Scuole, stanziati 184 milioni per opere di manutenzione straordinaria. Nel sud Milano ci sono i complessi di via Brunacci e via Rimini

Ieri, 29 gennaio, in Commissione Bilancio ed Edilizia scolastica il neo assessore all’Edilizia scolastica Paolo Limonta (foto sotto) ha reso noto che il Comune ha messo a bilancio nel 2020 per la manutenzione straordinaria delle scuole

Ieri, 29 gennaio, in Commissione Bilancio ed Edilizia scolastica il neo assessore all’Edilizia scolastica Paolo Limonta (foto sotto) ha reso noto che il Comune ha messo a bilancio nel 2020 per la manutenzione straordinaria delle scuole 184 milioni di euro. Cifra a cui si aggiungono 7,7 milioni per la manutenzione ordinaria (il 10% in più rispetto al 2018) e le risorse provenienti dagli interventi a scomputo oneri di urbanizzazione e vendite di immobili, che la giunta intende indirizzare in parte sull’edilizia scolastica, come già annunciato dal sindaco per i 30 milioni della vendita del dicembre scorso del Palazzo delle Scintille, in zona City Life.

Nel dettaglio il Comune avvierà quest’anno la progettazione bando e, in parte, assegnazione dei lavori di manutenzione straordinaria su otto scuole, sei nel nord e due nel sud Milano. In questa parte della città saranno interessate dai lavori il complesso scolastico di via Brunacci 2, 4 e 6 (nella foto in alto) nel Municipio 5, dove entro la primavera del 2021 con uno stanziamento di 8 milioni partiranno i lavori di restauro e risanamento. Più radicale l’intervento nel Municipio 6, dove la scuola per l’infanzia di via Rimini, chiusa dal 2012, sarà bonificata e demolita. Anche qui i lavori partiranno presumibilmente nel 2021, considerato che attualmente siamo in fase di progettazione dell’intervento.

Sempre in tema di manutenzione straordinaria all’interno dei 184 milioni ne sono compresi 19,5 destinati ai Municipi, cifra aumentata di 6,5 milioni di euro rispetto all’anno scorso.

Significative anche le risorse per la manutenzione ordinaria. I 7,7 milioni stanziati serviranno per pagare tre ditte vincitrici di nuovi appalti, ognuna delle quali avrà tre municipi di riferimento. Task force che si aggiunge alle due aziende che già lavorano due scuole, alle squadre operative di MM e al Nucleo di intervento rapito (Niur).

Continua intanto il lavoro di incontro con municipi e scuole in campo dall’assessore Limonta, che oggi incontra 74 dirigenti scolastici per illustrare il funzionamento del data base per la gestione delle segnalazioni e i report dei lavori (per leggere l’articolo che parla dell’incontro in Municipio 5 del neo assessore Limonta e dei nuovi strumenti per la gestione dei lavori scolastici, clicca qui).

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di darle un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO