Le eroine del Mito

Heroides, eroine, era il nome dato da Ovidio alla raccolta di storie che, attraverso la voce delle dirette interessate, denunciava gli atteggiamenti non sempre ineccepibili di mariti e compagni, inaugurando così il genere letterario dell’epistole

Heroides, eroine, era il nome dato da Ovidio alla raccolta di storie che, attraverso la voce delle dirette interessate, denunciava gli atteggiamenti non sempre ineccepibili di mariti e compagni, inaugurando così il genere letterario dell’epistole amorosa.

Tra queste pagine, otto note autrici nate negli anni settanta reinterpretano il classico di Ovidio con assoluta libertà, giocando in modo innovativo e appassionante con i miti originali.

Antonella Lattanzi ci fa assistere al processo in cui è coinvolta Fedra. Incontriamo una nuova Medea in Maremma raccontata da Teresa Ciabatti. Partecipiamo del dramma di Ero e Leandro, in fuga dal loro paese su un barcone nel Mediterraneo, nelle parole di Ilaria Bernardini. E ancora Veronica Raimo ci mostra Laodamia impegnata in una chat erotica con il fantasma di Protesilao. La Penelope di Caterina Bonvicini abbracciando Ulisse gli sussurra: “Ciao caro, stavolta parto io”, si imbarca per mare e va a salvare rifugiati, mentre lui l’attende a Itaca. Chiara Valerio torna all’epoca del mito e reinventa il dramma di Deianira, fornendo una spiegazione nuova agli eventi che provocarono la follia di Ercole. Valeria Parrella, invece, sposa il punto di vista di Didone in una lunga e crudele invettiva contro il pavido Enea, colpevole verso le leggi dell’amore. Michela Murgia, infine, dà voce a Elena, perché “quando bellezza e guerra diventano sinonimi, non c’è più differenza fra ammirare e prendere di mira”.

Un libro che parte dall’attualità del mito e mette al centro la prospettiva femminile, con una breve collezione di storie intense e universali, sospese tra modernità ed eternità, realizzate da scrittrici eccezionali.

Da leggere!

Le nuove Eroidi
Bernardini, C. Bonvicini; T. Ciabatti, Lattanzi, M. Murgia, V.Parrella, Raimo, C. Valerio.
HarperCollins, pag. 202; euro 17,50.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO