Il Festival della letteratura di Milano parte da Chiesa Rossa

Dal 10 al 14 giugno la Biblioteca Chiesa Rossa ospiterà il nucleo centrale del Festival della Letteratura di Milano, che, giunto alla quarta edizione, si protrarrà per tutto l’anno, con molti eventi.La manifestazione si è

Risaie-Fra-CristoforoDal 10 al 14 giugno la Biblioteca Chiesa Rossa ospiterà il nucleo centrale del Festival della Letteratura di Milano, che, giunto alla quarta edizione, si protrarrà per tutto l’anno, con molti eventi.

La manifestazione si è contraddistinta finora per la sua autonomia dalle istituzioni e dalla grande editoria. La scelta degli organizzatori è quella di accogliere le più varie espressioni della cultura, senza discriminazioni preconcette dovute a vincoli di appartenenza a gruppi di potere o a consorterie letterarie. «Una cultura – afferma il direttore artistico, Milton Fernandez – che dovrebbe essere al centro di ogni attività umana, perché (ne siamo convinti) da essa dipende ognuna delle interrelazioni che costituiscono il tessuto sociale di una nazione e della infinità di mondi che la conformano».

Per la prima volta il Festival ha anche un titolo,“dirittiStorti”, che si riferisce a conquiste spesso trascurate o rimesse in discussione, come la libertà di pensiero, la dignità, l’etica.

Il programma di apertura della manifestazione prevede cinque giorni consecutivi di iniziative in biblioteca: conferenze, musica, spettacoli. Mercoledì 10 è previsto l’incontro, in collaborazione con l’ “Anpi Crescenzago”, su “La Resistenza, le resistenze” con le loro implicazioni politiche e sociali. L’11, con la partecipazione di “Amnesty International”, si parlerà dei diritti inalienabili dell’individuo. Il 12 gli argomenti trattati, col contributo di “Emergency”, saranno la migrazione, la salute e il diritto alla sopravvivenza. Sabato 13 si discuterà di educazione e istruzione. Tutti questi appuntamenti inizieranno alle 17 e proseguiranno fino alle 23. “Le donne: il diritto di essere” è il tema che sarà approfondito domenica 14, a partire dalle 11.

Il 13 e il 14, sempre dalle 11 alle 23, si svolgerà inoltre “La Furia dei libri”, mostra-mercato dei piccoli editori indipendenti. Ci saranno presentazioni di libri, dibattiti, incontri con gli autori.

Per aggiornamenti sul programma suggeriamo di consultare il sito www.festivaletteraturamilano.it.

Sant’Ambrogio: cineforum, mostra fotografica e poesie

Proseguono in biblioteca le proiezioni del cineforum “Focaccia blues e altre storie”, che il mese scorso è stato seguito da un pubblico attento ai temi dell’alimentazione e dell’ambiente.

Mercoledì 10 sarà presentato “Cous cous”, di Abdel Kechiche. È la storia del sessantenne Beiji, che vorrebbe realizzare un vecchio sogno trasformando un’ imbarcazione in un ristorante dove preparare come piatto forte il cuscus di pesce. Il 17 è in programma “Cooking with Stella”, di Dilip Mehta. La protagonista è una cuoca straordinaria che lavora come responsabile domestica nella residenza diplomatica del Canada a New Delhi e conquista gli ospiti con manicaretti squisiti, senza però disdegnare di arrotondare lo stipendio con qualche raggiro. Mercoledì 24 sarà proposto “Trashed”, della regista Candida Brady, un film documentario con interviste a scienziati e persone di varie nazionalità che parlano dei problemi dell’inquinamento e dello smaltimento dei rifiuti. Tutte le proiezioni, a cura dell’associazione “Art&Sol”, inizieranno alle 18.30.

“Le parole delle donne nutrono il mondo. Joumana Haddad” è l’iniziativa prevista per giovedì 18, ore 18. Joumana Haddad è una nota poetessa, giornalista e traduttrice libanese. «Racconteremo la sua storia – dice Maria Dilucia, dell’associazione “Il Teatro delle Donne”, che organizza l’incontro – con letture delle sue poesie e proiezioni di video-interviste. Abbiamo scelto di parlare di lei per il suo coraggio e la potenza delle sue espressioni che, in un paese che riteniamo poco libero, ridanno l’antica dignità alle donne. Vorremmo che fosse un esempio anche per le autrici di nazioni in cui si corrono meno pericoli a usare la parola poetica». Al termine del reading sarà offerto un piccolo rinfresco a base di cibi arabi e tè.

Il 27, dalle 15.30 alle 17.30, Claudio Argentiero terrà una lezione sulla fotografia paesaggistica e inaugurerà la mostra collettiva “Paesaggi del territorio, paesaggi d’acqua”, che proseguirà fino al 22 luglio. Saranno esposte foto scattate da Claudio Argentiero, Andrea Bertani, Roberto Bosio, Sandro Maffei e Fabio Preda sul Parco Agricolo Sud di Milano. «Girovagando tra cascine dal fascino antico, in un territorio in cui si intrecciano arte, storia e natura – dice Claudio Argentiero – abbiamo percorso strade sterrate tra campagne silenziose, seguendo i ritmi della natura per cogliere con semplici scatti a colori o in bianco e nero le caratteristiche di questo territorio ai confini della città». La mostra è a cura dell’“Archivio Fotografico Italiano”.

Martedì 30, alle 18, Francesco Sugamosto terrà la conferenza “Lo splendore artistico delle Abbazie”, un percorso che si sofferma in particolare su Chiaravalle e Mirasole per illustrare la storia degli edifici monastici nel territorio milanese.

Spettacoli e fotografie alla Fra Cristoforo

Venerdì 12 giugno, alle 18, ritorna in biblioteca la versatile Giusy Calligari – narratrice, poetessa, cantante e burattinaia – con lo spettacolo “Crisalide”, dedicato alla presentazione del suo libro “La inmortal”. Il volume riunisce racconti originariamente scritti in italiano e ora tradotti in spagnolo dal cantautore uruguaiano Pablo Palacios. Giusy e Pablo si esibiscono insieme da diversi anni e il pubblico ha già dimostrato di apprezzare le loro performance di letture e canzoni.

«Ho voluto che il libro fosse tradotto in un’altra lingua per poterlo diffondere meglio, visto che è destinato a sostenere progetti umanitari con i proventi delle vendite – dice l’autrice – Io e Pablo leggeremo e interpreteremo vari brani alternando l’italiano e lo spagnolo perché siamo certi che solo con la contaminazione delle lingue e delle arti, delle abitudini e dei diversi modi di vivere si possa creare una società multietnica. Se qualcuno si vorrà proporre per traduzioni in altre lingue, saremo felici di condividere il palco».

Domenica 14, dalle 15 alle 19, si svolgerà “Dentro e fuori: la biblioteca è in festa”, un ritrovo (inizialmente previsto per il 7 giugno, come avevamo annunciato nel precedente numero del giornale) per salutare e ringraziare bambini, genitori, musicisti e tutti coloro che hanno collaborato al successo del progetto “Incontri ravvicinati”. Il pomeriggio sarà allietato da lezioni di musica tenute da insegnanti dell’Aigam, da narrazioni in giardino con Ana Paula, e da animazioni di clown, a cura del “Teatro La Madrugada”. Una merenda in allegria concluderà il pomeriggio. L’ingresso è libero, ma è necessaria la prenotazione per partecipare alle “lezioni-concerto” (02 88465806).

Il 17 giugno, alle 18.30, sarà inaugurata la mostra fotografica di Claudio Argentiero “L’anima delle risaie”, che proseguirà fino al 18 luglio. Nell’occasione, l’autore presenterà anche il suo libro illustrato. Con la magia del bianco e nero, le immagini dell’esposizione ritraggono l’ambiente in cui si coltiva il riso. Paesaggi agresti, visi di contadini, cascine e altri fabbricati rurali, lontano dai ritmi frenetici della quotidianità cittadina, evocano storie di mondine e raffigurano un ambiente silenzioso, dove le distese d’acqua sono elemento essenziale di vita e di bellezza.

Fabrizio Ternelli

(giugno 2015)

Elisa Paci, 24 anni, laureata in Comunicazione e Società (Scienze Politiche), blogger e fotografa, ha uno spirito internazionalista, che la porta a viaggare a Milano e nel mondo, in aiuto di chi non ce la fa, siano persone, interi popoli o piccole redazioni digitali. Per lei il reaggae è il massimo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO