Parte il piano vaccini antiCovid-19 over 80: adesione da lunedì 15, vaccinazioni dal 18 febbraio

Parte in Lombardia  il piano di vaccinazione anti-covid-19 per  i 726mila lombardi con più di 80 anni  (compresi i nati nel 1941). L’adesione alla campagna vaccinale prevede tre fasi distinte: 1) Adesione alla vaccinazione. Anzitutto occorre prima aderire

Parte in Lombardia  il piano di vaccinazione anti-covid-19 per  i 726mila lombardi con più di 80 anni  (compresi i nati nel 1941). L’adesione alla campagna vaccinale prevede tre fasi distinte:

1) Adesione alla vaccinazione. Anzitutto occorre prima aderire alla campagna di vaccinazione comunicando la propria volontà di essere vaccinati. A partire da lunedì 15 febbraio  ci si può collegare alla piattaforma web dedicata vaccinazionicovid.servizirl.it . È il sito per la raccolta delle adesioni alla campagna vaccinale anti-Covid-19 che sarà operativo dalle ore 13 in avanti.

Per richiedere la vaccinazione occorre avere a portata di mano la Tessere Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi del soggetto da vaccinare e il Numero di cellulare o di Telefono fisso per l’inserimento dei dati. Per verificare che il numero di cellulare inserito sia corretto, il Sistema invia all’utente un SMS contenente un codice di verifica per la sua validazione. Nel caso in cui il cittadino sia sprovvisto di un numero di cellulare è possibile inserire un numero di telefono fisso.  Quindi è necessario esprimere la volontà di aderire alla campagna vaccinale anti Covid-19. Al termine della procedura il sistema genera una ricevuta contenente il numero di richiesta adesione e un riepilogo dei dati forniti.

La richiesta può essere fatta anche dai familiari e dai caregiver della persona da vaccinare, purché muniti dei dati sopra richiesti. In alternativa possono fornire supporto per l’inserimento dei dati: il Medico di Medicina Generale che resta il riferimento clinico e sanitario principale a cui fare riferimento e qualsiasi  farmacia.

2) Prenotazione dell’appuntamento. Successivamente alla fase di adesione, il cittadino riceve un SMS (o una telefonata se è stato inserito nella piattaforma un numero fisso), in cui vengono fornite le indicazioni dell’appuntamento: data, ora e luogo di somministrazione. Al momento non è prevista la possibilità di modificare data, ora e luogo della somministrazione. Qualche giorno prima della vaccinazione, un SMS ricorda al cittadino l’appuntamento fissato. 

3) Le somministrazioni del vaccino per gli over 80 cominceranno a partire dal 18 febbraio. Gli appuntamenti per la somministrazione saranno fissati in base alle dosi di vaccino che la struttura del commissario straordinario Domenico Arcuri metterà a disposizione per gli over 80.

Questo il calendario delle consegne settimanali:  • da giovedì 18 febbraio si potranno fare 18mila somministrazioni; • dal 22 febbraio altre 54mila; • dal 1 marzo 108mila; • dall’8 marzo 138mila; • altrettante dal 15 e dal 22 marzo; •  infine dal 29 marzo le ultime 132mila.

I vaccini Pfizer saranno somministrati dai centri vaccinali di Ats e Asst. I vaccini Moderna, più gestibili, potranno essere utilizzati per i soggetti ‘allettati‘ che non possono uscire da casa: saranno raggiunti direttamente al domicilio attraverso l’impiego di Usca, medici di famiglia o dell’esercito. È però necessario comunicarlo al momento dell’adesione.

Per ottenere una migliore protezione dal coronavirus occorrono due dosi di vaccino. L’appuntamento per la seconda dose viene fissato contestualmente alla somministrazione della prima dose.

Per maggiori informazioni: http://reglomb.it/UMNe50Dz7P4

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO