I requisiti per essere startup innovative

I requisiti richiesti per poter iscrivere una società nella sezione speciale del registro delle imprese dedicato alle startup innovative corrispondono a otto, e puoi trovarli qui.Per poterlo fare basta inoltrare una domanda in forma telematica

startup innovative

I requisiti richiesti per poter iscrivere una società nella sezione speciale del registro delle imprese dedicato alle startup innovative corrispondono a otto, e puoi trovarli qui.

Per poterlo fare basta inoltrare una domanda in forma telematica tramite una comunicazione al registro delle imprese. Dovrai allegare una dichiarazione firmata digitalmente che attesti il possesso dei requisiti previsti dalla legge.

Un’operazione semplice, che apre però a un mondo di agevolazioni.

A queste si aggiungono altre misure introdotte a seguito dell’emergenza sanitaria. Si va per esempio dai contributi a fondo perduto al sostegno al Venture Capital, dal credito d’imposta in ricerca e sviluppo alla estensione della garanzia per il fondo centrale di garanzia per le Pmi fino al dimezzamento delle soglie minime di investimento nel Programma Investor Visa for Italy.

Gli 8 parametri da verificare prima di procedere

Nella dichiarazione occorre confermare che la propria azienda:

  • è costituita e svolge attività d’impresa da non più di sessanta mesi
  • è residente in Italia ai sensi dell’articolo 73 del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, o in uno degli Stati membri dell’Unione europea o in Stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo. Questo purché abbia una sede produttiva o una filiale in Italia
  • il totale del valore della produzione annua, così come risultante dall’ultimo bilancio approvato entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio, non è superiore a 5 milioni di euro. Il requisito è richiesto e si intende autocertificato a partire dal secondo anno di attività
  • non distribuisce, e non ha distribuito, utili
  • ha, quale oggetto sociale esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico
  • non è stata costituita da una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda
  • spende in ricerca e sviluppo almeno o più del 15% del maggior valore fra costo e valore totale della produzione (escluse le spese per acquisto e locazione di immobili)
  • risultare attiva nel registro delle imprese.

Le startup innovative possono godere dei benefici previsti entro i 5 anni dalla loro costituzione. Trascorso tale periodo di tempo hanno la possibilità di trasformarsi in PMI innovative, senza perdere i benefit disponibili.

Startup innovative: imprese innovative giovanili e femminili

Il numero di startup è in forte crescita: questa forma di azienda, insieme alle tante agevolazioni di cui gode, sta dando impulso ad imprese che hanno caratteristiche particolari, come la presenza di giovani, di donne e di cittadini stranieri.

Sfruttare la finanza agevolata accelera la crescita

Utilizzare le tante opportunità offerte dalla finanza agevolata (bandi e finanziamenti che in molti casi sono anche a fondo perduto) permette di accelerare la crescita di una startup o di una pmi innovativa.

Rivolgersi a degli specialisti del settore permette di cercare e trovare bandi adatti alle tue esigenze e che possano portare la necessaria liquidità. La finanza agevolata è un ramo delicato, perché rispettare le procedure non è sempre facile: in questo caso i professionisti possono aiutare, guidare e, alla fine, portare a termine con successo il tuo progetto.

La tua startup ha già tutti i requisiti per essere considerata innovativa?

In collaborazione con inCOWORK

Catanese di nascita e Milanese d'adozione, ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione il giorno del mio compleanno. Social media lover con una passione sfrenata per la musica di De André e i fumetti di Andrea Pazienza. Amo la Sicilia, il mare e il sole.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO