Partecipate alla festa per i vent’anni di Milanosud!

Serve l’informazione locale nelle nostre periferie? Servono la cultura e lo stare insieme? Noi siamo convinti di sì e se anche voi, cari lettori, la pensate come noi, non potete mancare alla festa dei Vent’anni

, Partecipate alla festa per i vent’anni di Milanosud!

festa-bannerServe l’informazione locale nelle nostre periferie? Servono la cultura e lo stare insieme? Noi siamo convinti di sì e se anche voi, cari lettori, la pensate come noi, non potete mancare alla festa dei Vent’anni di Milanosud, che l’associazione e il giornale si apprestano a organizzare per sabato 9 settembre prossimo, a partire dalle ore 15, sotto il portico Micrò, al Parco Chiesa Rossa. Tutti sono invitati: soci, lettori e abitanti del sud Milano, rappresentanti delle istituzioni, associazioni e social street. Per festeggiare Milanosud, stare insieme, scambiarsi pareri e idee, pensare come ripartire per i prossimi vent’anni, producendo informazione e cultura, con l’obiettivo di valorizzare e difendere i nostri quartieri. Il programma della festa è ormai agli ultimi ritocchi.

Apertura e presentazione dei lavori
Alle ore 15, il saluto del presidente dell’Associazione Milanosud, Daniele Gilera e del direttore del giornale, Stefano Ferri.

Premio di giornalismo locale
Il pomeriggio continua alle 15,30 con la premiazione del concorso giornalistico di Milanosud. Saranno invitati gli otto finalisti e la giuria di giornalisti che ha valutato i lavori si esprimerà, anche sulla base del successo registrato sui social, premiando il primo classificato con un computer portatile; il secondo con un corso di due giorni sulle nuove tecnologie digitali per l’editoria offerto da Espero srl, centro di formazione autorizzato; mentre il terzo premio, offerto dalla sede di via Montegani di InCowork, consiste in 6 mesi di utilizzo di uno spazio di coworking, completo di servizi di network e consulenza.

Tavola rotonda: domande su un futuro condiviso

A seguire, intorno alle ore 16, parte la tavola rotonda  “Vent’anni di Milanosud, il ruolo della stampa locale a Milano, il rapporto con il territorio e le prospettive di crescita”. Con questo non vogliamo autocelebrarci, né ascoltare dotte (e lunghe) dissertazioni: il nostro obiettivo è quello di confrontarci con giornalisti, istituzioni, terzo settore e lettori di Milanosud per capire quale strada intraprendere come giornale e soprattutto quale ruolo può rivestire oggi un giornalismo locale come il nostro.

Noi siamo convinti che l’informazione locale abbia un’importante funzione di generatore di incontri, idee e pratiche democratiche e, allo stesso tempo, un dovere di informazione da assolvere raccontando e dando voce a una comunità, a un territorio.

Sulla base di questi presupposti e con la volontà di perseguire questi obiettivi, le domande che vogliamo porre e porci sono: con quali mezzi e sinergie continuare a fare giornalismo locale? Su carta, siti o social, o tutt’e tre? Sempre e solo con volontari o anche  on professionisti, o in una forma mista da inventare?
E poi con quali tipi di notizie: quelle fluide sempre aggiornate di internet o cercando il non raccontato e proponendo approfondimenti  (se è questo che chiedono lettori e territorio)?
Come rapportarsi con Comune e nuovi Municipi, soprattutto ora che questi ultimi, con l’avvio del decentramento, sono destinati a diven- tare veri enti locali, con capacità di spesa e indirizzo?
Infine, ma certamente non ultimo per importanza, il finanziamento: come si sostiene un giornale? Pubblicità, gite sociali e tesseramento – come facciamo a Milanosud – appaiono insufficienti, soprattutto se si aspira a crescere e a fare sempre meglio.

Al momento hanno dato la disponibilità a partecipare alla Tavola rotonda, per provare a rispondere a queste domande e a quelle che porrà il pubblico: Lorenzo Lipparini, assessore alla Partecipazione; Alessandro Bramati, presidente del Municipio 5; Aldo Ugliano, ex presidente del CdZ5 e ora consigliere comunale; Walter Cherubini, della Consulta Periferie Milano; Fabio Massa, responsabile della pagina milanese di Affaritaliani.it; Jacopo Tondelli, fondatore de Linkiesta.it e ora direttore de Glistatigenerali.com; Gianni Russo, direttore del giornale locale Abc (Municipio 9), Giangiacomo Schiavi, editorialista e già vicedirettore del Corriere della Sera; Piero Pantucci, già giornalista Rcs, editorialista e storico direttore di Milanosud. Conduce la Tavola rotonda il direttore di Milanosud Stefano Ferri, insieme alla redazione.

ACQUISTATE SUBITO I BIGLIETTI!
In vendita i biglietti della sottoscrizione a premi. L’acquisto (costo 15 euro) dà diritto all’estrazione, che si terrà intorno alle 18, e alla cena sociale, dalle ore 19. I biglietti si possono già acquistare nella nostra sede, in via S. Teresa 2/A o all’edicola in via Baroni, nei pressi dell’ufficio postale.

I premi della sottoscrizione
il tutto dall'uno
Primo premio: il quadro “Il Tutto dall’Uno” (qui a destra), offerto dal pittore e socio Franco Natalini, artista noto in città per le sue creazioni con materiali di riciclo, che egli stesso recupera e trasforma in opere d’arte. Secondo e terzo premio, in palio un paio di confezioni di prelibatezze enogastronomiche dell’Oltrepo Pavese, offerte dal presidente di Milanosud Daniele Gilera. Tornando al primo premio, l’artista, descrivendo la sua opera, spiega: «È̀ la realtà̀ che mi sollecita e in- vade i miei pensieri – spiega Natalini a proposito del quadro donato –. L’universo che con le sue leggi segrete, i suoi incontenibili flussi di energia, la continua trasformazione della materia, evolvendosi, diventa “altro” mi ispira nel mio lavoro, spingendomi inesorabilmente a pormi in questo flusse e a cercare di fissarlo in un quadro. L’opera di Franco Natalini è esposta presso l’associazione Milanosud e nei giorni precedenti la festa in una piccola personale alla Biblioteca comunale Chiesa Rossa.

La cena sociale
L’acquisto dei biglietti della sottoscrizione dà diritto anche alla cena sociale di Milanosud, che vogliamo il più possibile conviviale e allegra. Il menù sarà ricco e sfizioso. Accanto a un’insalata di pollo e un’insalata di pasta, focacce di diverso tipo e tocchetti di grana, i soci di Milanosud porteranno torte dolci e salate fatte in casa, macedonie e dolcetti. Il tutto innaffiato da buon vino banco e rosso, acqua e bibite analcoliche.

Lo spettacolo “Sotto Sopra” de I Rabdomanti
Subito dopo la cena, intorno alle 21 si potrà assistere allo spettacolo gratuito della Compagnia I Rabdomanti, “Sotto Sopra”: una cavalcata nella storia della città e le sue trasformazioni, da Bonvesin della Riva al Dopoguerra fino ai giorni nostri. Spettacolo a cura della nostra socia Clara Monesi, regista e attrice, che ci spiega: «Sotto Sopra è il titolo che abbiamo dato al nostro lavoro, con i due termini rigorosamente separati, perché in esso ci occupiamo della nostra città, sia per ciò che è successo in superficie e sia per quello che è accaduto sotto i nostri piedi. Niente idea di disordine dunque, come potrebbero suggerire le due parole se le scrivessimo unite. Lo spettacolo è un omaggio a Milano e alle sue trasformazioni. Partiamo da lontano per arrivare ai nostri giorni, per illustrare con testimonianze diverse i pregi della nostra città e dei suoi abitanti, per esaltarne la capacità di reagire alle situazioni avverse e di trovare soluzioni ai problemi». Chi è nostro lettore abituale sa che Clara Monesi si è sempre sempre occupata di storia e di storie di Milano: «ecco – continua Monesi – questa rappresentazione è un compendio dell’amore profondo, ma non cieco, che io e miei colleghi sentiamo per la nostra città, un modo per far capire che non dobbiamo mai lasciarci prendere dallo sconforto e possiamo lavorare invece per migliorare sempre. Non è la stessa visione che ha Milanosud? Per questo io ringrazio il giornale per avere scelto il nostro spettacolo per la celebrazione di questo suo splendido anniversario».

locandina festa

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO