Nasce la casa editrice Tralerighe

Al Ticinese non nascono solo nuovi locali per arricchire la movida. Per fortuna. Da un po’ di mesi, infatti, ha aperto i battenti una nuova casa editrice, Tralerighe. Il marchio vive e opera dal 2003

, Nasce la casa editrice Tralerighe

schermata-10-2457666-alle-11-33-29Al Ticinese non nascono solo nuovi locali per arricchire la movida. Per fortuna. Da un po’ di mesi, infatti, ha aperto i battenti una nuova casa editrice, Tralerighe. Il marchio vive e opera dal 2003 come service editoriale, raccogliendo un gruppo di professionisti provenienti da case editrici e web agency per offrire servizi e contenuti a editori, aziende e a tutti coloro che avevano bisogno di comunicare con efficacia attraverso la parola scritta. Dopo aver quindi lavorato anni a far uscire libri di altri, a Daniele Ceccherini e Angelo De Marinis (nella foto), da una vita nel mondo editoriale di cui conoscono luci e ombre, è venuta la voglia di pubblicare “in proprio”. E così Tralerighe è diventato anche un marchio editoriale. Per ora con due collane: una di narrativa italiana, ad ambientazione milanese, e una di critica letteraria, ma con la prospettiva di aprirsi anche ad altri generi e tematiche.

Nella classifica delle attività commerciali più coraggiose, quella di fondare una casa editrice, oggi come oggi, è seconda forse solo all’apertura di una libreria. E i fondatori di Tralerighe ne sono consapevoli, ma si ostinano a pensare che non sia una “mission impossible”. E che si possa ancora fare editoria di qualità, anche di intrattenimento, ma non stupida, in modo economicamente sostenibile, senza scaricare i costi sugli autori. Facendo del proprio limite dimensionale un vantaggio, Tralerighe punta a un catalogo selezionato, sia con autori “collaudati”, sia con esordienti di talento,che, sebbene nascosti nella massa di aspiranti e sedicenti scrittori, esistono e vanno supportati. Grazie a una distribuzione mirata, l’editrice garantisce un promozione su misura per ogni titolo. L’unico modo, forse, per i Davide dell’editoria di spuntarla contro i Golia del mercato. Che sono sempre di meno, ma sempre più grossi.

Emanuela Duina

Scrittori si diventa

Credere nel talento significa impegnarsi a coltivarlo. Per questo motivo Tralerighe organizza anche un corso di scrittura creativa.
Da ottobre 2016 a febbraio 2017, 70 ore con scrittori affermati per capire che cosa trasforma un aspirante scrittore in uno che lo diventa davvero. Una scuola riservata a un numero limitato di partecipanti che prevede un lavoro metodico di costruzione del progetto di scrittura, di sviluppo della storia, di definizione dei personaggi, di perfezionamento della propria cifra stilistica. E sarà anche una fucina di scrittori esordienti: a conclusione del percorso saranno selezionate le opere migliori per la pubblicazione da parte della stessa casa editrice.
Per saperne di più: www.tralerighe.biz

(Settembre 2016)

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO