Milanosud/Donna in salute – Intervista a Filomena Rosiello di Sportello Aiuto Donna del Mu5 sui temi sollevati dal video Grillo

Ha suscitato sconcerto e indignazione il video di Beppe Grillo, in “difesa” del figlio Ciro, “presunto stupratore” di una ragazza di 19 anni, insieme a tre amici, nella casa di proprietà a Porto Cervo in

Ha suscitato sconcerto e indignazione il video di Beppe Grillo, in “difesa” del figlio Ciro, “presunto stupratore” di una ragazza di 19 anni, insieme a tre amici, nella casa di proprietà a Porto Cervo in Sardegna, un fatto accaduto a luglio di due anni fa, per il quale nessuno è stato finora rinviato a giudizio. Eppure la giovane aveva denunciato dopo 8 giorni la violenza. Un tempo considerato da Grillo “troppo lungo” per rendere credibile la gravità dell’atto. Una precisazione è d’obbligo. Forse il fondatore del Partito pentastellato, che si è fatto garante di battaglie per la tutela dei diritti delle donne, non ricorda che il 19 luglio 2019 è stata approvata la legge, nota come Codice Rosso, a tutela delle donne che subiscono violenza, che allunga a 12 mesi il tempo per poter sporgere denuncia. A ricordarlo è la stessa deputata grillina, Federica Daga che ammette in pubblico di aver aspettato ben 6 mesi prima di denunciare le violenze subite dall’allora compagno. Un atto di coraggio, che richiede forza e determinazione, che non tutte le donne hanno. E quelle che si convincono a denunciare, devono poi affrontare anni di sofferenze nelle aule dei tribunali, in cui rivivono un trauma che vorrebbero invece dimenticare…

Con l’aiuto della dottoressa Filomena Rosiello (nella foto sopra), psicoterapeuta, copresidente della Casa delle Donne e responsabile dello Sportello Aiuto Donna della Zona 5 di Milano, in viale Tibaldi, 41 (366-5273726), cerchiamo di capire le dinamiche psicologiche che intervengono quando una donna subisce violenza e l’iter difficile che deve affrontare in caso di denuncia.

Per leggere l’intera intervista di Paola Trombetta, direttrice di Donna in salute, clicca qui

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO