Scalo Romana, depositato il PII che accoglie parte delle richieste emerse dal confronto con i cittadini

Oggi il Fondo di investimento immobiliare “Porta Romana” – promosso e gestito da COIMA SGR e sottoscritto da Covivio, Prada Holding e dal fondo COIMA ESG City Impact – in accordo con il Gruppo FS

Oggi il Fondo di investimento immobiliare “Porta Romana” – promosso e gestito da COIMA SGR e sottoscritto da Covivio, Prada Holding e dal fondo COIMA ESG City Impact – in accordo con il Gruppo FS Italiane, ha depositato al Comune di Milano la proposta definitiva di Programma Integrato di Intervento (PII) del masterplan di rigenerazione dello Scalo di Porta Romana.

Secondo quanto affermato dai promotori, il PII accoglie le principali richieste avanzate dai cittadini, durante la consultazione pubblica avviata il 31 marzo e terminata il 14 aprile 2021.

“Rispetto al Masterplan preliminare – si legge nel comunicato – il PII prevede volumetrie distribuite in modo più omogeneo e un incremento degli spazi destinati al pubblico. Il Parco Centrale viene esteso con due promenade a nord e a sud, come elemento in grado di favorire la continuità urbana e le connessioni pedonali e ciclabili con la città, si rafforza il ruolo delle eco-zone, corridoi verdi che potranno ospitare attrezzature anche di interesse pubblico, delle piazze pubbliche e della Foresta Sospesa. La piazza sopraelevata del distretto Lodi è maggiormente integrata in termini di connessioni nordsud, di continuità con le eco-zone e di collegamento con Corso Lodi, con la stazione della metropolitana e con il passante ferroviario.

Riguardo il Villaggio Olimpico, dopo avere protocollato il permesso di costruire il 29 ottobre 2021, le bonifiche sull’area dove sorgerà il Villaggio Olimpico sono state completate secondo cronoprogramma, con la previsione di avviare le attività successive nel secondo semestre 2022 dopo il perfezionamento dei titoli edilizi e degli accordi propedeutici con il Comune.

Per approfondire le novità della proposta di Programma Integrato di Intervento è possibile visitare il sito web www.scaloportaromana.com, che per l’occasione è stato aggiornato e arricchito di nuovi contenuti”.

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di darle un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO