Il Fondo di Garanzia: cos’è e i vantaggi per le PMI

Il Fondo di Garanzia ha permesso alle banche di erogare rapidamente i crediti di emergenza alle PMI in difficoltà durante il difficile periodo della pandemia. Scopri come funziona e quali vantaggi offre alle imprese. Il Fondo

fondo di garanzia PMI

Il Fondo di Garanzia ha permesso alle banche di erogare rapidamente i crediti di emergenza alle PMI in difficoltà durante il difficile periodo della pandemia. Scopri come funziona e quali vantaggi offre alle imprese.

Il Fondo di Garanzia, termine di cui abbiamo sentito spesso parlare ultimamente, è un’iniziativa dello Stato per sostenere le PMI italiane, agevolando il loro accesso al credito.

Offre infatti alle aziende che rispettano determinati requisiti la possibilità di contare sulla garanzia statale: in caso di insolvenza dell’impresa, la banca è garantita e lo Stato restituirà l’ammontare erogato.

Il rischio di insolvenza rimane però in capo all’impresa, è solo la banca a esserne sollevata. Questo, tuttavia, genera un vantaggio anche per le PMI: abbattendo i rischi per le banche, i criteri di accesso al credito dovrebbero essere meno rigidi.

Si tratta quindi di uno strumento agevolativo molto utile, che in realtà funziona anche al di fuori di periodi emergenziali: accedervi può aiutare a ottenere credito in maniera più semplice e a condizioni vantaggiose.

Che cos’è il Fondo di Garanzia

Si tratta della concessione di una garanzia automatica (senza alcuna valutazione del merito di credito da parte del gestore del fondo) del 90% per i prestiti fino a 30mila euro e fino 15 anni.

I beneficiari sono le PMI e le persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni, i soggetti che esercitano alcune delle attività ausiliarie dei servizi finanziari (i broker) e delle attività assicurative (agenti e subagenti di assicurazione) e gli Enti non commerciali, compresi gli Enti del terzo settore e gli Enti religiosi civilmente riconosciuti.

A chi è rivolto

Possono accedere al fondo le PMI, comprese quelle artigiane, in possesso dei parametri dimensionali previsti dalla disciplina comunitaria in vigore: indicativamente, non devono avere più di 250 dipendenti e non devono superare i 50 milioni di euro di fatturato annui.

L’accesso è possibile per le aziende di qualsiasi settore a eccezione dei cosiddetti settori sensibili, esclusi dall’Unione Europea. Questi sono: Agricoltura, Pesca, Trasporti, Industria automobilistica, Industria delle costruzioni navali, Industria delle fibre sintetiche, Industria carboniera Industria siderurgica.

Infine, da un punto di vista territoriale, possono accedere tutte le imprese situate sul territorio nazionale. Tuttavia, quelle che hanno sede legale o unità locale in Toscana e Lazio possono beneficiare esclusivamente della controgaranzia. Dovranno quindi chiedere la garanzia per la richiesta di credito a un Confidi.

Perché fare domanda per l’accesso al Fondo di Garanzia?

Il motivo è semplice: si tratta della migliore garanzia su cui si possa contare nella richiesta di credito. Accedere al fondo significa avere lo Stato italiano come garante, avendo perciò la concreta possibilità di ottenere finanziamenti. Il vantaggio è sia per l’impresa, che sfrutta una corsia preferenziale per l’accesso al credito, sia per la banca, la quale abbatte il rischio con un garante come lo Stato e potrà concedere il credito più agevolmente.

Come funziona

È possibile calcolare l’accesso ai requisiti richiesti tramite gli ultimi due bilanci o dichiarazioni fiscali. Tuttavia, la domanda vera e propria si effettua tramite la banca a cui si chiede il finanziamento. In tempi rapidi la richiesta verrà esaminata: in questa sede, il Gestore può richiedere alla banca eventuali informazioni integrative ritenute necessarie per il completamento dell’esame.

Una volta terminata questa fase di istruttoria, il Gestore del Fondo comunicherà l’esito della richiesta. Se positivo, l’accesso al credito per l’impresa sarà garantito dallo Stato per un massimo del 90% della somma richiesta. Segue le regole di applicazione straordinaria attuali.

In questo modo aumentano considerevolmente le possibilità di accesso al credito ed è possibile ridurre il costo totale del credito.

Hai mai valutato la possibilità di accedere al Fondo di Garanzia per sostenere la tua PMI?

In collaborazione con inCOWORK

Catanese di nascita e Milanese d'adozione, ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione il giorno del mio compleanno. Social media lover con una passione sfrenata per la musica di De André e i fumetti di Andrea Pazienza. Amo la Sicilia, il mare e il sole.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO