Sostegno Affitto 2022 fino a 3mila euro a famiglia dal Comune di Milano per un totale di 4,7 milioni. Domande entro 11/05

I residenti a Milano che vivono nella città in affitto e hanno problemi a pagare il canone anche a seguito delle difficoltà economiche derivate dall’emergenza sanitaria Covid-19, possono presentare la domanda online per il contributo “Sostegno Affitto

I residenti a Milano che vivono nella città in affitto e hanno problemi a pagare il canone anche a seguito delle difficoltà economiche derivate dall’emergenza sanitaria Covid-19, possono presentare la domanda online per il contributo “Sostegno Affitto 2022”  fino alle ore 12.00 dell’11 maggio 2022.

Difatti il Comune di Milano, in collaborazione con Milano Abitare – Agenzia per l’affitto accessibile, sostiene anche quest’anno i nuclei familiari con ISEE uguale o inferiore a 26mila euro a far fronte alle spese per il pagamento dell’affitto.

L’inquilino residente a Milano può chiedere  l’erogazione di un contributo fino a 3.000 euro che servirà a coprire un massimo di 8 mensilità del canone di locazione, come previsto dall’avviso pubblico “Misure di sostegno al mantenimento dell’alloggio in locazione sul libero mercato” che prevede uno stanziamento totale iniziale pari a 4.777.261 euro.

Domanda di contributo

Può presentare la domanda l’inquilino residente a Milano e titolare del contratto di locazione (conduttore) dell’unità immobiliare che deve essere ubicata nel territorio del Comune di Milano.

La domanda può essere presentata solo on line entro le ore 12 di mercoledì 11 maggio sulla piattaforma dedicata, accedendo obbligatoriamente con Spid e collegandosi alla pagina web “Contributo Sostegno Affitto 2022” presente sul sito del Comune di Milano.

Il contributo richiesto dall’inquilino, che ne sarà quindi il beneficiario, sarà versato direttamente al proprietario dell’alloggio entro 30 giorni dal termine della procedura ed è finalizzato a coprire il costo dei canoni di locazione non versati o da versare fino a un massimo di otto.

Per accedere e completare la richiesta è necessario che sia l’inquilino che il proprietario siano in possesso di un’utenza del Sistema pubblico di identità digitale (SPID).

Requisiti

Per ottenere il contributo sono necessari i seguenti requisiti: avere un’attestazione ISEE ordinario inferiore o uguale a 26.000 euro, non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione, non essere proprietari di un alloggio adeguato nel territorio della Regione Lombardia ed essere residenti nell’alloggio in locazione per cui si chiede il contributo, con regolare contratto, da almeno sei mesi dal 20 aprile, data di pubblicazione dell’Avviso.

Milano Abitare

Milano Abitare è l’Agenzia per l’affitto accessibile del Comune di Milano. Offre servizi gratuiti di orientamento, assistenza e intermediazione immobiliare a tutti coloro che – proprietari di un alloggio o alla ricerca di una casa a Milano –  sono interessati all’affitto accessibile, ovvero all’affitto ad un canone inferiore a quello di mercato.

Dall’agosto 2020 a oggi, attraverso le misure di sostegno al mantenimento degli alloggi in locazione sul libero mercato, è stata erogata a Milano una cifra pari a 9.912.393 euro tra fondi europei, statali e regionali che ha permesso di sostenere 6.780 richieste presentate; a breve sarà erogata un’ulteriore cifra pari a 1 milione di euro per altre 630 posizioni per un totale complessivo pari a quasi 11 milioni di euro.

Documenti utili

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO