Non chiudiamo cinema e teatri, se accade poi che il sosia di Sfera Ebbasta fa il pienone in Duomo

Credo che cinema e teatri, con le rigide norme anti-covid adottate, fossero tra i posti più sicuri. Credo che anche i ristoranti (ne ho frequentati diversi nelle scorse settimane) tra mascherine, gel, misurazione della temperatura e

Credo che cinema e teatri, con le rigide norme anti-covid adottate, fossero tra i posti più sicuri.
Credo che anche i ristoranti (ne ho frequentati diversi nelle scorse settimane) tra mascherine, gel, misurazione della temperatura e distanziamento, una volta evitate le “tavolate”, fossero altrettanto sicuri. Così come credo che farli chiudere alle 18 (considerando che al ristorante si va per cenare e non per fare merenda) sia solo una grande ipocrisia.
Quello che si dovrebbe evitare sono le follie come questa descritta nella foto. Non sapere chi sia questo sig. Ebbasta (per cui non capisco perché lo si voglia andare a vedere) attiene esclusivamente alla mia ignoranza che non è mai giustificabile. Ma in questo caso la folla di giovani assembrati in piazza duomo era finalizzata a vedere il “sosia” del signor Ebbasta. A tutto ci deve essere un limite, anche all’imbecillità. E in un momento come questo non può essere consentita, non ce la possiamo permettere. Piuttosto, sensibilizziamo i giovani ad andare a cinema o a teatro, che è meglio.

La petizione “Non chiudiamo cinema e teatri” 

Maurizio Tucci è nato a Potenza si è laureato in Ingegneria presso l’Università di Bologna e vive a Milano dal 1992. Lavora nel campo della comunicazione e della ricerca sociale. Ideatore e curatore dell'indagine "Abitudini e stili di vita degli adolescenti italiani" realizzata annualmente dalla Associazione no-profit “Laboratorio Adolescenza”, di cui è fondatore, e dall’Istituto di Ricerca IARD. È Presidente della Associazione “Laboratorio Adolescenza” e membro del Consiglio Direttivo della dalla Società Italiana di Medicina dell'Adolescenza. Giornalista e scrittore, collabora dal 1995 con il Corriere della Sera. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche e saggi e ha scritto tre romanzi.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO