L’Impronta apre al territorio per la gestione del Portico

Il giorno 18 febbraio si è tenuta la prima assemblea aperta presso l'associazione l'Impronta, che insieme ad altre dieci associazioni ha vinto l'appalto per la gestione del portico del complesso Chiesa Rossa. L'assemblea ha voluto

improntaIl giorno 18 febbraio si è tenuta la prima assemblea aperta presso l’associazione l’Impronta, che insieme ad altre dieci associazioni ha vinto l’appalto per la gestione del portico del complesso Chiesa Rossa. L’assemblea ha voluto essere un primo momento di scambio per presentare il progetto e raccogliere proposte. Erano presenti rappresentanti di varie altre associazioni e privati cittadini.

Andrea Miotti, presidente de l’Impronta, ha spiegato che l’intenzione è innanzi tutto quella di creare uno spazio socializzante e ricreativo rivolto principalmente alle persone più fragili; l’attività comprenderà naturalmente la gestione del bar che comporterà l’assunzione di personale addetto. L’idea è quella di creare un’atmosfera sociale pulita, amichevole e stimolante, ma l’aspetto interessante è che le associazioni vincitrici del bando si sono dimostrate disponibili a proposte e suggerimenti oltre che a collaborazioni con altre associazioni, in uno spirito aperto e democratico di impegno e partecipazione.

Verrà costituito un direttivo, presumibilmente composto da cinque persone, di cui tre faranno parte del gruppo vincitore del bando e altre due saranno esterni. Questo per meglio comprendere le esigenze e situazioni di realtà al di fuori associazioni coinvolte nel progetto e dare voce anche a coloro che non ne fanno parte direttamente ma desiderano dare il proprio contributo attivo e propositivo. È stata inoltre sottolineata l’importanza di gestire il luogo in modo accurato rispettandone la valenza storica, senza deturpazioni a favore di installazioni non consone e non compatibili con la struttura del portico stesso.

Non sono state indicate tempistiche precise in quanto si sta attendendo la firma del contratto ma orientativamente l’apertura del bar è prevista intorno alla fine di aprile e le attività dovranno essere a pieno regime entro un anno. Poiché, come detto, l’intenzione è quella di aprirsi a collaborazioni e iniziative anche di altre associazioni, verranno organizzate altre riunioni di confronto, la prossima delle quali è già stata fissata per giovedì 17 marzo presso la sede dell’Impronta.

Nadia Mondi

(Marzo 2016)

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO