La XVI edizione del Miff all’Anteo

Cibo e cinema indipendente. È questa l’eredità di Expo raccolta dalla XVI edizione del Miff (Milan International Film Festival), che si terrà da fine giugno a luglio all’Anteo Spazio Cinema. I film vincitori del Cavallo di

, La XVI edizione del Miff all’Anteo

Cibo e cinema indipendente. È questa l’eredità di Expo raccolta dalla XVI edizione del Miff (Milan International Film Festival), che si terrà da fine giugno a luglio all’Anteo Spazio Cinema.
I film vincitori del Cavallo di Leonardo saranno in mostra alla presenza dei rispettivi autori, preceduti da documentari e corti, anch’essi in gara, in una rassegna di qualità, che unisce la formula europea della mostra del cinema, con premi assegnati dagli spettatori in sala, con quella americana degli Oscar. Il festival, in collaborazione con Anteo Spazio Cinema, TVN media group, Best Western e Jaguar Italia, viene presentato quest’anno da Carrefour Market che con alcune delle sue sedi aperte 24 ore su 24, 7 giorni su 7, metterà a disposizione dei propri clienti 2mila ingressi omaggio. Il Miff sponsorizza da anni il cinema indipendente, spesso oscurato dalle grandi produzioni, e premia i filmmaker in ogni categoria, dal montaggio, alla fotografia, dai migliori attori non protagonisti alla miglior colonna sonora.

Tra le novità di quest’anno le premiazioni del miglior film, che sarà decretato dal pubblico in sala, e la possibilità di gustare un aperitivo, l’AperiMiff, e una cena scontata, in compagnia dei filmmaker, presso l’Osteria del Cinema, sempre all’Anteo. Infine, per gli spettatori la possibilità di vincere un buono spesa di 100 euro, da spendere nei Carrefour Market 24/7 e che verrà estratto a sorte prima dell’inizio del film.

miffIl cartellone prevede cinque serate, ogni mercoledì fino al 27 luglio a partire dalle ore 19.

Il premio per la miglior sceneggiatura e miglior attore non protagonista, è stato assegnato al film Consumed – What are you eating? (Usa, proiettato il 29/6), basato sulla realtà degli Ogm.

I premi tecnici vanno a Despite the falling snow (Uk-Canada, proiezione il 6/7), film dai toni epici tratto dal romanzo di Shamim Sherif, che lo vede anche in qualità di regista/sceneggiatore. Un dramma romantico sulla guerra fredda (Urss/Usa) e l’atmosfera contemporanea di Mosca e New York.
Miglior regia, montaggio e recitazione femminile per Accused – Lucia De B. (Svezia, proiezione il 13/7), un intenso thriller che narra la vera storia dell’infermiera olandese Lucia De Berk condannata ingiustamente di pluriomicidio, a seguire il film “più commerciale” dei cinque, se si vuole, vista la presenza nel cast di grandi star (Sharon Stone, Susan Sarandon, Christina Ricci, Selma Blair) e che si candida tra i vincitori grazie alla performance dell’attrice non protagonista Mira Sorvino.
È Mothers and Daughters (Usa, proiezione il 20/7), un intreccio di storie tra madri e figlie inquadrate da una fotografa, incalzata a sua volta da una maternità inaspettata.
Vince per miglior recitazione maschile, l’italiano Guglielmo Poggi in Il nostro Ultimo (Italia, proiezione il 27/7), un road movie che vede due fratelli intenti ad esaudire l’ultimo desiderio della madre defunta, di vedere il mare.

Il premio per il miglior documentario va a The Challenge (Uk, proiezione il 27/7), film che mette in scena la storia di un padre che partecipa all’Ironman portandosi dietro il figlio affetto da una malattia muscolare degenerativa.

Tematiche interessanti e di denuncia anche per i corti che oltre L’Ultima Orazione (29/6) nella categoria italiana vince con Hello! I’m a producer of Woody Allen (6/7), co-produzione italo-russa nella categoria 15-30, e riceve due menzioni speciali per Respiro (27/7) e Us (20/7).
Si distingue anche il corto norvegese Camping with Ada.
Per terminare con la categoria del Miglior film in lingua italiana: Vieni a vivere a Napoli, un film scritto a sei mani che verrà presentato e proiettato a Los Angeles questo novembre.

Per visionare il calendario e per informazioni: www.miff.it / 0292871578.

Anita Rubagotti

(Luglio 2016)

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO