati con l’obiettivo di favorire il benessere, le relazioni sociali e la salute mentale delle persone.
Sabato 17, alle 16, si terrà la prima parte di un laboratorio per bambini e ragazzi da 5 a 12 anni in preparazione alla visita guidata della mostra «L’adorazione dei Magi in Trivulziana. Un percorso tra arti e tecniche del Rinascimento”, che sarà aperta al pubblico nella Sala del Tesoro del Castello Sforzesco dal 21 dicembre 2016 al 29 gennaio 2017. Il laboratorio sarà diviso in due fasi – spiega Marzia Pontone, dell’‘Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana’ – e consentirà di sperimentare dal vivo quattro tecniche artistiche in uso durante l’età rinascimentale: il disegno, la miniatura, la xilografia e la calcografia. Dopo il primo incontro, i bambini saranno accompagnati con i loro genitori a vedere l’esposizione e potranno partecipare alla seconda parte del laboratorio». L’iniziativa è organizzata in collaborazione con “ABCittà”. È necessaria la prenotazione (0288465991).
Mercoledì 21, alle 20.45, si svolgerà un reading di poesia con accompagnamento musicale di Paolo Colombo.

Sant’Ambrogio: cineforum

Mercoledì 14, alle 10, presso il “Consultorio familiare integrato” di via Della Ferrera 14, si svolgerà un incontro, organizzato dai bibliotecari in collaborazione con l’ASL di Milano, nell’ambito di “Lettura e Salute”, un progetto che ha l’obiettivo di evidenziare l’importanza della lettura ad alta voce per favorire, fin dai primi mesi di vita, lo sviluppo cognitivo, la sicurezza e l’autostima dei piccoli. Chi desideri partecipare, ma non sia già iscritto al gruppo “Mamma e bambino”, dovrà contattare il consultorio (0285788534).
Sempre il 14, alle 16, per la serie di appuntamenti “Passa un pomeriggio… in biblioteca!” proseguirà il laboratorio di Dana Sikorska dedicato alla trasformazione di vecchi volumi in libri d’artista. L’iniziativa è curata da “OrSolArt”.
Giovedì 15, alle 17.30, si riunirà il gruppo di lettura di narrativa, a cui tutti possono partecipare liberamente.

Fabrizio Ternelli

(Dicembre 2016)

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO