Smart working: i migliori libri da leggere

Il lavoro agile è diventato realtà e non più una parentesi legata alla pandemia. Così i libri sullo smart working si sono rivelati più utili che mai.Da 570mila dipendenti che lavoravano da casa nel periodo precedente

libri smart working

Il lavoro agile è diventato realtà e non più una parentesi legata alla pandemia. Così i libri sullo smart working si sono rivelati più utili che mai.

Da 570mila dipendenti che lavoravano da casa nel periodo precedente alla pandemia a più di otto milioni. Ed il numero continua ad aumentare. Ma il lavoro da remoto non è semplice, anzi, è molto complicato.

Cosa può fare quindi il lavoratore di fronte a questa rivoluzione del lavoro? Oltre a dotarsi di una postazione in casa o lavorare da un coworking, libri, manuali e letture hanno un ruolo importante. Analizzano il fenomeno suggerendo modi per viverlo, migliorarlo, oppure riformarlo.

Ecco alcuni libri sullo smart working da leggere per approfondire un argomento diventato centrale nella vita di tutti i lavoratori.

Libri sullo Smart Working da leggere assolutamente

La valutazione agile. Le Soft Skills dello smart working

Nuove forme di organizzazione richiedono anche nuove skill. Lo scopo del libro è quello di capire su quali capacità devono puntare le risorse umane per sviluppare lo smart working e il nuovo assetto delle imprese. Tuttavia, può essere una lettura utile anche per i dipendenti che vogliono comprendere la direzione su cui formarsi e puntare a livello professionale.

Smart working: La rivoluzione del lavoro intelligente

Cosa intendiamo veramente quando parliamo di smart working? Non solo c’è molta ambiguità sul termine, ma anche parecchia confusione. I punti chiave sono stati meditati a lungo e la pandemia è un’occasione per riscoprire pensieri solidi e ben circostanziati che attendono solo di essere acquisiti. Anche perché, sostiene nel suo studio il sociologo del lavoro De Masi, siamo solo all’inizio: quello della pandemia è stato il catalizzatore di una rivoluzione che è destinata a non fermarsi.

Il lavoro da remoto – Per una riforma dello smart working oltre l’emergenza

Il giurista, accademico ed ex viceministro del Lavoro scrive un libro molto attuale, che già individua alcuni dei punti più problematici dello smart working e lo fa con l’aiuto di autorevoli esperti. Dallo stabilire un nuovo confine tra vita privata e vita professionale, fino a cercare di capire come riformare la vecchia disciplina sul lavoro da remoto: si tratta è uno strumento utile sia per le aziende che per i lavoratori.

Smart Working: tool e attitudini per gestire il lavoro da casa e da remoto

Lavorare da remoto non è affatto semplice: occorre saper gestire il team, scegliere i software giusti, coordinare le attività. Condividere idee ed esperienze. Organizzare e predisporre gli strumenti. Analizzare i risultati per generare un miglioramento costante. Cristiano Carriero fa questo lavoro, svolge un’analisi preziosa per arrivare a definire non solo gli strumenti, ma anche le abitudini e le attitudini necessarie per avere successo.

Dai software all’organizzazione del lavoro, dal project management alla gestione di un team: nel libro vengono analizzati diversi aspetti citando anche i tool più utili.

Lo smartworker e i muffins: Manuale semiserio di sopravvivenza allo smartworking

Uno sguardo ricco, completo ma più leggero al problema dello smartworking. La soluzione è un sorriso che però porta con sé anche suggerimenti, trucchi, strategie e percorsi adatti a sdrammatizzare la tensione e ricucire con un po’ di sano sarcasmo e ironia un approccio innovativo allo smart working.

Smart working mind. Strategie e opportunità del lavoro agile

È tutta una quesitone di creare la mente giusta per riuscire a gestire e dare un senso a sfide nuove e contesti completamente cambiati. Come si costruisce una carriera in modalità remota? Come ci si appoggia alle leve della comunicazione e della collaborazione? Come fa una azienda a crescere in un contesto di smart working?

Se lo sono chiesti Nicola De Pisapia e Michela Vignoli, che hanno scritto un libro dedicato a questo: costruire il mindset giusto, trovando l’equilibrio tra fatica e benessere, con la collaborazione attiva anche delle aziende.

Remote Management: Gestire il lavoro da remoto, senza vincoli di luogo o di tempo

Il volume di Luca Faccin ha lo scopo di spiegare come organizzare il lavoro attorno a una nuova forma di collaborazione tra dipendenti, il remote working. Questo, dal punto di vista dell’azienda, vuol dire gestire in maniera diversa i progetti, con linee guida chiare per dipendenti e professionisti. Il libro ruota attorno a venti suggerimenti su metodologie, strumenti e mentalità per gestire lo smart working. Ogni consiglio è arricchito dall’esperienza diretta dell’autore che ne racconta anche i risvolti pratici.

E tu, hai letto di recente un libro sullo smart working?

In collaborazione con inCOWORK

Catanese di nascita e Milanese d'adozione, ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione il giorno del mio compleanno. Social media lover con una passione sfrenata per la musica di De André e i fumetti di Andrea Pazienza. Amo la Sicilia, il mare e il sole.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO