“Operativi” per ridere della stupidità della guerra, il 22 febbraio alla Piccola Scuola di Circo

Spettacolo pluripremiato, solca da più di un lustro le scene di festival e teatri italiani ed europei, “Operativi!” affronta il tema importante della guerra in modo leggero, con comicità, poesia, emozionando sia adulti che bambini,

, “Operativi” per ridere della stupidità della guerra, il 22 febbraio alla Piccola Scuola di Circo

Spettacolo pluripremiato, solca da più di un lustro le scene di festival e teatri italiani ed europei, “Operativi!” affronta il tema importante della guerra in modo leggero, con comicità, poesia, emozionando sia adulti che bambini, tra risate, lacrime e pensieri e riflessioni.

Ci sono un tedesco, un americano e un italiano. Sembra l’inizio di una barzelletta, ma questa è una storia vera. Tre clown-soldati, reduci di tutte le guerre della storia, arrivano per innalzare un monumento ai caduti di ogni guerra e ricordare quanta stupidità ci sia stata nella storia. Ma accade che siano proprio loro a ricadere nel vizio che denunciano… ecco che allora si confonde tutto e si finisce a ridere della stupidità della stupidità.

Tra gag classiche, divertenti e sorprendenti, fraintendimenti e tradimenti, si guarda con i nostri occhi di sempre l’ingenuità dei clown e la debolezza dell’uomo, per ridere di entrambi in uno spettacolo e per ripensarci tornando a casa, magari davanti alla tv e al solito TG.

«Lo spettacolo mi ha sorpreso per la sua qualità, per l’efficacia e la raffinatezza, la densità di citazioni non banali e, infine, la scelta di prendere spunto dagli stereotipi, principalmente quelli nazionali – spiega Luca Alessandrini, direttore dell’Istituto Storico Parri di Bologna non per accettarli ma per farne occasione di riflessione»

Sabato 22 febbraio 2020 – ore 21
Operativi!
con gli Eccentrici Dadarò Andrea Ruberti, Dadde Visconti, Umberto Banti
Regia di Mario Gumina
cene Alessandro Aresu, Gianni Zoccarato
ostumi Mirella Salvischiani

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO