La città delle donne: “Eva, piccole donne crescono” di Elena Bedei, regista e nostra collaboratrice, è tra i film finalisti del concorso

Sabato 5 dicembre (dalle ore 15 alle ore 19.30) una diretta Facebook, sulle pagine @docucity.lacitta e @milanocittamondo e sul canale Youtube del Mudec-Museo delle Culture, accompagnerà la proiezione dei 5 film finalisti e la premiazione del Concorso “Le città delle

Sabato 5 dicembre (dalle ore 15 alle ore 19.30) una diretta Facebook, sulle pagine @docucity.lacitta@milanocittamondo e sul canale Youtube del Mudec-Museo delle Culture, accompagnerà la proiezione dei 5 film finalisti e la premiazione del Concorso “Le città delle donne”, lanciato nei mesi scorsi e aperto a documentari e opere di non-fiction che affrontano in modo creativo il tema della presenza attiva e delle esperienze di donne di diverse comunità e culture che vivono in contesti metropolitani italiani, con una particolare attenzione alla realtà milanese.

Il Concorso, a cui hanno partecipato circa 30 opere, è inserito nell’ambito del palinsesto “Milano Città Mondo #05”, dedicato appunto alla valorizzazione dei talenti delle donne delle varie comunità internazionali presenti nella città e delle culture di cui sono portatrici.

“L’idea centrale del progetto risiede nella volontà di raccogliere – attraverso testimonianze, documenti e riflessioni – spunti che raccontino la  complessità delle vite delle tante donne di tutto il mondo che in Italia lavorano, studiano, si incontrano, si innamorano, si raccontano.  Le opere iscritte sono state visionate e valutate da una giuria e i film finalisti verranno commentati dopo la visione dalle registe, che risponderanno alle domande del pubblico” spiegano i promotori del Concorso.

Tra i cinque documentari finalisti  “Eva. Piccole Donne Crescono” che Elena Bedei, regista e nostra collaboratrice, ha realizzato, insieme a Mela Tomaselli, nel gennaio di quest’anno, prima della chiusura di scuole e attività collettive a causa della pandemia.

“Eva è Everlyne Kadzo Karisa, un’allieva al secondo corso della scuola professionale di danza e teatro del Centro Studi Coreografici del Carcano. È una piccola donna di undici anni arrivata dal Kenya sei anni fa con i suoi sogni e le sue aspirazioni, che cerca di mettere in pratica con un ritmo tutto milanese. In realtà è sempre molto legata alla sua provenienza e non solo ne conserva il ricordo ma, grazie al contesto in cui vive, un gruppo familiare con cui fa spettacoli di danze e canti tradizionali, le sue origini sono ben vive in lei. Ne emerge un  carattere tenero, ma determinato e una personalità forte e aperta, pronta a far dialogare nel suo essere la ricchezza di culture diverse” ci racconta la regista. “In tutti questi mesi Eva ha continuato ad allenarsi a casa e noi le auguriamo davvero tanta fortuna”.

https://www.facebook.com/milanocittamondo https://www.youtube.com/channel/UCXc_iFKqAcSKnHUSYlaYSUw

Ufficio Reti e Cooperazione Culturale
Area Polo Arte Moderna e Contemporanea, Direzione Cultura
MUDEC_Museo delle Culture, via Tortona, 56 – 20144 Milano

 

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO