NidoInsieme: i video-racconti di tre esperte sulle preoccupazioni di mamme e neo mamme alla riapertura dei nidi

Lunedì 7 settembre riaprono i nidi e le scuole materne. Le paure delle mamme e neo mamme sono state tante e intense  durante tutto il periodo dell'emergenza. Senso di solitudine, di smarrimento, di chiusura, la

Lunedì 7 settembre riaprono i nidi e le scuole materne. Le paure delle mamme e neo mamme sono state tante e intense  durante tutto il periodo dell’emergenza. Senso di solitudine, di smarrimento, di chiusura, la percezione di essere sole rispetto ai propri cari e anche rispetto ai sanitari: la difficoltà a reperire il proprio pediatra, medico di base, ginecologo… Subito dopo il lockdown nuove domande e preoccupazioni si sono aggiunte senza risposte: come gestire gli affetti familiari, sarà pericoloso abbracciare nonni e parenti? A settembre, alla riapertura delle scuole, la preoccupazione  fondamentale è invece il lavoro: il nido riapre, è una soluzione competente? Se no a chi affidare il bambino quando e se  ritorno al lavoro?
Nei seguenti nuovi video quattro esperte del progetto NidoInsieme.it, il nuovo portale realizzato da Terre des Hommes Italia per promuovere il benessere dei più piccoli, cercano di offrire risposte chiare e semplici ai dubbi e alle insicurezze più comuni legati alla salute e al benessere dei bambini  in tempi di Covid. Il portale fa parte di un progetto di ATS Città Metropolitana di Milano finanziato dalla Regione Lombardia e realizzato insieme ad altri partner, fra cui il Comune di Milano e il Comune di Magenta. 
 
I bambini 0-3 sono a rischio? La loro immunità è superiore a quella degli adulti
«Bisogna imparare a pensare positivamente, cosa che questo Covid non ci ha aiutato a fare perché ci ha invece insegnato a pensare negativamente. Quindi, da oggi in avanti, dobbiamo girare pagina in questo senso e dire “Tutto si risolve giorno per giorno”». Guarda il video della dottoressa Lucia Romeo, pediatra, responsabile sportello Timmi, Ospedale dei bambini “Ettore Buzzi” e Terre des Hommes.

NidoInsieme, Lucia Romeo (pediatra): «Covid? Dobbiamo girare pagina e pensare "Tutto si risolve giorno per giorno"»

🗣 «Bisogna imparare a pensare positivamente, cosa che questo Covid non ci ha aiutato a fare perché ci ha, invece, insegnato a pensare negativamente. Quindi, da oggi in avanti, dobbiamo girare pagina in questo senso e dire "Tutto si risolve giorno per giorno"».🎞️ Guarda il video della dottoressa Lucia Romeo, pediatra, una delle esperte del progetto NidoInsieme.

Pubblicato da ATS Città Metropolitana di Milano su Venerdì 24 luglio 2020

 

Lo sviluppo di autonomia e socialità dei bambini nei nidi
«Poter osservare il lavoro dei centri estivi ci ha permesso di vedere che il piccolo gruppo permette la creazione di una relazione così forte tra l’educatrice e il bambino che anche i gesti quotidiani, che non si possono più fare a causa dell’emergenza Covid, vengono sostituiti da altri gesti che comunque permettono lo sviluppo dell’autonomia del bambino». Guarda il video della dottoressa Elisa Cavenati, educatrice.

NidoInsieme, Elisa Cavenati (educatrice): lo sviluppo dell'autonomia del bambino

🗣 «Poter osservare il lavoro dei centri estivi ci ha permesso di vedere che il piccolo gruppo permette la creazione di una relazione così forte tra l'educatrice e il bambino che anche i gesti quotidiani, che non si possono più fare a causa dell'emergenza Covid, vengono sostituiti da altri gesti che comunque permettono lo sviluppo dell'autonomia del bambino».🎞 Guarda il video della dottoressa Elisa Cavenati, educatrice, una delle esperte del progetto NidoInsieme.

Pubblicato da ATS Città Metropolitana di Milano su Venerdì 31 luglio 2020

 
«Ritrovare una propria soluzione aiuta le mamme a sentirsi meno impotenti, anche in…»
«Tutte queste preoccupazioni le abbiamo intercettate nei gruppi che abbiamo offerto da remoto alle nostre utenti. Sono gruppi in cui non c’è soltanto uno scambio di informazioni tecniche ma si dialoga, ci si confronta e si parla delle preoccupazioni di tutte. Anche il solo fatto che qualcuno ascolti le tue parole e i tuoi pensieri aiuta a sentirsi più calmi, a rassicurarsi. Il confronto con delle persone che non ti stanno giudicando né ti stanno dando indicazioni, aiuta e stimola la ricerca della propria soluzione.
E ritrovare una propria soluzione, così come ritrovare la capacità di ridimensionare certe paure che ti possono travolgere, aiuta le mamme, le persone, a sentirsi meno incapaci, meno impotenti, anche in un momento come l’emergenza Covid dove lavori, pensi e rifletti intorno al tuo bambino. E ti senti capace di farlo».
Guarda il video della dottoressa Laura Roncoroni, psicologa e responsabile dei Consultori Familiari integrati dell’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda.

NidoInsieme, Roncoroni (psicologa): «Ritrovare una propria soluzione aiuta le mamme a sentirsi meno impotenti, anche in un momento come l'emergenza Covid»

🗣 «Tutte queste preoccupazioni le abbiamo intercettate nei gruppi che abbiamo offerto da remoto alle nostre utenti. Sono gruppi in cui non c'è soltanto uno scambio di informazioni tecniche ma si dialoga, ci si confronta e si parla delle preoccupazioni di tutte. Anche il solo fatto che qualcuno ascolti le tue parole e i tuoi pensieri aiuta a sentirsi più calmi, a rassicurarsi. Il confronto con delle persone che non ti stanno giudicando, né ti stanno dando indicazioni, aiuta e stimola la ricerca della propria soluzione.E ritrovare una propria soluzione, così come ritrovare la capacità di ridimensionare certe paure che ti possono travolgere, aiuta le mamme, le persone, a sentirsi meno incapaci, meno impotenti, anche in un momento come l'emergenza Covid dove lavori, pensi e rifletti intorno al tuo bambino. E ti senti capace di farlo».🎞 Guarda il video della dottoressa Laura Roncoroni, psicologa e responsabile dei Consultori Familiari integrati dell' ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, una delle esperte del progetto NidoInsieme.

Pubblicato da ATS Città Metropolitana di Milano su Lunedì 3 agosto 2020

 

Quali consigli ai neo genitori per gestire questa situazione di emergenza e incertezza?
strong>Antonella Monteleone, Psicologa e Psicoterapeuta dei consultori familiari della ASST Melegnano e della Martesana, ci racconta gli effetti dello stress dovuto alla situazione di emergenza e incertezza che stiamo vivendo. Ci spiega che anche i più piccoli la stanno subendo e ci offre un po’ di consigli su come aiutare i nostri bambini ricordando ai neogenitori l’importanza di prendersi cura anche di sé stessi.

Leggi anche il recente articolo del nostro Maurizio Tucci, Presidente della Associazione “Laboratorio Adolescenza”Il ritorno a scuola? «Il più normale possibile» e l’articolo su: I provvedimenti del Comune per l’avvio dell’anno scolastico: sanificazioni, dispositivi di protezione, aule in moduli esterni e zone car free

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO