Simply di via delle Ferrera al Ronchetto, accordo raggiunto: subentra Conad, garantita la continuità occupazionale

Salvaguardati un servizio essenziale per il quartiere e la continuità lavorativa per i dipendenti. Si chiude con un doppio successo la vertenza dei lavoratori del supermercato Simply di via Della Ferrera. La struttura continuerà a

Salvaguardati un servizio essenziale per il quartiere e la continuità lavorativa per i dipendenti. Si chiude con un doppio successo la vertenza dei lavoratori del supermercato Simply di via Della Ferrera. La struttura continuerà a operare, con una nuova insegna a marchio “Conad”, garantendo così oltre a un servizio indispensabile per gli abitanti del quartiere anche la continuità occupazionale per i 35 lavoratori impiegati.  

«Con questa scelta Conad ha dimostrato che il loro motto, ‘persone oltre le cose’, è molto più di uno slogan – dichiara Santo Minniti, presidente del Municipio 6 -. Il quartiere Ronchetto manterrà una struttura commerciale importantissima e i dipendenti, che i cittadini conoscono ormai per nome, continueranno a lavorare nel nostro territorio. Da Conad, in questo anno difficile, non poteva arrivare regalo migliore».

«La notizia dell’acquisto del punto vendita da parte del nuovo operatore Conad – spiega l’assessora alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani – Non può che gratificarci per l’intenso lavoro di mediazione svolto dall’assessorato in questi mesi che ha permesso di conseguire due importanti risultati. In primo luogo la continuità lavorativa per i 35 dipendenti, in contesto economico difficile come quello attuale dettato dall’emergenza Covid che sta mettendo a dura prova le attività commerciali cittadine.  In seconda battuta il mantenimento di un presidio economico e sociale indispensabile per la vita quotidiana degli abitanti del quartiere che, altrimenti sarebbero stati costretti a rivolgersi a strutture lontane oltre a impoverire ulteriormente i servizi a disposizione della zona. La prosecuzione dell’attività commerciale – conclude l’assessora Tajani – rappresenta una vittoria anche per gli abitanti del quartiere che nei mesi scorsi avevano dato il via ad una raccolta firme per sensibilizzare l’Amministrazione contro la chiusura a tutela dello sviluppo del territorio. Raccolta firma che nei mesi scorsi ha visto anche l’interessamento in prima persona del sindaco Giuseppe Sala». 

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO