Inaugurata la Torre di Koolhaas di Fondazione Prada

Fondazione Prada ha aperto il 20 aprile scorso a giornalisti e autorità  la Torre di KoolHaas. Il nuovo edificio, che segna il completamento della sede di Milano, progettata da Rem Koolhaas con Chris van Duijn e Federico

Torre di KoolhaasFondazione Prada ha aperto il 20 aprile scorso a giornalisti e autorità  la Torre di KoolHaas. Il nuovo edificio, che segna il completamento della sede di Milano, progettata da Rem Koolhaas con Chris van Duijn e Federico Pompignoli dello studio OMA., include nove piani, sei dei quali ospitano sale espositive per una superficie totale di più di 2.000 mq, mentre gli altri tre accolgono un ristorante e servizi per il visitatore. La struttura è completata da una terrazza panoramica di 160 mq dotata di un rooftop bar. Gli spazi espositivi sono concepiti per proporre opere e grandi installazioni della Collezione Prada che include perlopiù lavori del XX e XXI secolo di artisti italiani e internazionali, diventando sempre più un repertorio di potenziali prospettive a cui contribuiranno futuri progetti e nuovi artisti.

Grazie alla variazione di tre parametri (pianta, altezza e orientazione), ogni piano della Torre si configura come uno spazio unico con specifiche condizioni ambientali. Metà dei livelli si sviluppa infatti su base trapezoidale, gli altri su pianta rettangolare. L’altezza dei soffitti è crescente dal basso all’alto: si va dai 2,7 metri del primo piano agli 8 metri dell’ultimo livello. Le facciate esterne sono caratterizzate da una successione di superfici di vetro e cemento, che attribuiscono ai diversi piani un’esposizione alla luce sul lato nord, est o ovest, mentre l’ultima galleria espositiva è dotata di luce zenitale. Il lato sud della Torre presenta un’imponente struttura che la unisce al Deposito, innestandosi all’interno del secondo edificio. Questo elemento diagonale in acciaio e cemento è contraddistinto da un’ampia apertura interna, dentro la quale si inserisce un ascensore panoramico.

In questo periodo la Fondazione Prada presenta, fino al 25 giugno, il progetto espositivo “Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918-1943”. La mostra, a cura di Germano Celant, è l’occasione di esplorare il sistema dell’arte e della cultura in Italia tra le due guerre mondiali.

G. F.

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO