Darsena: 10mila persone per l’accoglienza. Il 19 e 20/9 raccolta di indumenti

Sotto gli striscioni di “Io scelgo”e “Refugees welcome” più di 10mila milanesi di tutte le razze religioni si sono trovati ieri sera, 11 settembre, per manifestare a favore dell’accoglienza, percorrendo il tratto che da porta

, Darsena: 10mila persone per l’accoglienza. Il 19 e 20/9 raccolta di indumenti

welcomeRefugeesLunga

Sotto gli striscioni di “Io scelgo”e “Refugees welcome” più di 10mila milanesi di tutte le razze religioni si sono trovati ieri sera, 11 settembre, per manifestare a favore dell’accoglienza, percorrendo il tratto che da porta Genova conduce alla Darsena. Qui sono state varate migliaia di barchette di carta, metafora, insieme  ai piedi scalzi di molti dei partecipanti,  del dramma dei rifugiati, che senza niente e a rischio della vita scappano dalla guerra.

Giunti alla Darsena i manifestanti della “Marcia delle donne e degli uomini scalzi” sono stati salutati da Maro Notarianni, organizzatore dell’evento via Facebook. Dopo di lui sono intervenuti un ragazzo siriano, da due anni in Italia, che ora lavora come mediatore culturale alla stazione centrale, che ha raccontato la sua esperienza. Hanno preso la parola poi gli autori del film documentario sulla Siria “Io sto con la sposa”, che hanno fatto appello alla solidarietà. Infine Mauro Pagani, ha suonato alcune bellissime canzoni in genovese.

Dal palco è  stato fatto l’annuncio a partecipare alla raccolta straordinaria di indumenti, coperte, sacchi a pelo, prodotti per la pulizia personale per i senzatetto, i profughi, i bambini che fuggono dalla guerra, che si terrà per il 19 e 20 settembre. I luoghi dove si effettuerà la raccolta sono i seguenti: Hub Stazione Centrale, via Tonale angolo via Sammartini (sottopasso Mortirolo); Casa Jannacci, viale Ortles 69; via Aldini 74 (qui solo indumenti da uomo); via Pollini 4; Ex-Cie via Corelli 28; Casa Suraya – via Padre Salerio 51.

Intanto, in questi giorni, il Comune di Milano, assieme alle associazioni di volontariato, continua ad accogliere ogni giorno alcune migliaia tra profughi e migranti. Anche le parrocchie milanesi si stanno attivando, coerentemente con l’appello di Papa Francesco. In Zona 5, tra le più solerti, Santa Maria Annunciata di via Neera, che ha dato alla Caritas ambrosiana la sua disponibilità all’accoglienza.

(Luglio 2015)

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di dargli un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO