Lunghe file per fare i tamponi all’Ospedale San Paolo: la Regione in ritardo coi drive-through

Come prima di Natale, anche quest’ultima settimana dell’anno lunghissime file di auto con persone in attesa di fare il tampone all’Ospedale San Paolo (nella foto sopra la fila vista da via Voltri, in direzione piazza

Come prima di Natale, anche quest’ultima settimana dell’anno lunghissime file di auto con persone in attesa di fare il tampone all’Ospedale San Paolo (nella foto sopra la fila vista da via Voltri, in direzione piazza Miani). Due o tre ore di attesa per tutti, malgrado la prenotazione obbligatoria dal medico di base o on line sul sito dell’ATS Milano.

Viale Famagosta, angolo via Cusi.

Gli incolonnamenti sono iniziati già dalle sei del mattino e il nervosismo è cresciuto: battibecchi per qualche furbetto che voleva infilarsi, anche un incidente fra due autisti impazienti. Tutto questo nonostante da via Voltri a piazza Miani, lungo viale Famagosta, in via Cusi fino all’ingresso di via Ovada, ci fossero ben sei auto pattuglie della Polizia Locale e diversi vigili urbani muniti di tanta pazienza nel fornire informazioni.

La foto sopra e quella sotto la fila di auto in via Cusi.

Anche all’Ospedale San Carlo si registrano lunghe file, benché si fossero già formate la scorsa settimana, sempre a causa dell’impennata della pandemia e dei ritardi della Regione nell’aprire nuovi drive through.

Dal Pirellone fanno sapere che è in fase di allestimento un centro a Fiera Milano City, che sarà attivo però solo nei prossimi giorni.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO