Spettacoli, letture e capolavori dal mondo

Fra Cristoforo: le relazioni affettive Venerdì 2 marzo, alle 18, si terrà il lo spettacolo musicale “Dall’aria alla canzone”, a cura del maestro Gianfranco Messina. Il programma comprende composizioni che vanno dal Verismo operistico - con

, Spettacoli, letture e capolavori dal mondo

Fra Cristoforo: le relazioni affettive

Venerdì 2 marzo, alle 18, si terrà il lo spettacolo musicale “Dall’aria alla canzone”, a cura del maestro Gianfranco Messina. Il programma comprende composizioni che vanno dal Verismo operistico – con Puccini, Catalani e Mascagni – alla Vienna della Belle Époque, per finire con musiche americane. Interpretazioni di Gianfranco Messina, pianoforte, Michela Pastafiglia, violino, Angela Maria Lisciandra, soprano. Il maestro proporrà anche un suo inedito in omaggio alla tradizione veristica italiana.


Il 9, il 16 e il 23, alle 18
, si svolgeranno i tre incontri del ciclo “Manipolazione e dipendenza affettiva”, tenuto dalla sociologa e counsellor Valentina Sambrotta. «Nelle relazioni amorose – precisa l’esperta – deve essere fatta una prima differenza tra rapporti funzionali, patologici e disfunzionali. Nel primo caso le due parti, con amorevolezza e fiducia, cercano di maturare e crescere insieme. All’estremo opposto si colloca il rapporto patologico, basato sulla violenza. La forma intermedia è quella disfunzionale, dove l’amore diventa come una ‘droga’ e il comportamento dell’altro influenza il benessere chiaravalledella persona affettivamente dipendente in modo ossessivo e ripetitivo, trasformandosi in sofferenza. Vedremo insieme le caratteristiche di quest’ultima relazione e come sia possibile uscire dalla dipendenza emotiva».

Mercoledì 14, alle 18, per la serie di incontri “Sfogliando Milano. Immagini e testimonianze sulla città”, l’esperta d’arte e guida turistica Laura Soubachakis si soffermerà sulle abbazie del territorio milanese.

La sera del 14, alle 20.30, proseguirà anche il ciclo di letture “Eros e Psiche”, condotto dal professor Carlo Marchesi, che in questo appuntamento interpreterà e commenterà pagine di Platone. Seguiranno gli interventi del pubblico.

Giovedì 15, alle 18, la scrittrice Rania Ibrahim e il professor Paolo Branca, dell’Università Cattolica di Milano, presenteranno “Il rione dei ragazzi”, uno dei più famosi romanzi dello scrittore egiziano Nagib Mahfuz, premio Nobel per la Letteratura. Il libro è animato dalla profonda spiritualità dell’autore, aperta a religioni diverse e fondata su ideali di fratellanza. Questo appuntamento rientra in “Capolavori dal mondo”, una serie di incontri letterari in programma nei nove Municipi di Milano per favorire il dialogo interculturale e la conoscenza di importanti opere appartenenti a varie letterature. Il progetto, curato dalle associazioni delle comunità internazionali presenti nella nostra città, è promosso dall’“Ufficio Reti e Cooperazione culturale” del Comune di Milano in collaborazione con “Forum della Città mondo”.

Sabato 17, alle 10.30, le “Donne del giovedì” proporranno ai bambini da 5 a 10 anni un laboratorio per la “Festa del papà”. È richiesta la prenotazione (0288465806).

Sant’Ambrogio: l’arte della gioia

Dal primo al 22 marzo sarà esposta la mostra “Mamma lingua”, che riunisce libri per l’infanzia scritti nelle lingue più parlate dalle nostre comunità di immigrati. Durante il periodo dell’esposizione, saranno proposte ai bambini letture animate in varie lingue: il giorno 3 in italiano, francese, inglese; il 10 in italiano, francese, inglese, spagnolo e rumeno; il 17 in cinese, albanese, arabo, filippino e inglese. Tutti gli incontri si svolgeranno alle 16. Si consiglia la prenotazione (0288465814).

goliarda sapienzaGiovedì 8, alle 18.30, in occasione della “Giornata Internazionale della Donna”, la performer Raffaella D’Angelo, di “Artemysia Teatro”, sarà l’interprete della lettura scenica “L’arte di Goliarda: arte della gioia”. Si tratta di uno spettacolo dedicato a Goliarda Sapienza (nella foto qui a destra), poliedrica artista siciliana del Novecento, che dimostrò il suo talento fin da piccola: fu cantante, ballerina, attrice di successo e infine scrittrice. Di lei si ricorda in particolare il romanzo “L’arte della gioia”, che venne pubblicato postumo e divenne un caso editoriale.

Venerdì 23, alle 18.30, secondo appuntamento della nuova serie del “Caffè filosofico”. Titolo dell’incontro, “Quando l’amore si fa poesia”. Partendo dall’invito alla lettura del libro “La nascita di Eva. Saggi e racconti”, della filosofa svizzera Jeanne Hersch, la professoressa Roberta De Monticelli, che insegna filosofia della persona all’“Università Vita-Salute San Raffaele”, avvierà una riflessione sulla nascita della coscienza. L’argomento sarà riproposto sabato 24, alle 16, con la proiezione del film di Marco Pontecorvo “Pa-ra-da”, sui giovani che vivono nel sottosuolo di Bucarest. Il regista racconta come il clown francese Miloud Oukili sia riuscito con grande impegno a trasformare molti di loro in artisti di strada noti in tutto il mondo.

Martedì 27, alle 18, si svolgerà un reading tratto dal libro della giornalista Antonella Mascali “Lotta civile”, che raccoglie dodici storie raccontate all’autrice dai familiari di vittime della mafia. In questo incontro sarà letta l’intervista ad Alessandro Antiochia, fratello di Roberto Antiochia, il poliziotto ucciso il 6 agosto 1985. L’iniziativa, promossa dal “Presidio Sud-Ovest Milanese Angelo Vassallo”, è a cura di “Libera”, in collaborazione con la compagnia amatoriale “Cinque più”, ed è inserita nel progetto “Dopo le mafie”, ideato dall’“Associazione Circola – Cultura, Diritti, Idee in Movimento” e sostenuto dal Sistema Bibliotecario di Milano per trasformare i beni confiscati alla criminalità in “beni comuni” col contributo di istituzioni e cittadini. Giovedì 5 aprile, alle 15, gli studenti del 4° e 5° anno di scuola superiore potranno partecipare a un laboratorio sulla preparazione delle tesine per la maturità. L’iniziativa sarà condotta da Laura Ballestra, della “Liuc – Università Carlo Cattaneo di Castellanza”. È necessaria la prenotazione (c.bibliosantambrogio@comune.milano.it).

Tibaldi: gialli e fantasmi

Sabato 17 marzo, alle 20.30, è in programma l’iniziativa “Milano nel giallo. Ieri e oggi, due romanzi e due periodi storici a confronto”. Gli autori, Fulvio Capezzuoli e Paolo Pedote, presenteranno i loro“gialli”, ambientati nella città ma in periodi molto diversi. “Il commissario Maugeri e il fantasma di via Ariosto”, di Capezzuoli, ha come sfondo la Milano del dopoguerra, mentre il libro di Pedote, “I bambini di Escher”, si svolge ai nostri giorni. La serata, a cui parteciperà lo scrittore e ricercatore Luigi Vergallo, sarà anche un’occasione per parlare dei cambiamenti urbanistici, sociali e culturali avvenuti nella metropoli.

Mercoledì 21, alle 21, si terrà l’incontro condotto da Fabrizia Ferrari “Il fenomeno del ghosting e il mistero di via Gerolamo Tiraboschi”. La trasformazione in “fantasma” da parte di chi vuol cambiare vita è il tema che sarà discusso con riferimento all’ultimo romanzo di Francesco Bova, “L’albero delle zucche”. Oltre all’autore, interverranno Luciano Tommaso Ponzi, investigatore, Maria Grazia Marcarini, ricercatrice, Maria Grazia Zucca, artista, e Gloria Bova, psicoterapeuta.

Fabrizio Ternelli

(Marzo 2018)

 

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, blogger appassionata di cinema e teatro, talentuosa grafica e webmaster, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e sfide, forte della sua estrazione umanista veste con grazia e competenza le testate digitali e su carta di Milanosud.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO