Organizza con successo la tua vita da freelance: ecco come

Hai deciso di diventare freelance? Scopri alcuni consigli per il successo.Organizzare con successo la tua vita da freelance richiede tanto impegno, costanza e dedizione.Dovrai anche gestire gli aspetti meno interessanti del tuo lavoro, tra cui

vita da freelance

Hai deciso di diventare freelance? Scopri alcuni consigli per il successo.

Organizzare con successo la tua vita da freelance richiede tanto impegno, costanza e dedizione.

Dovrai anche gestire gli aspetti meno interessanti del tuo lavoro, tra cui contabilità, i rapporti con i clienti, le tasse da pagare e l’organizzazione delle tue attività quotidiane.

Segui alcuni suggerimenti pratici, abitudini e strumenti per gestire al meglio il tuo lavoro e avere successo come freelance.

Come organizzare la tua vita da freelance

Pianifica la tua agenda

La prima regola per lavorare al meglio come freelance è pianificare con attenzione il tuo lavoro quotidiano e ordinarlo in base alle urgenze.

Ogni giorno, infatti, le task da portare a termine possono essere tantissime. Tra la consegna di progetti in scadenza e l’invio di un preventivo, tra la comunicazione ad un potenziale cliente e la gestione delle fatture, dovrai stabilire quali di queste attività creano valore e quali necessitano di più tempo per essere completate.

Per poter aiutare a snellire il processo, definisci in anticipo la tua agenda giornaliera e assegna un livello di priorità a ciascuno dei tuoi compiti.

Oltre alla classica agenda cartacea, le app come Trello aiutano ad organizzare liste di attività, creando un calendario con i lavori, in modo da avere tutto sempre sotto controllo.

Stabilisci dei limiti

È di estrema importanza stabilire quali sono i propri limiti e imparare a dire di no.

Scegli questo approccio anche quando senti di avere più lavoro di quello che riesci a gestire: meglio rinunciare ad un progetto che lavorare male e non soddisfare il cliente.

Comunica in modo efficace

Per comunicare efficacemente con i clienti senza perdere tempo, stabilisci dei momenti durante la giornata da dedicare esclusivamente al controllo delle email, alle chat, alle videocall o alle telefonate in modo da esserci quando serve, ma senza farti distrarre continuamente da mail o messaggi.

Ottimizza il tempo

Il tempo è il fattore più prezioso per un freelance: per questo vale la pena gestirlo al meglio.

Tra le strategie di time management più utilizzate, c’è la cosiddetta tecnica del pomodoro. Questa consiste nel suddividere il tempo in blocchi (chiamati pomodori) da dedicare al lavoro, intervallandoli con delle pause. Il metodo classico prevede di lavorare per 25 minuti e fare pausa per 5 minuti, e poi, dopo 4 blocchi, concedersi una pausa più lunga.

Per lavorare con la tecnica del pomodoro, puoi utilizzare un timer o scaricare una delle tante app dedicate su tuo smartphone.

Un’altra buona abitudine è darti degli orari fissi, così da creare una routine: definiscili a seconda dei ritmi che funzionano meglio per te.

Tutelati dal punto di vista legale

Un aspetto spesso trascurato dai freelance è la tutela legale della loro attività: questo perché, in caso di eventuali controversie, sono loro stessi a doverne rispondere.

Quindi, prima di iniziare una nuova collaborazione, è consigliabile redigere un contratto di collaborazione. Questo stabilisce l’ambito di lavoro, i termini di pagamento e le possibilità di rescissione.

Inoltre, se stai iniziando un lavoro importante con un cliente nuovo, valuta se chiedere un anticipo sull’importo totale (es. 30% alla firma dell’accordo, 70% alla consegna), per tutelarti dai cattivi pagatori.

Infine, se lavori con dati sensibili (es. settore medico o farmaceutico), è necessario dotarti di un’assicurazione professionale per salvaguardarti in caso di criticità o danni derivati dal tuo lavoro.

Scegli uno spazio di lavoro confortevole

Se lavori da freelance, molto probabilmente lo fai da casa. Scegliere delle soluzioni alternative come un coworking ti permetterà non solo di sentirti parte di una community, ma anche di aumentare la produttività e attivare collaborazioni proficue.

Definisci un work-life balance

Infine, il consiglio più semplice, ma anche il più importante è quello di non trascurare il tuo benessere fisico e mentale. Il lavoro da freelance non ha festività o orari: è proprio per questo potresti cadere nella tentazione di lavorare senza mai staccare.

Un buon work-life balance ti farà lavorare con la giusta carica e motivazione, a beneficio di risultati e produttività.

 

Quali sono gli aspetti più importanti che ti aiutano ad organizzare al meglio la tua vita da freelance?

In collaborazione con inCOWORK

Catanese di nascita e Milanese d'adozione, ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione il giorno del mio compleanno. Social media lover con una passione sfrenata per la musica di De André e i fumetti di Andrea Pazienza. Amo la Sicilia, il mare e il sole.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO