Lavori alla Darsena. Pronti per Expo

Una lunga passeggiata sul Naviglio, dalla porta del Cagnola a piazza Cantore, caratterizzerà l’intervento. Sessanta operai su tre turni, al lavoro dalle 6 del mattino alle 10 di sera, per centrare l’obiettivo di completare i

, Lavori alla Darsena. Pronti per Expo

_Darsena_psd_cs3Una lunga passeggiata sul Naviglio, dalla porta del Cagnola a piazza Cantore, caratterizzerà l’intervento. Sessanta operai su tre turni, al lavoro dalle 6 del mattino alle 10 di sera, per centrare l’obiettivo di completare i lavori di piazza XXIV Maggio e della Darsena entro la primavera prossima, prima dell’inizio di Expo. Data l’importanza nevralgica per viabilità e commercio, sin dai prossimi mesi il cronoprogramma prevede tappe importanti. Il 18 maggio via Ascanio Sforza tornerà a essere a senso unico, permettendo ai locali di sfruttare la strada. Da settembre il nuovo mercato lungo la Darsena, a livello dell’acqua (lato viale D’Annunzio) sarà operativo, dopo che quello vecchio, pieno di amianto, in agosto sarà abbattuto. Un mese dopo, a ottobre, sarà riaperta la viabilità sul lato sud della piazza, mentre entro novembre saranno ridisegnati i percorsi delle linee tramviarie 3 e 9. «Ci scusiamo con i cittadini e i commercianti per i disagi, ma siamo sicuri che restituiremo ai milanesi una nuova Darsena da vivere e godere, che renderà ancora più bella questa zona», ha affermato l’assessore ­ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza. «Uno spazio che dopo decenni sarà finalmente riqualificato, dove sarà possibile passeggiare e che contribuirà a decongestionare l’intero quartiere». Durante il sopralluogo dedicato alla stampa del 23 aprile scorso (ne seguiranno altri per gli abitanti e i commercianti del quartiere), i tre progettisti – Edoardo Guazzoni, Paolo Rizzato, Sandro Rossi – e il direttore dei lavori Pasquale Frezza, hanno spiegato che le opere sulla Darsena entro maggio dovrebbero essere completate per il 50%. L’intervento prevede la realizzazione sul lato di viale D’Annunzio di un percorso su due livelli: uno alla quota dell’acqua e uno al livello della strada, che unirà piazza XXIV Maggio e piazza Cantore.

La passeggiata partirà da una nuova zona commerciale, posta a Est, dove si troveranno il nuovo mercato e stalli all’aperto, a cui seguiranno spazi per manifestazioni, un punto di ristoro accessibile da entrambi i percorsi. L’attacco della Darsena alla Conca di Varenna sarà ripristinato, per permettere un futuro collegamento alle vie d’acqua, che si trovano aldilà di viale D’Annunzio. Prima del giardino che porterà, salendo lievemente, fino a piazza Cantore, sarà posizionato un ponte ciclopedonale di 40 metri, per andare sul lato della Darsena di via Gorizia, e consentire di fare l’intero giro del bacino, che tornerà a essere navigabile, con attracchi per natanti e una zona per l’alaggio delle barche. Le sponde saranno rifatte in pietra e mattoni, a evocazione delle antiche mura spagnole. I graffiti saranno tutti rimossi, eccezione fatta per quello dedicato a Dax, il ragazzo del centro sociale Orso, ucciso nel 2003 nella vicina via Brioschi. Più indietro invece i lavori sulla piazza XXIV Maggio, a causa del tempo dedicati al rifacimento di tutti i sottoservizi, per evitare nei prossimi anni di dover intervenire di nuovo. La piazza diverrà in gran parte pedonale, praticamente fino alla porta del Cagnola. L’area dove ora si trova il mercato comunale sarà resa accessibile. Sarà riportato alla luce l’antico ponte delle Gabelle, così come sarà aperto il canale Ticinello che arriverà quasi fino a porta Ticinese, com’era anticamente. Capitolo verde. Gruppi di querce palustri verranno collocati in prossimità di piazza XXIV Maggio, accanto al Ticinello e in corripondenza degli ingressi all’area da piazza Cantore e da viale Gorizia. Un filare di bagolari verrà disposto sulla sponda di viale Gorizia, fronteggiando il filare esistente di viale D’annunzio. Filari di platani completeranno le sistemazioni neoclassiche di piazza di Porta Ticinese. La vegetazione arbustiva, ovunque presente nel progetto, si intensificherà nei pressi dell’area sistemata a giardino e prossima a piazza Cantore interpretando in modi naturalistici e, per così dire, palustri questo tratto del bacino. Giovanni Fontana Box L’intervista video Sul sito www.milanosud.it l’architetto Paolo Rizzato illustra il progetto di riqualificazione della piazza XXIV Maggio e della Darsena.

L’attacco della Darsena alla Conca di Varenna sarà ripristinato, per permettere un futuro collegamento alle vie d’acqua, che si trovano aldilà di viale D’Annunzio. Prima del giardino che porterà, salendo lievemente, fino a piazza Cantore, sarà posizionato un ponte ciclopedonale di 40 metri, per andare sul lato della Darsena di via Gorizia, e consentire di fare l’intero giro del bacino, che tornerà a essere navigabile, con attracchi per natanti e una zona per l’alaggio delle barche. Le sponde saranno rifatte in pietra e mattoni, a evocazione delle antiche mura spagnole. I graffiti saranno tutti rimossi, eccezione fatta per quello dedicato a Dax, il ragazzo del centro sociale Orso, ucciso nel 2003 nella vicina via Brioschi. Più indietro, invece, verranno svolti i lavori sulla piazza XXIV Maggio, a causa del tempo dedicati al rifacimento di tutti i sottoservizi, per evitare nei prossimi anni di dover intervenire di nuovo. La piazza diverrà in gran parte pedonale, praticamente fino alla porta del Cagnola. L’area dove ora si trova il mercato comunale sarà resa accessibile. Sarà riportato alla luce l’antico ponte delle Gabelle, così come sarà aperto il canale Ticinello che arriverà quasi fino a porta Ticinese, com’era anticamente. Capitolo verde. Gruppi di querce palustri verranno collocati in prossimità di piazza XXIV Maggio, accanto al Ticinello e in corripondenza degli ingressi all’area da piazza Cantore e da viale Gorizia. Un filare di bagolari verrà disposto sulla sponda di viale Gorizia, fronteggiando il filare esistente di viale D’annunzio. Filari di platani completeranno le sistemazioni neoclassiche di piazza di Porta Ticinese. La vegetazione arbustiva, ovunque presente nel progetto, si intensificherà nei pressi dell’area sistemata a giardino e prossima a piazza Cantore interpretando in modi naturalistici e, per così dire, palustri questo tratto del bacino.

Giovanni Fontana

 

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO