Il Piccolo Coro Santa Maria Ausiliatrice della Barona-Tre Castelli dal Papa, insieme ai Piccoli Cori dello Zecchino d’Oro

Nel giorno della festa dedicata a San Giuseppe il Papa ha incontrato la Galassia dell'Antoniano, la rete di cori di voci bianche che gravitano intorno al Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna e che utilizzano il

«La pace non appiattisce le diversità, la pace è armonia delle diversità».

Con queste parole di speranza Papa Francesco si è rivolto sabato scorso ad una platea molto speciale: quella della Galassia dell’Antoniano, una rete di cori di voci bianche che si riconoscono nel lavoro educativo e artistico del piccolo coro dell’Antoniano di Bologna e che utilizzano il repertorio dello Zecchino d’Oro. All’udienza, tenutasi nella grande sala intitolata a Paolo VI, erano presenti 46 cori e circa 1300 bambini.

L’intervento di Papa Francesco, come era prevedibile, si è incentrato in buona parte sulla guerra e sulle sofferenze che sta patendo il popolo ucraino. L’impressione è che il pontefice abbia voluto scandire e pesare ogni singola parola nell’intento di calare e incarnare nella realtà il valore e il significato della pace, evitando di farla rimanere un concetto astratto: «Nessuno di noi è un’isola, ma al contrario facciamo parte di un popolo che deve accogliere tutti, ognuno con le proprie diversità, come un grande coro. Se le voci fossero tutte uguali che coro noioso ne scaturirebbe? Siamo tutti diversi e con questa diversità possiamo formare una sinfonia di voci, per formare una sinfonia dei popoli. Questa è la pace».

L’udienza è coincisa con la festa di San Giuseppe, la ricorrenza che celebra tutti i papà. Prendendo spunto dalle canzoni dello Zecchino d’Oro, tanto amate da grandi e piccini e che da oltre 60 anni uniscono generazioni diverse, Papa Francesco ha ben presto abbandonato la traccia scritta del suo intervento preferendo un dialogo diretto con i bambini e i ragazzi presenti in sala: «Ditemi, li andate a trovare i nonni? Sapete ascoltarli? Vi do un suggerimento: fate loro delle domande, scoprirete dei tesori; veri e propri pensieri di saggezza che i nonni hanno maturato lungo il loro lungo cammino e che vi aiuteranno a crescere con radici salde e profonde».

L’intervento del Papa è stato preceduto da un vero e proprio spettacolo condotto da Lorena Bianchetti: ospiti, testimonianze, riflessioni sulla pace e naturalmente tanto spazio alle canzoni che i piccoli cori hanno dedicato ai bambini dell’Ucraina. Brani pieni di speranza ed energia come “Galassia di note”, l’inno della Galassia dell’Antoniano che i cori hanno eseguito all’unisono, sventolando i loro fazzoletti colorati. Una coreografia tanto semplice quanto coinvolgente.

Tra i gruppi presenti, provenienti da tutta Italia, spiccava con la sua divisa celeste, un coro che ha casa proprio nella nostra Milano sud. Si tratta del Piccolo Coro Santa Maria Ausiliatrice (Sma) legato alla omonima parrocchia, situata in via della Ferrera (alla Barona, zona Tre Castelli).

Il Piccolo Coro SMA ha alle proprie spalle una storia ultratrentennale che di seguito ripercorriamo nelle sue tappe più significative.  Nato nel 1988 in ambito parrocchiale, il coro, grazie all’entusiasmo e all’intraprendenza del suo infaticabile direttore Fabio Macchioni, cresce velocemente sia numericamente che musicalmente arrivando ben presto a farsi conoscere ed apprezzare al di fuori dei confini della propria comunità religiosa. Una prima importante svolta avviene nel 1991 quando Fabio entra in contatto con il mondo dell’Antoniano di Bologna.  Per mesi Fabio fa la spola tra Milano e Bologna per assistere alle prove dirette da Mariele Ventre prima storica direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano da cui acquisisce tanti piccoli segreti su come insegnare canto ai bambini, oltre a venire a contatto con un’atmosfera creativa e ricca di fermento. Il grande impegno profuso porta nel tempo buoni frutti: nel 2001 infatti il Piccolo Coro SMA è tra i co-fondatori della neonata galassia dell’Antoniano. In oltre 30 anni di attività il coro ha partecipato a decine di concerti, eventi, spettacoli in Italia e all’estero, è stato ospite di diverse trasmissioni televisive, ha prodotto sedici CD, raggiungendo anche traguardi importanti e significativi come esibirsi alla presenza di Giovanni Paolo II e dei cardinali Carlo Maria Martini e Giovanni Tettamanzi.

Attualmente il Piccolo Coro Sma conta 73 elementi di età compresa tra i 6 e i 12 anni ed è affiancato da altri due gruppi: il coro “propedeutico” che ha la funzione di avviare i bambini in età pre-scolare al canto e quello degli “Over Twelve SMA” che è invece indirizzato ai ragazzi delle scuole secondarie superiori che possono così continuare a coltivare la passione per il canto una volta fuoriusciti dal Piccolo Coro per raggiunti limite di età. Nel complesso oltre 130 tra bambini e ragazzi che si riuniscono con cadenza settimanale per seguire i corsi di canto e che partecipano mediamente a una decina di spettacoli all’anno (molti dei quali a scopo benefico) organizzati presso parrocchie, enti, scuole. L’attività del coro non si è fermata neanche durante la pandemia. Grazie ad una massiccia dose di creatività, spirito di adattamento e con il supporto della tecnologia (l’associazione ha a disposizione anche uno studio di registrazione) Fabio e la squadra che lo coadiuva hanno “traslocato” dalla sede fisica a quella “virtuale”, trasformando i momenti in presenza in lezioni e prove on line e riuscendo addirittura a preparare un concerto sul web.

Qual sarà la “ricetta” di questo successo trentennale? L’abbiamo chiesto direttamente al Maestro Fabio: «Noi non ci prefiggiamo di formare cantanti famosi, ma proponiamo ai nostri ragazzi di percorrere un tratto di strada della loro vita insieme a noi, vivendo un’esperienza di condivisione attraverso il canto corale che trasmette gioia, allegria, serenità. Venite a sperimentare voi stessi, vi aspettiamo».

Per chi fosse interessato le iscrizioni ai cori avvengono a settembre e a gennaio di ogni anno.

Per informazioni/aggiornamenti è possibile consultare i canali social ufficiali dell’associazione:

https://www.facebook.com/piccolocorosma/

https://www.youtube.com/user/PiccoloCoroSma

Reporting specialist di una multinazionale di giorno, al calar delle prime ombre della sera si dedica alla sua vera passione ed indossati i panni di aspirante giornalista e scrittore si aggira per gli anfratti della Milano Sud in cerca di notizie e spunti per un nuovo racconto…..

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO