La pista di skateboard al Gratosoglio si rifà il look!

Inaugurata nei primissimi anni ‘90, la pista di skateboard nel grande prato centrale del quartiere Gratosoglio, è stata una delle prime inaugurate a Milano. Nei prossimi mesi del 2015 la pista sarà rinnovata e modificata,

, La pista di skateboard al Gratosoglio si rifà il look!

skateparkInaugurata nei primissimi anni ‘90, la pista di skateboard nel grande prato centrale del quartiere Gratosoglio, è stata una delle prime inaugurate a Milano. Nei prossimi mesi del 2015 la pista sarà rinnovata e modificata, con soluzioni tecniche e materiali innovativi utilizzati per ridare lustro e sicurezza al sito.

Rimane così il doppio primato per una struttura situata nella periferia Sud di Milano, ora al centro di una riqualificazione generale dell’area, che a distanza di vent’anni ricopre un ruolo ancora importante per i giovani del quartiere e non. Infatti, quando fu realizzata, le novità della pista richiamarono a suo tempo skater da fuori zona e addirittura dall’estero. La sua ristrutturazione sarà motivo di un’ulteriore e rinnovata attenzione da parte degli appassionati di questo sport.

Il quartiere protagonista

Dopo i ripetuti solleciti a mettere in sicurezza la struttura nel corso dell’ultimo decennio da parte di Gratosoglio Informa e del Circolo CameraSudMilano/CSM, e più recentemente dal Circolo Gratosoul, nel 2014 abbiamo deciso di organizzare un intervento diretto con l’aiuto di Partigiani in Ogni Quartiere, ZAM e Rete 5. A partire da maggio 2014 sono state organizzate alcune iniziative di festa e denuncia del degrado e abbandono da parte di Aler di spazi vuoti nel quartiere che, oltre al mancato utilizzo, rappresentano una voce di costo ulteriore per i cittadini. Le iniziative hanno promosso l’avvio di lavori autogestiti e autofinanziati per la messa in sicurezza della pista e per consentire la ripresa dell’attività per gli skater e sensibilizzare al rispetto dell’area da parte dei cittadini, con pulizia periodica della pista e dell’area circostante.

Da quel momento sono stati approfonditi contatti con realtà organizzate di skater, oltre che con l’assessorato di Chiara Bisconti (Verde, Sport e Tempo libero) il Consiglio di Zona 5 con il coordinamento del Laboratorio di Quartiere, per trovare ipotesi percorribili per la messa in sicurezza in tempi brevi. Come Circolo Gratosoul, una realtà di cittadinanza attiva che da anni interviene in quartiere con proposte aggregative, abbiamo trovato porte aperte e massimo ascolto oltre che tanti consigli utili per arrivare a una proposta.

Gli interventi previsti

Il risultato di questo lungo lavoro si integra con i progetti già in atto da parte del Comune di Milano e del Consiglio di Zona e con i lavori di riqualificazione all’interno del Contratto di Quartiere. È stata già istituita l’area cani e a breve, oltre alla ricostruzione della pista di skate con le attuali cubature, saranno predisposte panchine, illuminazione e nuova area per bambini, e piantumati alberi in una collocazione leggermente spostata rispetto all’attuale. Il tutto rispondendo ovviamente agli aggiornamenti normativi che nel frattempo sono stati introdotti.

Il progetto, che vuole essere condiviso e partecipato, ha già visto l’adesione attiva dei giovani del quartiere che, anche utilizzando i social network come nuovi spazi di espressione, hanno avviato con noi un percorso di programmazione culturale con iniziative e feste volte a rivitalizzare il quartiere, ma anche a divenire fonte di ispirazione per il dibattito intorno a una socialità necessaria e a nuovi luoghi di incontro.

Per informazioni sul progetto e sulle iniziative di partecipazione legate a Gratosoglio, consultare le pagine Facebook di: Gratosoul, CameraSudMilano (che ha documentato tutto il percorso), Skatepark gratosoglio.

Nino Romeo
Circolo Gratosoul

Laureata in Comunicazione politica e sociale, blogger e fotografa d’assalto, aggredisce la cronaca spregiudicatamente e l’html senza alcuna reverenza (e il sito talvolta ne risente), ma con la redazione è uno zuccherino. La sua passione è il popolo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO