Madre! Una scuola per il pane a Chiaravalle, da sostenere con crowdfounding Civico del Comune di Milano

Il progetto MadreProject intende attivare una scuola non profit del pane, in quella che è una grande scuola elementare in disuso, nel borgo-quartiere di Chiaravalle, periferia sud-est di Milano. La proposta viene da Andrea Perini

Il progetto MadreProject intende attivare una scuola non profit del pane, in quella che è una grande scuola elementare in disuso, nel borgo-quartiere di Chiaravalle, periferia sud-est di Milano. La proposta viene da Andrea Perini dell’associazione Terzo Paesaggio assieme al maestro Davide Longoni. Non è la solita visione di “decrescita felice”; semmai è un passo a lato, in quello che sarà, un futuro auspicabile.

Imparare a fare il pane, può essere una strada da percorrere, per fornire alle nuove generazioni, ma non solo, la risposta ai problemi di domani. Artigiani del futuro che usano sapientemente, lievito madre e fermentazioni, il recupero di semibrand free”, filiere integre, territorialità, con uno sguardo al Mediterraneo e alla diversità.

Per questo l’offerta didattica della scuola, con la guida del maestro panificatore Davide Longoni, porrà grande attenzione alle persone, perché a impastare, imparano tutti! La vera sfida è coltivare le sensibilità dei fornai del futuro, con una differente visione, nei confronti della qualità e della pratica quotidiana, utilizzando tecniche di panificazione contemporanea.

Spiega Andrea Perini: «Dobbiamo agire al più presto, abbiamo solo poche settimane per raccogliere i fondi che ci consentiranno di ottenere un importante co-finanziamento dal Comune di Milano». Andrea prosegue, esponendo il punto della situazione: «Per aprire la scuola MadreProject dobbiamo raccogliere donazioni per 32.000 euro. Solo se raggiungeremo questa cifra, potremo accedere al co-finanziamento del Comune di Milano, consentendoci di ottenere i fondi necessari per avviare e sviluppare concretamente il progetto». In cambio delle donazioni MadreProject ha previsto una serie di ricompense, e vanno da un pane firmato, ai corsi e alle masterclass con il maestro panificatore Davide Longoni, all’adozione di una zolla di cereali per rigenerare i campi del Parco della Vettabbia.

Insomma pane come opera d’arte, pane come “Madre” una parola fertile, per realizzare un bel progetto. «Sosteneteci oggi è l’unico modo per realizzare la Scuola del Pane e dei Luoghi – conclude Perini -. Il contributo di ciascuno di voi, sarà fondamentale e prezioso».

Per avere informazioni e sostenere MadreProject, clicca qui.

Articolo di Paolo Robaudi

Prima foto in alto di Suranga D. Katugampala

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO